Marino, Centro Anziani Cava dei Selci: noi sfrattati 1 anno fa, ancora senza locali!

Marino, Centro Anziani Cava dei Selci: noi sfrattati 1 anno fa, ancora senza locali!

23/06/2017 0 Di puntoacapo

Hits: 9

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1509 volte!

Marino, Centro Anziani Cava dei Selci: noi sfrattati 1 anno fa, ancora senza locali!

Il Cen­tro diurno per Anziani di Cava dei Sel­ci, che rap­p­re­sen­ta dal 1989 un forte pun­to di rifer­i­men­to per la comu­nità locale, non si vuole rasseg­nare ad un futuro di incertezze.

            Esat­ta­mente un anno fa, al fine di reperire nuovi spazi da dedi­care alle attiv­ità sco­las­tiche dell’adiacente scuo­la per l’infanzia, siamo sta­ti invi­tati dal Comune di Mari­no a lib­er­are i locali e a ricon­seg­nare le chi­avi al set­tore Pat­ri­mo­nio, sen­za alcu­na indi­cazione su even­tu­ali locali di trasfer­i­men­to del Cen­tro stes­so (così come da dirit­to ex art.4 del Rego­la­men­to dei Cen­tri diurni per Anziani del Comune di Mari­no, Delib­er­azione del Con­siglio Comu­nale n. 54 del 31.10.2012).

            Ricor­diamo che tale inizia­ti­va ha prodot­to pres­so la comu­nità locale grande stu­pore e sdeg­no, fino ad ingener­are forme di protes­ta paci­fiche che han­no vis­to la parte­ci­pazione degli iscrit­ti del Cen­tro insieme ad abi­tan­ti del luo­go, con grande atten­zione del­la stam­pa locale, ma anche nazionale (Il Messaggero).

Rice­vu­ta l’intimazione dell’immediato rilas­cio dei locali ad opera del­la Polizia Locale, dopo aver avu­to dal Comune di Mari­no gran­di ras­si­cu­razioni su una rap­i­da soluzione nel reper­i­men­to del­la nuo­va sede, il 26 giug­no 2016 abbi­amo ricon­seg­na­to le chi­avi al Diri­gente Area I, con l’accordo di las­cia­re almeno tem­po­ranea­mente ingom­bri ed ogget­ti all’interno dei locali, non sapen­do appun­to dove poter­li portare.

Adesso bas­ta. È pas­sato un anno e noi siamo anco­ra sen­za soluzione.

Bas­ta parole, bas­ta promesse: adesso è il momen­to che l’amministrazione agis­ca chiara­mente, conc­re­ta­mente ed in tem­pi cer­ti e brevi.

Non pos­si­amo più aspettare e met­ter­e­mo in cam­po ogni pos­si­bile azione tesa a vedere final­mente rispet­tati i nos­tri dirit­ti, ad oggi pesan­te­mente lesi.

Il Comi­ta­to di Gestione

Cen­tro Anziani Cava dei Selci