TAGLIO DEL NASTRO PER IL NUOVO CENTRO DI CURA MULTISPECIALISTICO SMILE HOUSE DI ROMA ALL’OSPEDALE SAN FILIPPO NERI

TAGLIO DEL NASTRO PER IL NUOVO CENTRO DI CURA MULTISPECIALISTICO SMILE HOUSE DI ROMA ALL’OSPEDALE SAN FILIPPO NERI

30/10/2018 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 951 volte!

TAGLIO DEL NASTRO PER IL NUOVO CENTRO DI CURA MULTISPECIALISTICO SMILE HOUSE DI ROMA ALL’OSPEDALE SAN FILIPPO NERI

 

Presenti Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio, Angelo Tanese, Direttore Generale ASL Roma 1, Domenico Scopelliti, Vicepresidente Scientifico della Fondazione Operation Smile Italia Onlus.

 

A meno di un anno dall’inizio dell’attività chirur­gi­ca, oggi sono sta­ti for­mal­mente inau­gu­rati i locali del­la Smile House di Roma, Cen­tro di Cura mul­ti­spe­cial­is­ti­co per il trat­ta­men­to dei pazi­en­ti nati con mal­for­mazioni con­gen­ite cranio-max­il­lo-fac­ciali, pres­so l’Ospedale San Fil­ip­po Neri del­la ASL Roma 1.

Il prog­et­to si col­lo­ca all’interno di un più ampio proces­so di ristrut­turazione e val­oriz­zazione dell’Ospedale San Fil­ip­po Neri avvi­a­to in questi ulti­mi anni. La Smile House di Roma è, infat­ti, parte inte­grante dell’Unità di Chirur­gia Max­il­lo-Fac­ciale e svolge attiv­ità didiag­nosi, cura, trat­ta­men­to delle mal­for­mazioni in regime di ricovero e ambu­la­to­ri­ale, uti­liz­zan­do il nuo­vo bloc­co oper­a­to­rio dell’Ospedale, col­lo­qui pre­na­tali e pre-adozione mirati a fornire un sup­por­to medico e psi­co­logi­co ai futuri gen­i­tori di bam­bi­ni nati con queste patolo­gie.

Sono lieto che il prog­et­to Smile House, dopo l’esperienza pos­i­ti­va di Milano, si sia con­cretiz­za­to anche a Roma. Siamo grati alla Regione Lazio e alla ASL Roma 1 per avere accolto questo prog­et­to, che è per noi moti­vo di grande sod­dis­fazione e che ci con­sen­tirà di offrire, in ambito ospedaliero ed in un’unica strut­tura, le cure nec­es­sarie ai bam­bi­ni nati con la labiopalatoschisi, anche oltre l’età pedi­atri­ca”, ha affer­ma­to Car­lo Sal­va­tori, Pres­i­dente del­la Fon­dazione Oper­a­tion Smile Italia Onlus, che non ha potu­to essere pre­sente oggi al taglio del nas­tro.

Il prog­et­to Smile House nasce dall’esigenza di seguire con un approc­cio mul­ti­dis­ci­pli­nare di tipo olis­ti­co il trat­ta­men­to delle mal­for­mazioni al volto, coin­vol­gen­do un team di spe­cial­isti che valuti­no insieme i bisog­ni del paziente ed il per­cor­so di cure da seguire in relazione alla patolo­gia.

Gli ambu­la­tori sono attivi dal lunedì al ven­erdì dalle 8.30 alle 13.00. Per accedere alle vis­ite si può tele­fonare al numero 06 87692455 dal lunedì al ven­erdì dalle 8.30 alle 13.30.

Un polo di rifer­i­men­to, quin­di, per il Cen­tro Sud Italia che vede la col­lab­o­razione vir­tu­osa tra servizio san­i­tario pub­bli­co ed una Fon­dazione pri­va­ta non prof­it, che sul­la patolo­gia trat­ta­ta van­ta un’importante espe­rien­za, mat­u­ra­ta in tut­to il mon­do.   

Il San Fil­ip­po Neri è un ospedale in cui abbi­amo otti­mi pro­fes­sion­isti. Con questi inter­ven­ti sti­amo miglio­ran­do anche il com­fort del­la strut­tura, apren­do nuovi servizi di eccel­len­za con tec­nolo­gie avan­zate. Oggi abbi­amo inau­gu­ra­to il nuo­vo repar­to di orto­pe­dia, il Lab­o­ra­to­rio anal­isi, come HUB Regionale e la Smile House di Roma, che sono esem­pi tan­gi­bili di questo prog­et­to ha sot­to­lin­eato Ange­lo Tanese, Diret­tore Gen­erale del­la ASL Roma 1.

Final­mente si inau­gu­ra la Smile House di Romaha con­clu­so Domeni­co Scopel­li­ti, Diret­tore dell’Unità di Chirur­gia Max­il­lo-Fac­ciale e Vicepres­i­dente Sci­en­tifi­co del­la Fon­dazione — un per­cor­so mul­ti­dis­ci­pli­nare che sarà in gra­do di seguire i bam­bi­ni con mal­for­mazioni al volto dall’epoca ges­tazionale fino al ter­mine del­lo svilup­po. La sin­er­gia cre­a­ta con la Regione Lazio e la ASL Roma 1 ha dato i suoi frut­ti già evi­den­ti, con­sideran­do l’attività chirur­gi­ca svol­ta da qua­si un anno. Forte dell’esperienza del­la Smile House di Milano, questo sec­on­do cen­tro rap­p­re­sen­ta un mod­el­lo assis­ten­ziale che sarà repli­ca­to in molti dei Pae­si in cui opera Oper­a­tion Smile”.

Il prog­et­to è sta­to real­iz­za­to anche gra­zie all’impegno ed al prezioso con­trib­u­to di fon­dazioni, enti, ed aziende part­ner del­la Fon­dazione comeAbb­Vie, Fon­dazione Nazionale delle Comu­ni­cazioni, Ban­co BPM, Con­fed­er­azione Gen­erale Ital­iana Imp­rese, Ernesto Inv­ernizzi, High-Tech Screw, Stu­dio Gian­ni, Origo­ni, Grip­po, Cap­pel­li & Part­ners, ma anche gra­zie a gran­di dona­tori ed ad even­ti di rac­col­ta fon­di speci­fi­ca­mente des­ti­nati al prog­et­to, orga­niz­za­ti da alcu­ni degli Ambas­ci­a­tori  e volon­tari di Oper­a­tion Smile. Dopo il Cen­tro di Cura Smile House di Milano, atti­vo dal 2011 con una casis­ti­ca di grande rilie­vo, adesso anche Roma ha una strut­tura all’avanguardia che seguirà ipazi­en­ti con mal­for­mazioni con­gen­ite quali il lab­bro lep­ori­no, la palatoschisi e la labiopalatoschisi, fino alla fine del­la cresci­ta.

Al ter­mine dell’incontro gli ospi­ti ed i gior­nal­isti han­no vis­i­ta­to i locali degli ambu­la­tori del nuo­vo Cen­tro Smile House di Roma.