ROMA, SUD PROTAGONISTA: “GRAZIE A NOI RIUNIONE SINDACALE APERTA ANCHE ALLE MAESTRE PRECARIE”

ROMA, SUD PROTAGONISTA: “GRAZIE A NOI RIUNIONE SINDACALE APERTA ANCHE ALLE MAESTRE PRECARIE”

23/07/2018 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 708 volte!

“Oggi era pre­vista la riu­nione delle par­ti sociali per par­lare dell’annosa ques­tione delle inseg­nan­ti pre­carie di Scuo­la dell’Infanzia e Asili Nido di Roma Cap­i­tale, che dopo anni di pre­cari­a­to e sac­ri­fi­ci, nonos­tante le promesse del Campi­doglio, anco­ra non vedono sta­bi­liz­za­ta la pro­prio posizione lavo­ra­ti­va. Gra­zie al nos­tro inter­ven­to con il quale pre­tende­va­mo la pre­sen­za anche di cinque rap­p­re­sen­tati delle maestre, even­tu­al­ità osteggia­ta sin dall’inizio dai sin­da­cati, l’incontro è sta­ta rimanda­to a domani pomerig­gio alla sala del Car­roc­cio del Campi­doglio con la pos­si­bil­ità che le maestre entri­no e ascolti­no cosa ver­rà det­to e deciso. Siamo sod­dis­fat­ti che si sia giun­ti a ques­ta deci­sione di buon­sen­so che per­me­t­terà alle inseg­nan­ti di parte­ci­pare atti­va­mente ad un momen­to di con­fron­to che riguar­da i loro dirit­ti lavo­ra­tivi. Dirit­ti trop­po volte calpes­ta­ti dalle isti­tuzioni com­pe­ten­ti. La bef­fa per le maestre, infat­ti, è sem­bra­ta arrivare pro­prio in queste set­ti­mane, alla sca­den­za del­la pro­ro­ga del­la grad­u­a­to­ria. L’amministrazione comu­nale, invece di assumere le pre­carie diret­ta­mente da sud­det­ta grad­u­a­to­ria, ave­va indet­to un con­cor­so ris­er­va­to a tutte le inseg­nan­ti che ave­vano lavo­ra­to per le scuole di Roma Cap­i­tale per almeno 36 mesi, facen­do così credere di assumere subito 50 inseg­nan­ti “vincitri­ci” e inserire le restanti “idonee” in una altra grad­u­a­to­ria per­ma­nente, che avrebbe garan­ti­to l’assunzione suc­ces­si­va­mente dal­la grad­u­a­to­ria stes­sa. Tut­tavia il Campi­doglio avrebbe seria inten­zione di riman­gia­r­si la paro­la pre­sa: si vocif­era, infat­ti, che con tale con­cor­so ver­reb­bero sta­bi­liz­zate solo le 50/55 “vincitri­ci”, su una pre­vi­sione di cir­ca 2000 parte­ci­pan­ti, sen­za creare una grad­u­a­to­ria per­ma­nente con le “idonee”, come si era sem­pre fat­to, anche nell’ultimo con­cor­so pub­bli­co del 2013. Tut­to questo cor­risponde al vero? Che fine faran­no le restanti inseg­nan­ti “non vincitri­ci”, ad oggi sen­za sta­bil­ità lavo­ra­ti­va? Ci auguri­amo che Rag­gi e com­pag­ni torni­no sui pro­pri pas­si, noi vig­ilere­mo sul­la del­i­ca­ta ques­tione e sare­mo al fian­co delle maestre pre­carie in ques­ta battaglia sociale”. Così, in una nota, il com­po­nente del Diret­ti­vo nazionale di Sud Pro­tag­o­nista, Alessan­dro Cogliati, i diri­gen­ti del Lazio di Sud Pro­tag­o­nista, Simone Cara­bel­la, Nico­la Colosi­mo e Gabriel­la Fer­rari, e il por­tav­oce politi­co di Sud Pro­tag­o­nista, Michel Emi Mar­i­ta­to.

Con­di­vi­di:
error0
fb-share-icon0
Tweet 20
fb-share-icon20