TARQUINIA, PORTO CLEMENTINO: BLASI (M5S LAZIO): DEPOSITATA INTERROGAZIONE PER CONOSCERE ESITO SOPRALLUOGO

TARQUINIA, PORTO CLEMENTINO: BLASI (M5S LAZIO): DEPOSITATA INTERROGAZIONE PER CONOSCERE ESITO SOPRALLUOGO

10/02/2017 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 3826 volte!

TARQUINIA, PORTO CLEMENTINO: BLASI (M5S LAZIO): DEPOSITATA INTERROGAZIONE PER CONOSCERE ESITO SOPRALLUOGO

Sil­via Blasi, capogrup­po del M5S Lazio, dichiara: “Lo scor­so otto­bre abbi­amo deposi­ta­to un’interrogazione per capire se era­no state stanzi­ate risorse per il recu­pero dell’area arche­o­log­i­ca di Por­to Clementi­no a Tar­quinia, un’importante tes­ti­mo­ni­an­za del­la sto­ria del nos­tre ter­ri­to­rio dan­neg­gia­ta dalle mareg­giate e dall’erosione.

La regione ci ha rispos­to in maniera neg­a­ti­va, esclu­den­do l’impiego dei fon­di comu­ni­tari per il recu­pero del pat­ri­mo­nio arche­o­logi­co. Lo scor­so gen­naio arche­olo­gi, diri­gen­ti region­ali e con­siglieri region­ali han­no real­iz­za­to un sopral­lu­o­go del quale non abbi­amo infor­mazioni oltre quelle ripor­tate dal­la stam­pa locale.

Abbi­amo  per questo deposi­ta­to un’altra inter­rogazione per conoscere l’esito di ques­ta visi­ta e sapere se  l’amministrazione regionale, alla luce del­la visi­ta e dei rile­vi effet­tuati, abbia ora inten­zione di stanziare risorse region­ali per il recu­pero di Por­to Clementi­no anche in con­sid­er­azione delle pre­carie con­dizioni, ris­chiose per la pub­bli­ca inco­lu­mità, nelle quali versa.

L’area arche­o­log­i­ca di Gravis­ca, che include il noto “Por­tic­ci­o­lo”, potrebbe rap­p­re­sentare un volano per il rilan­cio, anche tur­is­ti­co, del ter­ri­to­rio, un’occasione uni­ca che non si può con­tin­uare a las­cia­re in balia degli agen­ti atmosferici.”

Grup­po Con­sil­iare M5S Regione Lazio