I Geologi del Lazio all’esercitazione regionale di protezione civile “FLARE 2018” tra Tarquinia e Montalto di Castro

I Geologi del Lazio all’esercitazione regionale di protezione civile “FLARE 2018” tra Tarquinia e Montalto di Castro

21/05/2018 0 Di Marco Montini
Vis­ite: 312

Anche i Geolo­gi del Lazio han­no pre­so parte all’esercitazione regionale di pro­tezione civile “FLARE 2018”, svoltasi dal 18 al 20 mag­gio. Una “tre giorni” di attiv­ità incen­trate nel­la sim­u­lazione di un even­to meteo­cli­mati­co in gra­do di pro­durre situ­azioni di crit­ic­ità idro­ge­o­log­i­ca nell’area costiera del viterbese, tra Tar­quinia e Mon­tal­to di Cas­tro, una zona già in pas­sato ogget­to di tale crit­ic­ità. L’esercitazione è sta­ta orga­niz­za­ta dall’Agenzia di Pro­tezione Civile del­la Regione Lazio in col­lab­o­razione con la prefet­tura di Viter­bo e i Comu­ni di Tar­quinia e Mon­tal­to, la Provin­cia di Viter­bo, le forze dell’ordine, la Cap­i­tane­r­ia di Por­to di Civ­i­tavec­chia, il Dipar­ti­men­to di Pro­tezione Civile l’Ares 118, la Asl di Viter­bo, la Croce Rossa Ital­iana, l’Enel, Save the Chil­dren Italia, le orga­niz­zazioni di volon­tari­a­to e l’Ordine dei Geolo­gi del Lazio e degli Ingeg­neri del­la Provin­cia di Viter­bo. Agli ordi­ni pro­fes­sion­ali è spet­ta­ta l’attività di pre­sidio e di val­u­tazione sull’evoluzione degli effet­ti sul ter­ri­to­rio con­seguen­ti gli even­ti meteo e allu­vion­ali nel­la zona.

L’Ordine dei Geolo­gi del Lazio ha for­ni­to all’Agenzia un appor­to con­cre­to in ques­ta fase di emer­gen­za sim­u­la­ta, met­ten­do a dis­po­sizione la capac­ità speci­fi­ca dei pro­pri iscrit­ti facen­ti parte del pro­prio Grup­po di Pro­tezione Civile — ha det­to il Pres­i­dente dell’Ordine dei Geolo­gi del Lazio, Rober­to Tron­car­el­li — e invian­do nelle zone dell’esercitazione squadre di pro­fes­sion­isti per la ver­i­fi­ca di atti­vazione di frane, per l’emergenza idrauli­ca, per la ver­i­fi­ca di dighe o argi­ni, e per la ver­i­fi­ca delle indus­trie a ris­chio di inci­dente ril­e­vantein col­lab­o­razione con l’Ordine degli Ingeg­neri del­la Provin­cia di Viter­bo”. “Si è trat­ta­to di un’importante inizia­ti­va, in cui i pro­fes­sion­isti han­no dimostra­to di pot­er con­tribuire effi­cace­mente con la loro espe­rien­za all’interno del com­p­lesso sis­tema di pro­tezione civile, anche in emer­gen­za. — ha sot­to­lin­eato poi Mari­na Fab­bri, coor­di­na­trice del­la Com­mis­sione di Pro­tezione Civile dell’Ordine dei Geolo­gi del Lazio -. Tut­to ciò ai fini del­la mit­igazione degli effet­ti degli even­ti mete­ori­ci che sem­pre più fre­quente­mente provo­cano dis­a­gio alla popo­lazione e dan­ni alle infra­strut­ture”.