Pomezia: sottoscritta la convenzione urbanistica del Comprensorio Industriale D

Pomezia: sottoscritta la convenzione urbanistica del Comprensorio Industriale D

28/12/2018 0 Di puntoacapo

Hits: 325

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1935 volte!

Nuova strada di collegamento con via dei Castelli Romani, servizi privati e verde pubblico

L’iter ammin­is­tra­ti­vo ave­va subito un’in­ter­ruzione ma, risol­ven­do le varie prob­lem­atiche, pochi giorni fa si è arrivati alla sot­to­scrizione del­la con­ven­zione urban­is­ti­ca che vede la mod­i­fi­ca del­la des­ti­nazione d’uso da indus­tri­ale a servizi pri­vati di uso pub­bli­co per il com­mer­cio e la con­tes­tuale ricol­lo­cazione di parte del verde pub­bli­co che ver­rà cedu­to in favore del­l’Am­min­is­trazione, con la real­iz­zazione di una nuo­va strada.

“Ques­ta Ammin­is­trazione, sin dai pri­mi giorni dal­l’inse­di­a­men­to — spie­ga il Sin­da­co Adri­ano Zuc­calà – ha ese­gui­to una imme­di­a­ta ric­og­nizione delle ques­tioni di natu­ra urban­is­ti­ca rimaste ferme, tra le quali quel­la rel­a­ti­va al Com­par­to D, quad­rante col­lo­ca­to tra la com­planare del­la Via Pon­ti­na e la Via dei Castel­li Romani il cui miglio­ra­men­to è strate­gi­ca­mente impor­tante per la cresci­ta del­la cit­tà in ter­mi­ni di servizi e viabilità.
Gra­zie alla con­ven­zione — pre­cisa il Sin­da­co — il Comune potrà anche con­tare sul­la real­iz­zazione di una nuo­va stra­da di col­lega­men­to tra il sot­to pas­so all’ho­tel Selene e Via dei Castel­li che favorirà il decon­ges­tion­a­men­to del­la via­bil­ità sulle arterie principali.

Il trat­to di stra­da in esame — aggiunge l’Asses­sore Luca Tova­lieri — potrà essere per­cor­so in tut­ta sicurez­za gra­zie alla costruzione di due rota­to­rie col­lo­cate in cor­rispon­den­za del­l’ho­tel Selene e lun­go l’ar­te­ria di nuo­va real­iz­zazione. Rispet­to alla soluzione orig­i­nar­ia — pre­cisa l’Asses­sore — il prog­et­to prevede un sen­si­bile ampli­a­men­to del­la rota­to­ria in cor­rispon­den­za del­l’Ho­tel Selene a garanzia di mag­giore sicurez­za e mag­giore flu­id­ità del traf­fi­co oltre all’in­tro­duzione di una nuo­va rota­to­ria sul­la nuo­va stra­da per la riduzione delle veloc­ità di per­cor­ren­za ed il col­lega­men­to ad un nuo­vo trat­to stradale pri­va­to ad uso pubblico.

Infine — con­clude il Sin­da­co Adri­ano Zuc­calà — essendo la zona in esame inter­es­sa­ta dai noti allaga­men­ti nel­la zona del sot­to pas­so, coglien­do l’oc­ca­sione del­l’avvio del­l’in­ter­ven­to, ques­ta Ammin­is­trazione ha ritenu­to oppor­tuno richiedere agli Enti pre­posti, che han­no man­i­fes­ta­to la loro disponi­bil­ità, tut­ti gli inter­ven­ti nec­es­sari a risol­vere defin­i­ti­va­mente la prob­lem­at­i­ca degli allaga­men­ti a sal­va­guardia del­la pub­bli­ca inco­lu­mità dei cittadini”.