Essere Pomezia, Fucci presenta i candidati della lista all’Hotel Selene

Essere Pomezia, Fucci presenta i candidati della lista all’Hotel Selene

19/03/2018 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1131 volte!

Essere Pomezia, Fucci presenta i candidati della lista all’Hotel Selene

Oltre tre­cen­to per­sone han­no conosci­u­to i can­di­dati che accom­pa­g­n­er­an­no Fabio Fuc­ci nel­la sua can­di­datu­ra a sin­da­co per le comu­nali di Pomezia. L’Hotel Selene ha ospi­ta­to l’incontro aper­to da un video che ha riper­cor­so gli ulti­mi cinque anni del pri­mo cit­tadi­no, rac­con­tan­do gli obi­et­tivi rag­giun­ti. Suc­ces­si­va­mente sono sta­ti pro­prio i can­di­dati a pre­sen­tar­si, par­lan­do breve­mente del­la loro occu­pazione.

Ha fat­to poi il suo ingres­so Fabio Fuc­ci, che nel suo dis­cor­so ha riper­cor­so quan­to accadu­to ieri in con­siglio comu­nale: “I Con­siglieri comu­nali di Pomezia – ha dichiara­to il sin­da­co — si dimet­tono e ter­mi­na così antic­i­pata­mente ques­ta con­sil­iatu­ra. Un gesto irre­spon­s­abile da parte dei Con­siglieri di mag­gio­ran­za del Movi­men­to 5 Stelle. Chi­ud­ere antic­i­pata­mente un’esperienza di gov­er­no che si è dimostra­ta vir­tu­osa sig­nifi­ca met­tere le beghe di par­ti­to davan­ti alla cresci­ta di Pomezia e al benessere dei cit­ta­di­ni. Ave­va­mo un accor­do chiaro e traspar­ente con i Con­siglieri di mag­gio­ran­za – con­tin­ua Fuc­ci – dove­va­mo portare a ter­mine i pun­ti con­di­visi del pro­gram­ma elet­torale e chi­ud­ere in maniera nat­u­rale l’Amministrazione a mag­gio, tute­lando i risul­tati rag­giun­ti in questi anni e garan­ten­do una ges­tione ammin­is­tra­ti­va sen­za inter­ruzioni, per evitare il ris­chio di bloc­care il Comune fino alle elezioni. Pren­do invece atto di un gio­co politi­co elet­torale che con l’unico obi­et­ti­vo di colpire me, fa un dan­no alla nos­tra Cit­tà. Affron­to a tes­ta alta – con­clude il pri­mo cit­tadi­no —  ques­ta nuo­va fase polit­i­ca che ci porterà alle prossime elezioni ammin­is­tra­tive, forte degli otti­mi risul­tati rag­giun­ti in questi anni. Ringrazio la Giun­ta (Elis­a­bet­ta Ser­ra, Loren­zo Sbizzera, Giu­liano Pic­cot­ti, Ric­car­do Borgh­e­si) che ha lavo­ra­to dura­mente, i diri­gen­ti e tut­ti i dipen­den­ti comu­nali che si sono dimostrati vali­di col­lab­o­ra­tori. A mia moglie Veron­i­ca Fil­ip­pone, ai miei figli e alla famiglia va il ringrazi­a­men­to per il sosteg­no di questi anni inten­si e pieni di sod­dis­fazione. Ai cit­ta­di­ni un ringrazi­a­men­to par­ti­co­lare, per l’affetto e la sti­ma mostrati in questi anni.” Fuc­ci ha poi rib­a­di­to quan­to det­to negli scor­si giorni in mer­i­to alle qual­ità che devono avere le per­sone che han­no scel­to di accom­pa­g­narlo in ques­ta nuo­va avven­tu­ra con la lista civi­ca Essere Pomezia: tutte brave per­sone che nel cor­so degli anni han­no dimostra­to il loro attac­ca­men­to al ter­ri­to­rio, con com­pe­ten­ze var­ie­gate a 360 gra­di. Nes­sun imp­re­sentabile, nes­suna cor­rente polit­i­ca ma un prog­et­to con­di­vi­so e trasver­sale, che mira a far crescere Pomezia gra­zie all’esperienza e alla com­pe­ten­za acquisi­ta da Fuc­ci negli ulti­mi cinque anni, con tan­to di risul­tati rag­giun­ti.

