ANIMALI SELVATICI, CARAMANICA(RA): “SU ABBATTIMENTI ILLOGICHE PAROLE DI FDI”

ANIMALI SELVATICI, CARAMANICA(RA): “SU ABBATTIMENTI ILLOGICHE PAROLE DI FDI

11/01/2019 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 645 volte!

Anco­ra una vol­ta “Riv­o­luzione Ani­mal­ista” reg­is­tra le far­net­i­can­ti dichiarazioni di qualche espo­nente politi­co, smac­cata­mente anti ani­mal­ista. Sta­vol­ta toc­ca a Tom­ma­so Foti, dep­u­ta­to di Fratel­li d’Italia, che in una inter­rogazione alla atten­zione del gov­er­no, crede che l’unico modo per atten­uare la pro­lif­er­azione dei cinghiali, e più in gen­erale degli ani­mali sel­vati­ci siano sola­mente i piani di abbat­ti­men­to stra­or­di­nari: in sostan­za, il prob­le­ma dei cinghiali si risolverebbe sic e sim­pliciter sparan­doli e ucci­den­doli. Noi siamo total­mente con­trari a ques­ta prat­i­ca medio­e­vale, dis­umana e ricor­diamo a Foti che esistono numerosi altri meto­di di dife­sa appro­priati ed effi­caci, in gra­do di con­tem­per­are la tutela degli ani­mali sel­vati­ci, la pub­bli­ca inco­lu­mità e la qual­ità dei rac­colti agrari: dalle bar­riere fisiche, come le recinzioni tradizion­ali ed elet­triche, a quelle psi­co­logiche, dal for­ag­gia­men­to dis­sua­si­vo alla pro­tezione otti­co-acus­ti­ca. Insom­ma, tutte tec­niche di dife­sa, eco­logi­ca­mente e social­mente accettate e sosteni­bili, che pos­sono lim­itare, e di molto, i dan­ni provo­cati dagli ani­mali sel­vati­ci. Con­sigliamo, dunque, a Tom­ma­so Foti di infor­mar­si meglio”.

Così, in una nota, il seg­re­tario nazionale di “Riv­o­luzione Ani­mal­ista”, Gabriel­la Cara­man­i­ca.