Libri tattili per educare i bambini all’uso dei cinque sensi

Libri tattili per educare i bambini all’uso dei cinque sensi

29/10/2018 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 385 volte!

Libri tattili per educare i bambini all’uso dei cinque sensi

Crowdfunding su Eppela per l’associazione culturale ‘Le carlotte’ all’interno della call lanciata da Fondazione Carispezia

Una serie di lib­ri tat­tili per edu­care i bam­bi­ni all’uso dei cinque sen­si. Ques­ta l’idea dell’associazione cul­tur­ale spezzi­na ‘Le Car­lotte’, ispi­ra­ta all’eredità di Bruno Munari. Lib­ri, quel­li ideati da Antonel­la, Daniele e Sara, dall’alto cos­to di pro­duzione per il grande liv­el­lo di arti­gianal­ità. Ecco allo­ra la neces­sità del crowd­fund­ing, teso a real­iz­zare un lab­o­ra­to­rio sar­to­ri­ale più fun­zionale.
L’iniziativa fa parte di un per­cor­so pro­mosso da Fon­dazione Carispezia che, in col­lab­o­razione con Eppela, ha deciso di sostenere cinque prog­et­ti di orga­niz­zazioni no-prof­it del ter­ri­to­rio del­la provin­cia spezzi­na e del­la Luni­giana, selezionati con una call lan­ci­a­ta a giug­no.
Le Car­lotte, fin dal­la fon­dazione, si adop­er­a­no per aiutare lo svilup­po del­la man­u­al­ità e del­la capac­ità di espres­sione dei bam­bi­ni, per svilup­pare la con­sapev­olez­za tat­tile e per avvic­inare i bam­bi­ni alla let­tura fin dal­la prim­is­si­ma infanzia, coin­vol­gen­do anche i gen­i­tori. Nascono dal­la loro attiv­itài lab­o­ra­tori tat­tili “Toccare per appren­dere” negli asili nido e nelle scuole dell’infanzia, cor­si di for­mazione per edu­ca­tori, let­ture nelle bib­lioteche e librerie e col­lab­o­razioni con altre asso­ci­azioni e con pro­fes­sion­isti dell’educazione. Per fare tut­to questo l’associazione uti­liz­za lib­ri tattili/sensoriali, let­ture tat­tili e lab­o­ra­tori tat­tili real­iz­za­ti intera­mente in tes­su­to dal lab­o­ra­to­rio sar­to­ri­ale all’interno del­la sede.
“Creare lib­ri tat­tili – dicono dall’associazione — per noi è diven­ta­ta una vera e pro­pria mis­sion,che por­ti­amo avan­ti quo­tid­i­ana­mente, con non poche dif­fi­coltà. Inves­ti­amo la mag­gior parte delle nos­tre risorse per real­iz­zare un prog­et­to che cresce ogni giorno: fino ad oggi abbi­amo dovu­to dire no a molte per­sone, per­ché non pos­si­amo pro­durre più di un tot di lib­ri con i mezzi a nos­tra dis­po­sizione. Ci man­cano mac­chine da cucire e altre attrez­za­ture sar­to­ri­ali pro­fes­sion­ali che riducono i tem­pi di pro­duzione e di con­seguen­za i costi dei nos­tri lib­ri, quin­di una parte dei fon­di sarà investi­ta per ren­dere il lab­o­ra­to­rio sar­to­ri­ale più fun­zionale”.
Oltre alla real­iz­zazione di nuovi lib­ri tat­tili parte dei fon­di  prove­niente dal crowd­fund­ing saran­no des­ti­nati ad allargare la rete di “esploratori tat­tili”: sarte, rica­ma­tri­ci, magli­aie, edu­ca­tori, psi­colo­gi, ped­a­gogisti, asso­ci­azioni, asili, scuole e quant’altro.
L’obiettivo è rac­cogliere 10mila euro. Come di con­sue­to per i prog­et­ti con i men­tor, al rag­giung­i­men­to del 50 per cen­to dell’obiettivo Fon­dazione Carispezia con­tribuirà con il restante 50 per cen­to.
Per mag­giori infor­mazioni https://www.eppela.com/it/projects/20787-le-carlotte-esploratori-tattili.

Con­di­vi­di:
error0