“L’impegno, la tena­cia e la pas­sione che ho mes­so in cinque anni di gov­er­no cit­tadi­no – ha dichiara­to Fuc­ci — sono oggi anco­ra più for­ti in questo nuo­vo prog­et­to. Ho scel­to una lista civi­ca per­ché sono le per­sone che fan­no il prog­et­to, non un sim­bo­lo.” Essere Pomezia è un prog­et­to politi­co che sta destando grande inter­esse e ogni giorno sono in aumen­to le per­sone che inten­dono entrare a farne parte. Questo per­ché c’è la volon­tà di aprire al dial­o­go, di fare avvic­inare tutte quelle per­sone che rispon­dono ai req­ui­si­ti richi­esti ai can­di­dati. “Riv­ol­go il mio appel­lo – ha dichiara­to Fuc­ci – a tut­ti quei cit­ta­di­ni prove­ni­en­ti dal cam­po riformista che in pas­sato si sono impeg­nati in polit­i­ca con onestà, impeg­no, pas­sione. Riv­ol­go il mio appel­lo a tut­ti col­oro che han­no cer­ca­to e vogliono tutt’ora cam­biare in meglio la nos­tra cit­tà e che oggi si sentono delusi dal­la vec­chia polit­i­ca e che per questo moti­vo si sono defi­lati. Riv­ol­go il mio appel­lo a col­oro che han­no rifi­u­ta­to le logiche di potere dei soli­ti noti. Invi­to tutte queste per­sone a val­utare l’opportunità di costru­ire insieme un prog­et­to comune per con­tin­uare sul­la stra­da del cam­bi­a­men­to e per scon­fig­gere chi vuole far piom­bare la cit­tà nel suo dif­fi­cile pas­sato.”

Essere Pomezia guar­da con occhio favorev­ole l’imprenditore che vuole inve­stire sul ter­ri­to­rio con opere che garan­tis­cano cresci­ta e svilup­po, sem­pre tenen­do pre­sen­ti le neces­sità del­la cit­tà. Potran­no nascere col­lab­o­razioni profi­cue con fig­ure politiche di rifer­men­to che han­no dimostra­to negli anni seri­età, affid­abil­ità ed onestà. Il grup­po di per­sone che già oggi si è schier­a­to a sosteg­no di Fabio Fuc­ci è des­ti­na­to a crescere e a breve, vis­to l’elevato numero di ade­sioni al prog­et­to politi­co, sarà pre­sen­ta­ta una sec­on­da lista civi­ca. “Inoltre – ha dichiara­to Fabio Fuc­ci – siamo pron­ti ad accogliere anche altre liste civiche che inten­zion­ate a con­di­videre il nos­tro prog­et­to, a pat­to che tut­ti i can­di­dati abbiano le carat­ter­is­tiche che possiedono gli uomi­ni e le donne di Essere Pomezia”.

Cinque anni di lavoro, quel­li appe­na trascor­si, si tra­ducono in espe­rien­za, com­pe­ten­za, con­di­vi­sione, conoscen­za del ter­ri­to­rio e delle realtà che lo abi­tano. Fuc­ci, ha con­clu­so così il suo inter­ven­to pri­ma di fer­mar­si insieme ai can­di­dati a par­lare con i tan­ti cit­ta­di­ni pre­sen­ti: “Noi offri­amo con­ti­nu­ità e cresci­ta per Pomezia, la cit­tà non può ricom­in­cia­re tut­to da capo e non può fer­mar­si neanche un giorno. Io ci met­to la fac­cia e il cuore. Essere Pomezia sig­nifi­ca crescere anco­ra, insieme.”

