PRESENTATO LO SPORTELLO LAVORO A MARINO

PRESENTATO LO SPORTELLO LAVORO A MARINO

16/02/2018 0 Di puntoacapo
Vis­ite: 1945

PRESENTATO LO SPORTELLO LAVORO A MARINO

IL SOGNO E LA SCOMMESSA: CREARE UNA FILIERA DEL LAVORO VIRTUOSA TRA CITTADINI, COMUNE E IMPRENDITORI

Si è tenu­ta nel­la mat­ti­na­ta odier­na pres­so la Sala Con­sil­iare di palaz­zo Colon­na la Con­feren­za Stam­pa di pre­sen­tazione del­lo Sportel­lo Lavoro che ha inizia­to la pro­pria attiv­ità pro­prio oggi, giovedì 15 feb­braio 2018.

Sod­dis­fazione è sta­ta espres­sa dall’Assessore ai Servizi Sociali Bar­bara Cer­ro che, insieme al Sin­da­co Car­lo Col­iz­za, ha forte­mente volu­to questo prog­et­to val­u­ta­to pos­i­ti­va­mente anche dall’Assessore alle Attiv­ità Pro­dut­tive Ada San­ta­mai­ta.

E’ la pri­ma vol­ta che si appli­ca una sin­er­gia tra pub­bli­co e pri­va­to nel mon­do del lavoro nel Comune di Mari­no che diven­ta così il pri­mo Comune a gui­da cinque stelle che si dota di questo Sportel­lo nel­la parte Sud del­la Provin­cia di Roma insieme ad Anguil­lare Sabazia che ha fat­to da aprip­ista.  Mari­no potrebbe diventare sogget­to aggre­ga­tore per gli altri Comu­ni lim­itrofi di una buona pras­si.

Il prog­et­to è sta­to affida­to alla Soci­età UMANA SPA, l’unica azien­da tra le tante vagli­ate, così grande nel mer­ca­to del lavoro che ha total­mente cap­i­tale ital­iano e che paga quin­di le tasse in Italia a dif­feren­za delle multi­nazion­ali che non han­no sede nel­la nos­tra nazione.

Umana nasce a Venezia, è svilup­pa­ta in tuta Italia con 130 fil­iali (solo 30 nuove quest’anno), ha 800 dipen­den­ti, 24.000 uten­ti som­min­is­trati e un bilan­cio di 600 mil­ioni di euro annui.

Lo Sportel­lo Lavoro sarà atti­vo per tut­to il 2018. L’operatrice Giu­lia For­celli­ni di Umana sarà pre­sente tut­ti i giovedì dalle 9,30 alle 13,30 su appun­ta­men­to pres­so i Servizi Sociali in modo alter­na­to tra la sede di palaz­zo Colon­na a Mari­no cen­tro e la sede dis­tac­ca­ta di Frat­toc­chie. Tut­ti i cit­ta­di­ni potran­no acced­ervi, gio­vani e meno gio­vani purché com­pre­si nel­la fas­cia di età lavo­ra­ti­va. L’Amministrazione comu­nale assi­cu­ra che lo uti­lizzerà sicu­ra­mente per il red­di­to di inclu­sione e per il red­di­to di cit­tad­i­nan­za che dovrebbe andare all’esame del pri­mo Con­siglio Comu­nale utile.

Quale sarà l’attività di questo Sportel­lo? Sicu­ra­mente quel­la di miglio­rare la con­sapev­olez­za e di met­tere nelle giuste con­dizioni i cit­ta­di­ni alla ricer­ca di un pos­to di lavoro, preparan­doli attra­ver­so la com­pi­lazione del Cur­ricu­lum Vitae, for­nen­do indi­cazioni sui siti di ricer­ca del lavoro da scegliere e su cui iscriver­si, nel fare una sim­u­lazione del pri­mo col­lo­quio di lavoro, nel pro­por­si ad un impren­di­tore con un cer­to piglio. Insom­ma si trat­terà di fornire un ori­en­ta­men­to a 360 gra­di per approc­cia­r­si al meglio nell’ambito lavo­ra­ti­vo.

Per i gio­vani in par­ti­co­lare ver­rà fat­to un prog­et­to di ori­en­ta­men­to ver­so il mon­do del lavoro for­nen­do agli impren­di­tori del­la zona dei Castel­li Romani una serie di pos­si­bil­ità come lo stage for­ma­ti­vo, l’apprendistato e la Garanzia Gio­vani che cos­ti­tu­is­cono, nel pri­va­to, attra­ver­so sgravi fis­cali, un motore di inser­i­men­to per i gio­vani.

Umana si farà cari­co total­mente del­la for­mazione per la riqual­i­fi­cazione delle per­sone prese in cari­co attra­ver­so il loro fon­do FORMATEMP che con­sen­tirà di fare dei lab­o­ra­tori del lavoro ded­i­cati ai cit­ta­di­ni che vor­ran­no rimet­ter­si in gio­co. Così come sarà pos­si­bile orga­niz­zare cor­si di for­mazione in base alle richi­este degli impren­di­tori, incon­tri infor­ma­tivi sulle leg­gi del lavoro e sui ban­di e su come acced­ervi.

Ver­ran­no redat­ti dei Report bimes­trali nei quali Umana resti­tuirà i dati inser­i­ti degli uten­ti con la fotografia delle per­sone prese in cari­co, la loro evoluzione for­ma­ti­va e lavo­ra­ti­va oppure la loro scarsa col­lab­o­razione. Tut­ti i dati rac­colti saran­no reg­is­trati su una ban­ca dati che servirà per incro­cia­re le domande con le offerte ed anche per ori­entare le politiche di Wel­fare di Mari­no.

Umana si attiverà anche per sen­si­bi­liz­zare le aziende pri­vate del ter­ri­to­rio ad avere un inter­locu­tore serio su cui con­tare e a cui riv­ol­ger­si per avere le pro­fes­sion­al­ità di cui neces­si­ta. Ques­ta sin­er­gia tra pub­bli­co e pri­va­to potrebbe con­durre gli impren­di­tori e le impren­ditri­ci del ter­ri­to­rio a riv­ol­ger­si diret­ta­mente allo Sportel­lo per chiedere disponi­bil­ità di lavo­ra­tori e lavo­ra­tri­ci. In questo modo si offrirebbe un servizio all’imprenditoria pri­va­ta, si rego­lar­izzereb­bero le posizioni lavo­ra­tive favoren­do così la legal­ità a scapi­to del lavoro nero che imper­ver­sa, dan­do un seg­nale eti­co forte alla comu­nità mari­nese.

Alla Con­feren­za era pre­sente la dott.ssa Ser­e­na Dal­la Valle del­la Direzione Com­mer­ciale-Area Spe­cial­is­ti­ca Pub­bli­ca Ammin­is­trazione di Umana spa con la sua equipe di col­lab­o­ra­tori.  In sala tra il pub­bli­co rap­p­re­sen­tan­ti del­la Con­far­ti­giana­to Imp­rese di Roma e alcu­ni com­mer­cianti a tito­lo per­son­ale.