Regionali, l’affetto di Marino abbraccia la candidatura di Adriano Palozzi

Regionali, l’affetto di Marino abbraccia la candidatura di Adriano Palozzi

20/02/2018 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 990 volte!

Bag­no di fol­la e tan­to entu­si­as­mo a Mari­no per la cam­pagna elet­torale di Adri­ano Palozzi. Ieri pomerig­gio  il can­dida­to di Forza Italia al Con­siglio regionale del Lazio in vista delle elezioni del 4 mar­zo prossi­mo, ha fat­to tap­pa nel­la “sua” Mari­no, cit­tà che ha ammin­is­tra­to per otto lunghi anni, dal 2006 al 2013: anni indi­men­ti­ca­bili per Palozzi, che anco­ra oggi por­ta nel cuore quell’esperienza, con­sideran­dola la più bel­la e inten­sa del pro­prio per­cor­so politi­co. A Vil­la Appia era­no davvero in tan­ti: cit­ta­di­ni, sim­pa­tiz­zan­ti, ammin­is­tra­tori e quadri locali di Forza Italia Mari­no, guida­to dal coor­di­na­tore Rober­to Grossi, che pri­ma ha fat­to gli onori di casa e, poi, ha par­la­to dell’impegno ter­ri­to­ri­ale per il rilan­cio di Forza Italia. All’iniziativa han­no pre­so parte pure il can­dida­to di Forza Italia per il Con­siglio regionale del Lazio, Lau­ra Cartagi­nese, in tan­dem elet­torale con Adri­ano Palozzi, e autorevoli per­son­ag­gi del mon­do Forza Italia: il vicepres­i­dente del Sen­a­to, Mau­r­izio Gas­par­ri, il sen­a­tore Francesco Aracri, l’europarlamentare Alessan­dra Mus­soli­ni, i can­di­dati alla Cam­era, Maria Spe­na, e al Sen­a­to, Anto­nio Sac­cone.

“E’bellissimo vedere così tan­ta gente, così tan­to entu­si­as­mo. Vi ringrazio uno per uno. E ringrazio anche i tan­ti espo­nen­ti di par­ti­to, inter­venu­ti quest’oggi, e Rober­to Grossi con tut­ta FI Mari­no”, ha esor­di­to un emozion­a­to Adri­ano Palozzi. Che, poi, è entra­to nel vivo dei temi politi­ci. Palozzi è par­ti­to in prim­is dal­la “sua” Mari­no, ricor­dan­do gli anni di Palaz­zo Colon­na: “Anni splen­di­di, durante i quali abbi­amo risoll­e­va­to una cit­tà da vent’anni al palo: abbi­amo sal­va­to Mari­no dal dis­as­tro finanziario, risolto pos­i­ti­va­mente il nodo di piaz­za­le degli Eroi, ristrut­tura­to tut­ti le scuole e dona­to parchi e infra­strut­ture sportive. Abbi­amo svolto un lavoro con­cre­to, che per Mari­no ha sig­ni­fi­ca­to molto in ter­mi­ni di cresci­ta e rilan­cio”. Una “cit­tà ritrova­ta” ma che adesso, purtrop­po, “è ricadu­ta nel degra­do per mano dell’attuale delu­dente ammin­is­trazione comu­nale, a gui­da M5S — ha con­tin­u­a­to Palozzi -. Vi ver­gog­no e mi piange il cuore ad andare in giro in una cit­tà così sporca, abban­do­na­ta, mal gesti­ta dall’inefficienza e dall’incompetenza dell’amministrazione gril­li­na, al gov­er­no del­la cit­tà da appe­na due anni”.

Palozzi ne ha anche per il cen­trosin­is­tra regionale: “Una situ­azione dram­mat­i­ca la sti­amo viven­do pure nel Lazio, dove ad ammin­is­trare è, invece, l’aleatorio Zin­garet­ti. La Regione, tar­ga­ta cen­trosin­is­tra, sarà ricor­da­ta per la dis­oc­cu­pazione più alta d’Italia, per una cresci­ta eco­nom­i­ca pari a zero, per una san­ità a pezzi con liste d’attesa infi­nite e cit­ta­di­ni costret­ti a curar­si fuori regione: un spe­sa, quest’ul­ti­ma, che ci cos­ta oltre 300 mil­ioni di euro all’anno e cer­ti­fi­ca, di fat­to, il fal­li­men­to del­l’am­min­is­trazione Zin­garet­ti, inca­pace di garan­tire il dirit­to alla salute. Il cen­trosin­is­tra, più in gen­erale, non è mai rius­ci­ta a imprimere quel rilan­cio, di cui il ter­ri­to­rio ave­va bisog­no, pref­er­en­do “inve­stire” su tasse, con­sulen­ze esterne e spre­co di risorse pub­bliche”. Sec­on­do il con­sigliere regionale di Forza Italia l’alternativa c’è e si chia­ma Ste­fani Parisi: “E’ un can­di­datu­ra forte, com­pe­tente per un prog­et­to, quel­lo del cen­trode­stra, ambizioso e inno­v­a­ti­vo”, ha con­clu­so Palozzi tra gli applausi con­vin­ti del­la platea.

A chi­ud­ere l’evento ci ha pen­sato Lau­ra Cartagi­nese, con cui Adri­ano Palozzi ha stret­to un rap­por­to umano e politi­co for­tis­si­mo, un rap­por­to che si rin­no­va ogni giorno: “Dovrei essere abit­u­a­ta all’ab­brac­cio del­la gente, ma a Mari­no ieri sera il calore e la disponi­bil­ità che ho trova­to mi han­no emozion­a­ta una vol­ta di più. Inutile dire che con Adri­ano prover­e­mo a molti­pli­care i nos­tri sforzi per aprire final­mente le porte di una Regione Lazio rimas­ta per trop­po tem­po un castel­lo chiu­so ai cit­ta­di­ni – ha con­tin­u­a­to la can­di­da­ta FI -. San­ità final­mente effi­ciente, finanzi­a­men­ti europei per lo start up di nuove imp­rese e atten­zione all’am­bi­ente saran­no i pri­mi pas­si da muo­vere a com­in­cia­re dal prossi­mo 5 mar­zo, tut­ti insieme”. Insom­ma, a meno di due set­ti­mane dal voto Palozzi e Cartagi­nese ci cre­dono: anche sta­vol­ta ter­ri­to­rio e cit­ta­di­ni han­no rispos­to alla grande.