Sora: vetrine contro violenza 2018, premiata l’attività vincitrice

Sora: vetrine contro violenza 2018, premiata l’attività vincitrice

26/11/2018 0 Di puntoacapo

Hits: 88

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2355 volte!

Pre­mi­a­ta  a Sora la “Vet­ri­na con­tro vio­len­za 2018“. Il 25 novem­bre le Nazioni Unite, l’Italia ed il mon­do intero com­mem­o­ra­no la Gior­na­ta Inter­nazionale con­tro la vio­len­za sulle donne. Tan­tis­sime le inizia­tive che si stan­no svol­gen­do  per sen­si­bi­liz­zare l’opinione pub­bli­ca sul tema del­la vio­len­za. A Sora i com­mer­cianti han­no parte­ci­pa­to, per il quin­to anno con­sec­u­ti­vo, al for­mat “Vetrine con­tro Vio­len­za” ideato dall’Associazione Cul­tur­ale no prof­it “Inizia­ti­va Donne” che ha rice­vu­to anche per ques­ta edi­zione il patrocinio del Comune di Sora.

Le vetrine dei negozi del­la cit­tà sono state allestite con il tema: “No alla violenza!”.

Saba­to mat­ti­na, alla vig­ilia del 25 novem­bre 2018, la giuria, for­ma­ta da Fran­co Taglione, Anna Tomas­si e Clau­dio D’Ascenzo, ha esam­i­na­to le vetrine dei negozi che han­no ader­i­to all’iniziativa pre­mian­do la più sig­ni­fica­ti­va. Le vetrine, curate nei min­i­mi det­tagli, han­no rag­giun­to il risul­ta­to: avere un forte impat­to visi­vo nel­la cit­tà e sus­citare la rif­les­sione sul tema. La giuria ha pre­mi­a­to il bar Passeri, lun­go Cor­so Volsci, come “Vet­ri­na con­tro Vio­len­za 2018″. Per il Comune di Sora era pre­sente il sin­da­co Rober­to De Donatis al momen­to del­la premiazione.

Ringrazi­amo la giuria che ha ded­i­ca­to del tem­po nel vision­are le vetrine e le attiv­ità com­mer­ciali che han­no  parte­ci­pa­to met­ten­do in cam­po la pro­pria sen­si­bil­ità e cre­ativ­ità. Forme comu­nica­tive diverse ma che han­no colto il mes­sag­gio da rag­giun­gere. Anche con il drap­po rosso che abbi­amo ste­so sul­la bal­cona­ta del Comune di Sora, offer­to dal con­sigliere Natal­i­no Colet­ta che ringrazi­amo, abbi­amo volu­to sot­to­lin­eare l’importanza di met­tere un freno alle tante azioni di vio­len­za come quel­la ver­bale ma anche domes­ti­ca che la comu­nità è costret­ta a vivere. Bas­ta scegliere il silen­zio. Non si è sole. ”han­no det­to le socie dell’associazione inizia­ti­va donne.

Non è sta­to sem­plice dec­retare la vet­ri­na che si è aggiu­di­ca­ta la tar­ga per­ché diver­si negozi si sono fat­ti por­ta­tori di un mes­sag­gio forte, dal grande impat­to visi­vo – han­no det­to i tre giu­rati – Ringrazi­amo quan­ti han­no parte­ci­pa­to  invi­tan­do, noi in prim­is, a pro­fonde rif­les­sioni sul tema purtrop­po sem­pre trop­po attuale.”

Anche il sin­da­co Rober­to De Donatis è inter­venu­to lodan­do il for­mat: “Coin­vol­gere il tes­su­to com­mer­ciale del­la cit­tà di Sora mi è sem­bra­ta una scelta intel­li­gente intrapre­sa dall’associazione inizia­ti­va donne, entran­do nel vivo del nos­tro tes­su­to socio eco­nom­i­co facen­do­ci tut­ti por­tav­oce di un impor­tante mes­sag­gio. Ben vengano inizia­tive come ques­ta che invi­tano a man­tenere alta la guardia, sen­si­bi­liz­zan­do tut­ta la soci­età , poiché la feri­ta è anco­ra aper­ta”.