Per il gior­nali for­ni­amo anche il nome e alcune infor­mazioni dei can­di­dati:

-  Alba D’Al­ber­to, 36 anni, espe­rien­ze nel mon­do del­la comu­ni­cazione, ha lavo­ra­to per un’azien­da infor­mat­i­ca di Roma. Attual­mente imp­ie­ga­ta in un call cen­ter pometino e allena una squadra di rug­by U6 del Tor­va­ian­i­ca Rug­by;

- Alessan­dro Intro­ca­so, 33 anni, tel­era­di­ogior­nal­ista e pre­sen­ta­tore, segue la comu­ni­cazione a tut­to ton­do. Per­i­to capotec­ni­co in infor­mat­i­ca indus­tri­ale, da dod­i­ci anni gior­nal­ista sul ter­ri­to­rio;

-  Alfon­so Gas­bar­ri, 60 anni, pen­sion­a­to, mares­cial­lo aero­nau­ti­ca mil­itare, elet­tricista elet­tromec­ca­ni­co;

- Andrea Espos­i­to, 31 anni, da sem­pre res­i­dente a Pomezia, impren­di­tore che si occu­pa di benessere e cura del­la per­sona;

-  Anna Maria Sug­amele, 55 anni, tec­ni­co di lab­o­ra­to­rio anal­isi pres­so la Casa di Cura S’An­na dal 1978, fa parte del­l’As­so­ci­azione A.N.D.O.S.;

-  Anna Marotta,38 anni. Lau­re­a­ta in Scien­ze del­la For­mazione pri­maria e spe­cial­iz­za­ta nel sosteg­no ai bisog­ni educa­tivi spe­ciali, inseg­na nel­l’Is­ti­tu­to Com­pren­si­vo Orazio di Pomezia;

- Anna Rita(Barbara) Lenci, 52 anni lib­era pro­fes­sion­ista e guardia zoofi­la, pres­ta servizio al volon­tari­a­to pet ther­a­py per ragazzi autis­ti­ci, e si occu­pa del benessere degli ani­mali;

-   Cate­ri­na Gif­fu­ni, 51 anni, diret­tore d’al­ber­go, una pro­fes­sione che svolge con grande pas­sione da tan­ti anni;

- Chris­t­ian Patanè, 39 anni, dal 2008 nel mon­do del­la recitazione sia per il teatro che per il cin­e­ma. Svolge cor­si teatrali per bam­bi­ni, attual­mente stu­dia per il cin­e­ma;

-  Clau­dio San­tuc­ci, 46 anni, infor­mati­co;

-  Cristi­na Stra­no, 58 anni, risiede a Pomezia da 48 anni e ha con­se­gui­to attes­ta­ti di com­mer­cio estero e addet­ta uffi­cio. Espe­rien­ze di lavoro in Ger­ma­nia, poi seg­re­taria, infine opera­ia spe­cial­iz­za­ta;

- Daniele Piani, 24 anni, si occu­pa di mar­ket­ing e comu­ni­cazione in un’azienda di Glob­al Mobil­i­ty. Aiu­ta PMI, Start­up e liberi pro­fes­sion­isti a svilup­pare la loro pre­sen­za in rete. Lau­rea in comu­ni­cazione pub­bli­ca e d’impresa.

-  Del­fi­na Bertolot­to, 53 anni, nata ad Ascoli Piceno, vive a Pomezia dal 1992. Pri­mo Tec­nol­o­go del­l’A­gen­zia Spaziale Ital­iana (ente pub­bli­co di ricer­ca). Socio fonda­tore del­l’as­so­ci­azione cul­tur­ale di Pomezia “La Casa del­l’Al­bero”;

-  Domeni­co Tri­cari­co, 38 anni, lavo­ra come infor­mati­co;

-  Dori­ana Pas­cuc­ci, 44 anni, lau­re­a­ta in scien­ze sta­tis­tiche, imp­ie­ga­ta in un’azienda che fa smal­ti­men­to rifiu­ti;

-  Elisa Pas­salac­qua, 27 anni, diplo­ma di liceo sci­en­tifi­co, respon­s­abile set­tore ten­nis del cir­co­lo di Tova­ian­i­ca e coge­store del ten­nis pres­so Sel­va dei Pini, maes­tra di ten­nis;

-  Eloisa Rinal­di, 32 anni, diplo­ma di ragione­r­ia, lavo­ra come oper­a­trice tele­fon­i­ca pres­so Zooma­rine;

-  Emanuela Pec­chia, 49 anni, pro­fes­sion­ista nel ramo ammin­is­trazione di con­do­mi­ni;

- Fed­eri­co Di Napoli, 36 anni sposato da 2 anni, geome­tra;

