VIABILITA’, MARITATO-ALESSANDRINI(AT): “NO ECOPASS. DANNEGGIA IMPRESE E COMMERCIANTI”

VIABILITA’, MARITATO-ALESSANDRINI(AT): “NO ECOPASS. DANNEGGIA IMPRESE E COMMERCIANTI

05/09/2018 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 366 volte!

Ques­ta asso­ci­azione si oppone con forza alla delib­era capi­toli­na che isti­tu­isce l’E­co­pass, ossia il tick­et di acces­so in deter­mi­nate zone del cen­tro stori­co e del­l’anel­lo fer­roviario di Roma Cap­i­tale. Si trat­ta di un provved­i­men­to con­trad­dit­to­rio, dan­noso per le imp­rese e i negozianti, che scor­ag­gia gli auto­mo­bilisti e dis­in­cen­ti­va il com­mer­cio cit­tadi­no. Un provved­i­men­to che preve­drebbe, inoltre, un esbor­so eco­nom­i­co non indif­fer­ente per l’is­ti­tuzione dei rel­a­tivi varchi eco­nomi­ci: esbor­so che sareb­bero chiara­mente i romani a pagare. Dispi­ace costatare che ques­ta pro­pos­ta giun­ga da col­oro – il Movi­men­to 5 Stelle – che solo tre anni fa si opponevano come leoni a un sim­i­le provved­i­men­to, caldeg­gia­to dal­l’al­lo­ra ammin­is­trazione Mari­no. Cosa è suc­ces­so dal 2015 a oggi? Non vor­rem­mo che Rag­gi e com­pag­ni siano sta­ti fol­go­rati sul­la via di Dam­as­co per fare cas­sa sul­la pelle dei romani, dan­neg­gian­do un com­par­to, già mes­so in crisi dal­la com­pli­ca­ta con­giun­tu­ra eco­nom­i­ca e dai balzel­li del gov­er­no nazionale, e lim­i­tan­do al con­tem­po la lib­ertà di sposta­men­to degli auto­mo­bilisti. Chiedi­amo, dunque, alla mag­gio­ran­za e alla giun­ta gril­li­na di tornare sui pro­pri pas­si e richi­ud­ere nel cas­set­to una delib­era, quel­la sul­l’E­co­pass, che non piace a nes­suno. I com­mer­cianti di Roma sono una risor­sa, un inves­ti­men­to da tute­lare e difend­ere”.
Così, in una nota, Michel Emi Mar­i­ta­to, pres­i­dente nazionale di Asso­tutela, e Ari­an­na Alessan­dri­ni, respon­s­abile comi­ta­to Com­mer­cio di Asso­tutela.