Marino: ViviMarino esprime soddisfazione per riconoscimento ISS e rigetto sospensiva TAR

Marino: ViviMarino esprime soddisfazione per riconoscimento ISS e rigetto sospensiva TAR

27/04/2017 0 Di puntoacapo

Hits: 28

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 3281 volte!

Marino: il PEC, Piano di Emergenza Comunale portato ad esempio dall’Istituto Superiore di Sanità per gli aspetti di alimentazione infantile in emergenza. Soddisfazione per il rigetto della sospensiva da parte del TAR.

Vivi­Mari­no esprime sod­dis­fazione per le buone notizie che arrivano dal­l’ISS e dal TAR del Lazio

Le asso­ci­azioni del Coor­di­na­men­to Vivi­Mari­no che han­no pro­pos­to e sostenu­to fat­ti­va­mente la scrit­tura del Piano di Emer­gen­za Comu­nale (PEC) parte­ci­pa­to — attua­to dal Comune di Mari­no nei mesi di set­tem­bre, otto­bre e novem­bre 2016 — han­no accolto con sod­dis­fazione il riget­to da parte del TAR del­la sospen­si­va richi­es­ta nel pri­mo dei ricor­si con­tro lo stes­so PEC approva­to dal­l’am­min­is­trazione nel novem­bre 2016, ricor­so dis­cus­so il 18 aprile scor­so a Roma.

Nelle comu­ni­cazioni di questo ricor­so TAR era­no state infat­ti coin­volte for­mal­mente, come con­tro inter­es­sate, due delle asso­ci­azioni del Coor­di­na­men­to, attive da molti anni a Mari­no sul tema del­la Pro­tezione Civile e del­la ges­tione delle emer­gen­ze, “Mari­no Aper­ta Onlus” e “Grup­po di pre­sen­za — Mons. G. Grassi”.

            Inoltre, attra­ver­so un’altra asso­ci­azione di Vivi­Mari­no, La Goc­cia Mag­i­ca, che ha pro­pos­to e vis­to inserire nel PEC un alle­ga­to tec­ni­co per la ges­tione del­l’Al­i­men­tazione Infan­tile Nelle Emer­gen­ze (AINE), si è venu­ti recen­te­mente a conoscen­za che l’es­pe­rien­za di Mari­no su questo tema sarà pre­sen­ta­ta all’an­nuale Con­veg­no Nazionale de La Leche League sia come prat­i­ca da evi­den­ziare sia per il risul­ta­to rag­giun­to. Ciò cos­ti­tu­isce al momen­to, a quan­to si è saputo dalle infor­mazioni provvi­sorie assunte dal­l’Is­ti­tu­to Supe­ri­ore di San­ità, il pri­mo esem­pio in Italia di inser­i­men­to in un PEC del tema del­l’al­i­men­tazione infan­tile durante una emergenza.

            Dalle ulte­ri­ori infor­mazioni avute dal­l’Is­ti­tu­to Supe­ri­ore di San­ità, risul­ta che il Comune di Mari­no sarà invi­ta­to a relazionare sul PEC, per la parte riguardante l’Al­i­men­tazione Infan­tile, in un prossi­mo even­to orga­niz­za­to dal­lo stes­so Istituto.

            Infine, l’Is­ti­tu­to Supe­ri­ore di San­ità ha infor­ma­to di avere l’in­ten­zione di inserire e divul­gare nelle prossime set­ti­mane a liv­el­lo nazionale un arti­co­lo con l’o­bi­et­ti­vo di met­tere in evi­den­za la bon­tà del proces­so parte­ci­pa­to che ha por­ta­to La Goc­cia Mag­i­ca ad inserire l’AINE in un Piano di Emer­gen­za Comu­nale, in un con­trib­u­to coer­ente con il suo coin­vol­gi­men­to nel per­cor­so UNICEF dei 7 Pas­si che la Asl Roma 6 ha intrapre­so per diventare “Comu­nità Ami­ca del Bambino”.

            Questo impor­tante risul­ta­to e riconosci­men­to sti­mo­la l’in­tero Coor­di­na­men­to Vivi­Mari­no a con­tin­uare, con anco­ra più deter­mi­nazione e aper­tu­ra per una cresci­ta corale, nel per­cor­so sin­er­gi­co avvi­a­to da oltre un anno tra diverse asso­ci­azioni del ter­ri­to­rio, nell’auspicio che nuovi prog­et­ti con­di­visi con­tribuis­cano allo svilup­po civile, sociale, cul­tur­ale ed eti­co di questo territorio.