-  Francesca Miniaci, 41 anni, dis­oc­cu­pa­ta, atten­zione par­ti­co­lare ai prog­et­ti iner­en­ti l’ambiente sco­las­ti­co;

-  Gia­da Ber­e­na­to, 42 anni, psi­colo­ga e psi­coter­apeu­ta ad ind­i­riz­zo gestalti­co. Pres­i­dente di una asso­ci­azione di pro­mozione sociale atti­va sul ter­ri­to­rio;

- Gio­van­ni Orfi­no, 44 anni, sottuf­fi­ciale aero­nau­ti­ca mil­itare, lau­rea scien­ze comu­ni­cazione allena­tore e diret­tore tec­ni­co di una soci­età di pallavo­lo;

- Giuseppe Seu, 34 anni, avvo­ca­to, con­sulen­za ad aziende che oper­a­no nel set­tore ener­geti­co, in par­ti­co­lare del recepi­men­to del­la nor­ma­ti­va rego­la­to­ria oltre al con­tenzioso civile in sede di con­cil­i­azione e giudiziale;

-  Lore­na Moscetti, 40 anni, vive a Pomezia. Per­i­to in elet­tron­i­ca e tele­co­mu­ni­cazioni, volon­taria ani­mal­ista h24 in atte­sa di decre­to come guardia eco­zoofi­la con Accad­e­mia KRONOS, fa parte dei cat­tura­tori ENPA;

-  Manuela Dari, 45 anni, Ha stu­di­a­to Econo­mia. Di pro­fes­sione Make Up Artist e come hob­by pres­i­dente e inseg­nante delle Majorettes di Pomezia;

- Mar­co Benazzi, 49 anni, tour oper­a­tor da 31 anni, diplo­ma tec­ni­co tur­is­mo, ha lavo­ra­to come man­ag­er dopo oppor­tu­na gavet­ta in multi­nazion­ali del tur­is­mo, parte­ci­pa atti­va­mente a fiere inter­nazion­ali in tut­to il mon­do. Ha un’agenzia viag­gi tour oper­a­tor a Pomezia dal 2010;

-  Mari­acarmela Agnese (Maria), 37 anni, lau­rea in giurispru­den­za, avvo­ca­to;

-   Mau­r­izio Di Pri­mo, 55 anni, luo­gote­nente del­la Guardia di Finan­za in servizio pres­so il Cen­tro di Avi­azione di Prat­i­ca di Mare;

-  Mau­ro Valen­ti­ni, 52 anni, imp­ie­ga­to di una grande azien­da, scrit­tore e gior­nal­ista d’inchi­es­ta che col­lab­o­ra come free­lance con diverse tes­tate nazion­ali;

-  Ornel­la Pap­pi­ni, 56 anni, impren­ditrice nel set­tore car­totec­ni­co da decen­ni e vive a Pomezia dal ’62. Ammin­is­tra­trice di immo­bili;

-  Pao­la Gian­not­ta, 50anni, sportel­lista pres­so l’ufficio postale di Tor­va­ian­i­ca, diplo­ma di liceo clas­si­co;

-  Pao­lo Aiel­lo, 43 anni, lavo­ra dal 1998 pres­so un azien­da di Pomezia (San­ta Palom­ba) che van­ta 50 anni di vita, con la qual­i­fi­ca di Fun­zionario Quadro nel ramo ammin­is­tra­ti­vo. Attiv­ità nel mon­do del­lo sport, in par­ti­co­lare il cal­cio a 5 dove pro­prio a Pomezia con l’aiu­to di alcu­ni appas­sion­ati sta cer­can­do di far crescere e miglio­rare il movi­men­to;

-   Rein­er Cristo­fari, 40 anni, libero pro­fes­sion­ista nel­la ris­torazione;

-   Vale­rio Fer­raro, 33 anni, lau­re­ato in scien­ze politiche e relazioni inter­nazion­ali. Attual­mente pres­i­dente dell’associazione teatrale Atlantide di Pomezia, con­sigliere del­la Lega Con­suma­tori Pomezia;

-   Valenti­no Chi­men­ti, 31 anni, tito­lare di attiv­ità di noleg­gio con con­du­cente. Espe­rien­za mat­u­ra­ta anche nel­l’am­bito alberghiero, nato e cresci­u­to nel ter­ri­to­rio pometino.