“Isabelle” di Mirko Locatelli a Roma al Nuovo Cinema Aquila e all’Apollo 11 dal 29 novembre

Isabelle” di Mirko Locatelli a Roma al Nuovo Cinema Aquila e all’Apollo 11 dal 29 novembre

28/11/2018 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2418 volte!

Protagonista l’attrice francese Ariane AscarideAl centro della storia l’incontro tra una donna e un ragazzo,  legati da un avvenimento che sconvolgerà le loro vite

Distribuito da Strani Film in collaborazione con Mariposa Cinematografica, l’elenco dei cinema su www.stranifilm.it

Il film “Isabelle di Mirko Locatel­li per la sceneg­giatu­ra di Giu­dit­ta Taran­tel­li, uscirà a Roma all’Apollo 11 e al Nuo­vo Cin­e­ma Aquila dal 29 novem­bre. Al cen­tro del­la sto­ria l’incontro tra una don­na e un ragaz­zo, legati da un avven­i­men­to che scon­vol­gerà le loro vite.

Il film uscirà nei cin­e­ma d’Italia dis­tribuito da Strani Film in col­lab­o­razione con Mari­posa Cin­e­matografi­ca da Firen­ze a Milano, da Roma a Tori­no, da Bologna a Udine, da Por­de­none a Tri­este, da Peru­gia a Gorizia fino a Spo­le­to e in altre cit­tà d’Italia (l’elenco com­ple­to delle sale su www.stranifilm.it).

Locatel­li è al suo ter­zo film dopo “Il pri­mo giorno d’inverno” del 2008 e “I cor­pi estranei” (con Fil­ip­pi Timi) del 2013. Al cen­tro del­la sto­ria l’incontro tra una don­na e un ragaz­zo, legati da un avven­i­men­to che scon­vol­gerà le loro vite. Nel cast di Isabelle l’attrice Ari­ane Ascaride (pro­tag­o­nista del film) e gli attori Robin­son Stévenin, Lavinia Ansel­mi e per la pri­ma vol­ta sul­lo scher­mo Samuele Ves­sio, per una pro­duzione Strani Film e Agat Films & Cie (di Robert Guédigu­ian) con Rai Cin­e­ma.

Il film si è aggiu­di­ca­to i seguen­ti pre­mi: “Miglior Sceneg­giatu­ra” (Prix du Meilleur Scé­nario) alla 42/esima edi­zione del Mon­tre­al World Film Fes­ti­val (uni­co film ital­iano selezion­a­to in con­cor­so) e “Miglior Attrice” al Cape Town Inter­na­tion­al Film Mar­ket & Fes­ti­val.

Sinos­si

Isabelle è un’astronoma di orig­i­ni france­si, vive in Italia in una grande casa imm­er­sa tra i vigneti sulle colline nei pres­si di Tri­este. Il sole splende sul­la cam­pagna, il mare a pochi chilometri si infrange sul­la cos­ta roc­ciosa, il pae­sag­gio è un par­adiso e come tutte le esta­ti suo figlio Jérôme passerà qualche tem­po con lei. Isabelle lo ama molto, è pronta a fare qual­si­asi cosa per lui, ma l’incontro con Davide, un gio­vane che sta attra­ver­san­do un momen­to di grande dif­fi­coltà, stravol­gerà le loro vite e Isabelle dovrà com­piere una scelta che porterà inevitabil­mente a un epi­l­o­go doloroso.

Infor­mazioni, bigli­et­ti e orari

Nuo­vo Cin­e­ma Aquila, Via l’Aquila, 66/74, Roma | 06 4554 1398 | www.cinemaaquila.it

Apol­lo 11, via Nino Bixio, Roma, info 339 2674365

Mirko Locatel­li

Milanese, fa il suo esor­dio nel lun­gome­trag­gio nel 2008 con Il pri­mo giorno d’inverno che parte­ci­pa alla 65^ Mostra Inter­nazionale del Cin­e­ma di Venezia, per poi essere selezion­a­to a più di 20 fes­ti­val, ital­iani ed europei. Nel 2013 fon­da la casa di pro­duzione Strani Film con Giu­dit­ta Taran­tel­li e Fabio e Pao­lo Cave­naghi, con cui pro­duce il suo sec­on­do film I cor­pi estranei che viene pre­sen­ta­to in Con­cor­so al Roma Film Fes­ti­val, per poi vin­cere numerosi pre­mi a fes­ti­val inter­nazion­ali. Nel 2016 pro­duce con Strani Film I cor­morani, l’esordio alla regia di Fabio Bob­bio, in con­cor­so al pres­ti­gioso Visions du Réel di Nyon. Isabelle è il suo ter­zo film.

 

Note di regia

Quan­do ho inizia­to a immag­inare una direzione per Isabelle, mi sono impos­to di rifug­gire gli stereotipi del cin­e­ma di genere, a van­tag­gio degli aspet­ti più inti­mi dei sin­goli per­son­ag­gi, tut­ti inca­paci di gestire un ruo­lo che la vita gli ha ris­er­va­to loro mal­gra­do. Ho sem­pre pen­sato a Isabelle come uno di quei per­son­ag­gi del teatro borgh­ese di Augi­er o Dumas, che por­tano il gio­co del­la vita e del­la morte sul pal­cosceni­co, che lot­tano con­tro sè stes­si e il loro sis­tema di val­ori pur di pro­teggere la pro­pria posizione sociale. Isabelle è anche un film sull’incedere del tem­po sui cor­pi, sull’ipocrisia e l’egoismo degli esseri umani, sul cor­ag­gio e la coscien­za con la quale pri­ma o poi ognuno di noi è obbli­ga­to a con­frontar­si.