MARINO. PCI, nella notte si è spento il compagno Rolando Zampilloni

MARINO. PCI, nella notte si è spento il compagno Rolando Zampilloni

11/12/2018 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1014 volte!

Il com­pag­no Rolan­do Zampil­loni si è spen­to nel­la notte, durante il son­no. Ques­ta mat­ti­na, al risveg­lio, la figlia Luciana si appresta­va ad orga­niz­zargli la con­sue­ta colazione ed invece ha fat­to la triste scop­er­ta.

Appe­na divul­ga­ta la notizia con il pas­s­aparo­la come è nelle cose dei pri­mi momen­ti, imme­diati sono sta­ti i mes­sag­gi di cor­doglio e di affet­to ver­so la famiglia e ver­so il seg­re­tario del­la sezione, com­pag­no Ste­fano Ender­le, suo gen­ero, da parte di diri­gen­ti e attivisti del Par­ti­to ad ogni liv­el­lo. Oltre che, nat­u­ral­mente di tante per­son­al­ità e cit­ta­di­ni di Cavadei Sel­ci e di Mari­no.

Il com­pag­no Rolan­do Zampil­loni era iscrit­to “da sem­pre” (rispon­de­va così a chi gli chiede­va da quan­to fos­se iscrit­to al Par­ti­to) al PCI, per­ché da sem­pre, ricor­da­va, era comu­nista.

Con lo sciogli­men­to dell’1989, aderì a Rifon­dazione Comu­nista e, come sem­pre, fu atti­vo nel­la divul­gazione degli ide­ali comu­nisti, sen­za cedere nei pro­pri con­vinci­men­ti.

Ha sostenu­to, in par­ti­co­lare dopo la nasci­ta del PdCi ed ora di nuo­vo del PCI, tut­ti gli sforzi che i com­pag­ni di Mari­no, a com­in­cia­re da Ste­fano, han­no sem­pre pro­pos­to per riportare ad una robustez­za orga­niz­za­ti­va le idee comu­niste che pure sono pre­sen­ti in ques­ta fase nel­la soci­età mari­nese come quel­la ital­iana.

La sezione “E. Berlinguer” di Mari­no, si stringe attorno alla famiglia e al com­pag­no seg­re­tario, e def­er­ente inchi­na la bandiera rossa lis­ta­ta a lut­to al com­pag­no Rolan­do Zampil­loni, al nos­tro “Zam­bo”.

Le ese­quie, in for­ma laica, si svol­ger­an­no domani, 12 dicem­bre, in piaz­za San Barn­a­ba, nel­lo spazio anti­s­tante il sagra­to del­la Basil­i­ca alle ore 15.00.