La corsa per il diritto alla salute. Le parole di Carabella e Maritato

La corsa per il diritto alla salute. Le parole di Carabella e Maritato

18/07/2018 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 558 volte!

C’è una pro­fon­da dif­feren­za tra la polit­i­ca che si svolge all’in­ter­no dei palazzi con pro­poste, inter­rogazioni, inter­pel­lanze ed emen­da­men­ti e la vita reale con la quale i cit­ta­di­ni del Lazio si scon­tra­no ogni giorno . trop­pi casi di malati gravi, ter­mi­nali, o neu­rode­gen­er­a­tivi per i quali il sosteg­no eco­nom­i­co per l’as­sis­ten­za domi­cil­iare non è suf­fi­ciente. Trop­po spes­so i famil­iari dei Malati domi­cil­iari sono costret­ti a sac­ri­fi­ci abnor­mi per garan­tire Cure dig­ni­tose ai pro­pri cari. Dov’è Zin­garet­ti in queste situ­azioni? E forse trop­po impeg­na­to ad occu­par­si delle beghe all’in­ter­no del­la seg­rete­ria del par­ti­to demo­c­ra­ti­co? Se non è in gra­do di gestire le due situ­azioni farebbe bene a dimet­ter­si. Saba­to 21 luglio cor­rere­mo in car­rozzi­na dal­la piaz­za di Tor­va­ian­i­ca fino al pon­tile di Ostia per­cor­ren­do il lun­go­mare per chiedere a gran voce insieme alle asso­ci­azioni che parteciper­an­no, ai Par­en­ti dei Malati ed agli ami­ci che ci aspet­ter­an­no all’ar­ri­vo più dig­nità per i cit­ta­di­ni del Lazio che han­no il dirit­to di curar­si in maniera dig­ni­tosa anche a casa”.

Lo dichiara, in una nota con­giun­ta, il diri­gente del Lazio di Sud Pro­tag­o­nista, Simone Cara­bel­la, e il por­tav­oce politi­co di Sud Pro­tag­o­nista, Michel Emi Mar­i­ta­to.

Con­di­vi­di:
error0