Fiumicino: Pavinato e Benelli nuovi delegati del Sindaco

Fiumicino: Pavinato e Benelli nuovi delegati del Sindaco

14/12/2018 0 Di puntoacapo
Vis­ite: 341

GIUSEPPE PAVINATO È IL NUOVO DELEGATO DEL SINDACO A TUTELA E MONITORAGGIO DEL DECORO URBANO E DEI BENI PATRIMONIALI COMUNALI

Giuseppe Pavina­to è il nuo­vo del­e­ga­to del sin­da­co Mon­ti­no alla Tutela e mon­i­tor­ag­gio del deco­ro urbano e dei beni pat­ri­mo­ni­ali del Comune di Fiu­mi­ci­no.

Oltre che cos­ti­tuire un onore per la fidu­cia ris­er­vata­mi – dichiara Pavina­to – è un incar­i­co impeg­na­ti­vo di con­di­vi­sione e di col­lab­o­razione col Sin­da­co, gli Asses­sori com­pe­ten­ti in mate­ria per costru­ire ulte­ri­ori e impor­tan­ti risul­tati di buona ammin­is­trazione al servizio di tut­ti i cit­ta­di­ni.

Il nos­tro è un Comune con moltissime ric­chezze cul­tur­ali, artis­tiche, ambi­en­tali, tra i più dotati del­la Regione Lazio. Queste ric­chezze deb­bono essere ulte­ri­or­mente apprez­zate e arric­chite da idee e prog­et­ti di val­oriz­zazione e conoscen­za col­let­ti­va. Dovran­no altresì essere svilup­pate dal pun­to di vista del­la fruizione, del tur­is­mo, dell’immagine e del deco­ro”.

Pen­so ad esem­pio – pros­egue – all’idea del Prog­et­to del­la ” Stra­da del Cin­e­ma al Vil­lag­gio dei Pesca­tori ” a Fre­gene o anco­ra a idee di per­cor­si ambi­en­tali, come quel­lo che toc­ca gli stu­pen­di borghi di Fiu­mi­ci­no Iso­la Sacra, Mac­carese, Pali­doro, Tor­rimpi­etra, Tragli­a­ta, Tragli­atel­la. Il fine è l’innalzamento del­la qual­ità del­la vita nel nos­tro Comune capace di atti­rare anche svilup­po e inves­ti­men­ti”.

Ernesto Benelli

Ernesto Benel­li

ERNESTO BENELLI È IL DELEGATO DEL SINDACO ALLA TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO DEL COMUNE DI FIUMICINO

È Ernesto Benel­li il del­e­ga­to del sin­da­co Mon­ti­no alla “Tutela e val­oriz­zazione del pat­ri­mo­nio stori­co del Comune di Fiu­mi­ci­no”.

Ernesto Benel­li ha com­in­ci­a­to a rac­cogliere e doc­u­mentare le sto­rie e la sto­ria del nos­tro Comune fin dai tem­pi del­la XIV Cir­co­scrizione, quan­do insieme ad altri real­iz­zò a Palaz­zo Braschi la mostra di foto storiche “I nos­tri cen­to anni: doc­u­men­ti fotografi­ci dell’Agro Romano”, vis­i­ta­ta da oltre 35.000 per­sone.

Da quel­la pri­ma espe­rien­za – rac­con­ta Benel­li – è inizia­to un lun­go e costante lavoro che mi ha por­ta­to a rac­cogliere e con­ser­vare uno stra­or­di­nario archiv­io di qua­si 3000 foto, essen­ziali per doc­u­mentare i cam­bi­a­men­ti vis­su­ti dal nos­tro ter­ri­to­rio dal­la fine dell’Ottocento ad oggi, pas­san­do per l’epoca delle boni­fiche e quel­la del­la Rifor­ma agraria del­la metà del sec­o­lo scor­so”.

Sono par­ti­co­lar­mente orgoglioso – pros­egue – del­la mia “Gui­da al ter­ri­to­rio del Comune di Fiu­mi­ci­no” scrit­ta insieme a San­dro Polo e di “Le Cit­tà morte dell’Agro Aure­lio”, pub­bli­ca­ta con il con­trib­u­to del­la Provin­cia di Roma. In questi ulti­mi anni ho dato vita all’iniziativa “Passeg­giate d’autunno tra Natu­ra e Cul­tura” con la quale con­duco grup­pi sem­pre più vasti di appas­sion­ati alla scop­er­ta di quelle par­ti del nos­tro ter­ri­to­rio acces­si­bili solo a inter­es­sati e inter­es­san­ti cam­mi­na­tori”.

Con­di­vi­di:
0