Concorso OSS: quasi 500 le persone assunte in tutta la Regione Lazio

Concorso OSS: quasi 500 le persone assunte in tutta la Regione Lazio

30/11/2018 0 Di puntoacapo

Hits: 210

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1522 volte!

Dal­la Asl Roma 5 il con­cor­so OSS: qua­si 500 le per­sone assunte in tut­ta la Regione Lazio. Oltre 60 in RM5

L’Azienda: “Un con­cor­so diven­ta­to vero esem­pio di ingeg­ne­r­ia sanitaria”

Ringrazian­do tut­to il per­son­ale che ha lavo­ra­to assid­u­a­mente a sen­za sos­ta per il buon esi­to di quel­lo che è sta­to il pri­mo con­cor­so per Oper­a­tori Socio San­i­tari del Lazio, la Asl Roma 5, capofi­la, annun­cia la sua con­clu­sione. In questi giorni, infat­ti, stan­no ter­mi­nan­do le pro­ce­dure di assun­zione non solo a cop­er­tu­ra del fab­bisog­no del­la Asl Roma 5 ma di tut­ta la Regione Lazio. Un con­cor­so divenu­to esem­pio di “ingeg­ne­r­ia san­i­taria” gra­zie agli uffi­ci del­la Regione che han­no facil­i­ta­to la buona rius­ci­ta delle pro­ce­dure concorsuali.

IL CONCORSO

Si è trat­ta­to di un “Con­cor­sone”. Diverse migli­a­ia le domande per­venute e alla fine del­la selezione, lun­ga e com­p­lessa, sono 563 (su una grad­u­a­to­ria di cir­ca 577) gli Oper­a­tori Socio San­i­tari che stan­no fir­man­do in questi giorni il con­trat­to a tem­po inde­ter­mi­na­to per le aziende di tut­to il Lazio a fronte del fab­bisog­no assun­zionale espres­so per il 2018. Sono 62 quel­li che entra­no nel­la Roma 5.

QUALE LA NOVITÀ

La novità di questo Con­cor­so, oltre a quel­la di essere il pri­mo in asso­lu­to per OSS, è che è sta­to com­ple­ta­mente gesti­to dal­la Asl Roma 5, in qual­ità di capofi­la, alla quale la Regione ha affida­to l’intera ges­tione delle pro­ce­dure di scor­ri­men­to (non solo come avviene tradizional­mente la creazione di una grad­u­a­to­ria da cui attin­gere): dal­la real­iz­zazione all’assunzione, per con­to di tutte le Aziende del­la Regione in base alle neces­sità man­i­fes­tate sec­on­do il fab­bisog­no 2018.

Questo ha com­por­ta­to un grande e com­p­lesso lavoro, sper­i­men­tale, dietro input e sosteg­no dell’uffici pre­posti del­la Regione Lazio, por­ta­to avan­ti con pro­fes­sion­al­ità e con il sosteg­no fat­ti­vo delle altre Aziende: un nuo­vo mod­el­lo, defini­to dal Com­mis­sario Stra­or­di­nario Giuseppe Quin­tavalle: “Esem­pio di ingeg­ne­r­ia sanitaria”.

NEL DETTAGLIO

Dei 577 OSS risul­tati utili in graduatoria:

per la Asl RM 5 sono sta­ti assun­ti 62 OSS per il fab­bisog­no anno 2018 (30 a cop­er­tu­ra dei con­trat­ti a tem­po deter­mi­na­to, 32 già autor­iz­za­ti e pre­visti in prece­den­ti decreti), e 40 OSS ver­ran­no assun­ti per il fab­bisog­no anno 2019;

per le altre Aziende del Lazio, la RM 5 ha col­lo­ca­to gli OSS del­la grad­u­a­to­ria, in base alle richi­este, fino a chia­mare 437 unità totali (com­pre­si anche i 62 del­la Roma 5) per il 2018; ne restano da chia­mare 140 nel 2019.

Per con­sen­tire le scelte di sede degli oper­a­tori assun­ti dal con­cor­so, la RM5 sta met­ten­do in atto quan­to pos­si­bile, e con­tin­uerà ad adop­er­ar­si nel 2019, per lim­itare così, per le sin­gole ammin­is­trazioni, l’at­tiv­ità buro­crat­i­ca delle richi­este di trasfer­i­men­to, subito dopo le assunzioni.

Tali atten­zioni mira­no sia a razion­al­iz­zare l’at­tiv­ità ammin­is­tra­ti­va che a tute­lare il benessere orga­niz­za­ti­vo attra­ver­so il sod­dis­faci­men­to delle esi­gen­ze lavo­ra­tive e di vita degli oper­a­tori neoas­sun­ti nel­l’am­min­is­trazione pub­bli­ca. Sec­on­do la sti­ma del fab­bisog­no 2019 è pre­sum­i­bile l’in­tero scor­ri­men­to del­la grad­u­a­to­ria, fino ad esaurimento.