Banca Popolare del Lazio in soccorso delle imprese agricole dopo le gelate di aprile

Banca Popolare del Lazio in soccorso delle imprese agricole dopo le gelate di aprile

15/05/2017 0 Di Fabio Ciarla

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1506 volte!

L’istituto di cred­i­to ha vara­to un pac­chet­to di aiu­ti per le aziende che han­no rice­vu­to dan­ni dall’improvvisa onda­ta di mal­tem­po di fine aprile

Vel­letri, 15 mag­gio 2017 — La Ban­ca Popo­lare del Lazio ha delin­eato una pro­pos­ta di aiu­to alle imp­rese coin­volte dall’improvvisa onda­ta di mal­tem­po di fine aprile, uno sfor­zo teso a per­me­t­tere alle aziende di affrontare e super­are questo momen­to di dif­fi­coltà con un’offerta ad ampio rag­gio. Come noto, le avver­sità cli­matiche reg­is­trate in par­ti­co­lare nel­la zona sud del Lazio han­no deter­mi­na­to gravi dan­ni alle colti­vazioni, con con­seguen­ze neg­a­tive per le imp­rese agri­cole che dovran­no con­tabi­liz­zare un man­ca­to rica­vo lega­to dal­la quo­ta di pro­duzione man­cante e, ancor peg­gio, dovran­no met­tere in con­to le spese per il ripristi­no degli impianti dan­neg­giati.

La prin­ci­pale final­ità dell’iniziativa del­la BPLazio è di rego­lare ed equi­li­brare i flus­si di cas­sa delle aziende, che potran­no richiedere un “presti­to agrario di soc­cor­so” per un impor­to pari al val­ore delle pro­duzione per­du­ta e per le spese di re-impianto o ripristi­no del­la colti­vazione dan­neg­gia­ta; finanzi­a­men­to che potrà essere rim­bor­sato con un ammor­ta­men­to mas­si­mo di 60 mesi, 12 dei quali in pre­am­mor­ta­men­to.

Inoltre, per tut­ti i cli­en­ti che han­no finanzi­a­to i nuovi impianti con cred­i­to con­ces­so dal­la Ban­ca Popo­lare del Lazio, sarà pos­si­bile richiedere una mora­to­ria fino ad un mas­si­mo di 12 mesi, sospenden­do il paga­men­to delle rate in sca­den­za per un anno, nel cor­so del quale l’impresa soster­rà solo i costi cor­re­lati agli inter­es­si deb­itori.

E’ ben chiaro che la disponi­bil­ità è comunque più ampia; la ban­ca ha vocazione e carat­ter­is­tiche ter­ri­to­ri­ali che esprime anche con inizia­tive “ad hoc” con­di­vise con le imp­rese e le asso­ci­azioni di cat­e­go­ria, mod­u­late in fun­zione di speci­fiche esi­gen­ze.

I det­tagli dell’iniziativa e le modal­ità con cui dovrà essere for­mu­la­ta la richi­es­ta alla Ban­ca sono disponi­bili sul por­tale dei servizi alle imp­rese agri­cole – Ter­re­lab (www.terrelab.it).

Con­di­vi­di:
error0