L’oro verde di Cori premiato al XII Concorso provinciale ‘L’Olio delle Colline’

L’oro verde di Cori premiato al XII Concorso provinciale ‘L’Olio delle Colline’

14/02/2017 0 Di Marco Castaldi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2041 volte!

Il Comune lep­ino ha espres­so il mag­gior numero di parte­ci­pan­ti: 32 gli oli core­si in gara. Il bot­ti­no finale: a ‘I Lori’ 1° Pre­mio ‘Extra Vergine’ nel­la cat­e­go­ria Frut­ta­to Leg­gero, gran men­zione e riconosci­men­to ‘Pae­sag­gi e Buona Prat­i­ca Agri­co­la’ per il Com­pren­so­rio dei Lep­i­ni; Mar­co Carpineti 2° all’‘Olio Bio­logi­co’ cer­ti­fi­ca­to a nor­ma di legge. 9 gli olivi­coltori di Cori pre­sen­ti al 1° Salone dell’Olio e delle Olive del­la provin­cia di Lati­na.

L’oro verde di Cori è sta­to tra i pro­tag­o­nisti del XII Con­cor­so provin­ciale ‘L’Olio delle Colline’ orga­niz­za­to dal Capol. Il Comune lep­ino ha espres­so il mag­gior numero di parte­ci­pan­ti: 32 gli oli core­si in gara e un bot­ti­no finale di un pri­mo pos­to, un sec­on­do clas­si­fi­ca­to, una gran men­zione e il riconosci­men­to ‘Pae­sag­gi del­l’Ex­travergine e Buona Prat­i­ca Agri­co­la dei Lep­i­ni’. Alle pre­mi­azioni era­no pre­sen­ti il Sin­da­co Tom­ma­so Con­ti e la sua del­e­ga­ta all’Agricoltura Sab­ri­na Pis­til­li.

La più pre­mi­a­ta è sta­ta la Soci­età Agri­co­la ‘I Lori’ di Lina, Tiziana e Nico­la Sturno. Una pic­co­la e gio­vane realtà olivi­co­la che pro­duce olio di grande qual­ità, pret­ta­mente bio­logi­co. I cir­ca 1500 ulivi monocul­ti­var Itrana impiantati ver­so la fine del XIX sec­o­lo sono lavo­rati a mano per l’impossibilità mor­fo­log­i­ca di uti­liz­zare mac­chine agri­cole sui 7 ettari di ter­reno a 400 slm, dove resistono i muret­ti a sec­co costru­iti in pas­sato per facil­itare e miglio­rare la rac­col­ta delle olive.

L’azienda ha vin­to il 1° Pre­mio ‘Extra Vergine’ nel­la cat­e­go­ria Frut­ta­to Leg­gero, attribuito agli oli extravergi­ni che rispet­tano i para­metri del­la nor­ma­ti­va vigente dal Pan­el di assag­gia­tori pro­fes­sion­isti del Capol, riconosci­u­to dal MIPAAF e oper­ante pres­so la Cam­era di Com­mer­cio di Lati­na. Nel­la stes­sa sezione il pool di esper­ti gui­dati dal Capo Pan­el del Con­siglio Ole­i­co­lo Inter­nazionale Giulio Scat­oli­ni e dal Pres­i­dente del Capol Lui­gi Cen­tau­ri han­no dato a ‘I Lori’ anche una gran men­zione.

Alla famiglia Sturno è sta­to con­seg­na­to pure il riconosci­men­to ‘Pae­sag­gi e Buona Prat­i­ca Agri­co­la’ per il Com­pren­so­rio dei Lep­i­ni, con­fer­i­to da tec­ni­ci qual­i­fi­cati del set­tore agli olivi­coltori che, tra le altre cose, sono impeg­nati nel­la tutela delle vari­età autoc­tone e delle carat­ter­is­tiche pae­sag­gis­tiche del ter­ri­to­rio. L’Azien­da Agri­co­la Bio­log­i­ca Mar­co Carpineti invece è arriva­ta 2^ per ‘Olio Bio­logi­co’ cer­ti­fi­ca­to a nor­ma di legge.

9 i pro­dut­tori di Cori al 1° Salone dell’Olio e delle Olive del­la provin­cia di Lati­na ospi­ta­to pres­so il Con­sorzio per lo Svilup­po Indus­tri­ale Roma Lati­na il 4 e 5 Feb­braio. ‘I Lori’; Mar­co Carpineti; Cincin­na­to; Colle San Loren­zo; Appeti­to Lui­gi; ‘Imper­vio’ di Dante D’Elia; ‘Odis­seo’ di Caratel­li Stelvio; ‘Rupe­bian­ca’ di Cauc­ci Molara Ubal­do, men­zione spe­ciale al Con­cor­so ‘Assag­gia­tore per un giorno’; ‘Rosa et Meo’ di Cat­ul­lo Man­cioc­chi, che ha cura­to lo spazio espos­i­ti­vo dell’Evoo made in Cori.

Mar­co Castal­di

Addet­to Stam­pa & OLMR