WikiWaste, la nuova app per semplificare la raccolta differenziata

WikiWaste, la nuova app per semplificare la raccolta differenziata

25/02/2017 0 Di Marco Castaldi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1389 volte!

Anche i cit­ta­di­ni di Cori e Giu­lianel­lo pos­sono uti­liz­zare dal pro­prio smart­phone o tablet l’applicazione cre­a­ta dal­la Coop­er­a­ti­va Eri­ca per dif­feren­ziare in modo facile e diver­tente. Il Comune di Cori e il Con­sorzio For­mu­la Ambi­ente han­no ader­i­to all’iniziativa nell’ambito del­la cam­pagna Obi­et­ti­vo 65%.

Arri­va anche sul ter­ri­to­rio di Cori e Giu­lianel­lo Wiki­Waste, l’applicazione cre­a­ta dal­la Coop­er­a­ti­va Eri­ca che per­me­tte di fare la rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta in modo facile, diver­tente e non solo. Dopo aver­la scar­i­ca­ta sul pro­prio smart­phone o tablet, i cit­ta­di­ni potran­no nav­i­gare all’interno del menù ed essere infor­mati su quan­do, come e dove con­ferire in modo cor­ret­to i rifiu­ti e rice­vere news e aggior­na­men­ti in tem­po reale.

L’applicazione dà anche la pos­si­bil­ità di seg­nalare con­fer­i­men­ti errati e dis­cariche abu­sive. Una sezione molto utile è il DOVE LO BUTTO? Scriven­do nell’apposito cam­po il rifi­u­to di cui ci si vuole dis­fare, si ricev­er­an­no indi­cazioni sul cor­ret­to smal­ti­men­to del­lo stes­so. Attra­ver­so l’area ABBANDONO E SEGNALAZIONI, con pochi “tap” si pos­sono scattare e inviare foto geolo­cal­iz­zate, aggiun­gen­do una descrizione facolta­ti­va, a chi potrà occu­par­si del­la rimozione.

Lan­ci­a­ta nel 2015, Wiki­Waste sta dimostran­do tut­ta la pro­pria util­ità, tant’è che oggi è uti­liz­za­ta da oltre 1 mil­ione di uten­ti in tut­ta Italia, disponi­bile sul Google Play Store per i dis­pos­i­tivi Android oppure sull’App Store per i dis­pos­i­tivi Apple. L’applicazione for­nisce un aiu­to con­cre­to nel­la risoluzione dei dub­bi che assal­go­no chi si tro­va a dif­feren­ziare, evi­tan­do quegli errori involon­tari che gen­er­a­no con­seguen­ze neg­a­tive in fase di rici­clo dei mate­ri­ali.

Tut­to ciò in un momen­to stori­co in cui la cor­ret­ta ges­tione dei rifiu­ti e la rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta rap­p­re­sen­tano un focus ambi­en­tale di grande ril­e­van­za. E infat­ti il Comune di Cori e il nuo­vo gestore del servizio, il Con­sorzio For­mu­la Ambi­ente, han­no adot­ta­to l’iniziativa nell’ambito del pac­chet­to di mis­ure di poten­zi­a­men­to del­la dif­feren­zi­azione por­ta a por­ta per spinger­la dall’attuale 64% alla quo­ta di legge del 65%.

Mar­co Castal­di

Addet­to Stam­pa & OLMR

Con­di­vi­di:
error0