CARTApestiAMOci la maschera di Carnevale. L’iniziativa del Consiglio dei Giovani di Cori e Giulianello

CARTApestiAMOci la maschera di Carnevale. L’iniziativa del Consiglio dei Giovani di Cori e Giulianello

10/02/2017 0 Di Marco Castaldi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1386 volte!

A Carnevale non c’è fes­ta se non hai la maschera di car­tapes­ta !!! Il 14 e il 21 Feb­braio, pres­so la Bib­liote­ca civi­ca ‘Elio Fil­ip­po Accroc­ca’, il lab­o­ra­to­rio didat­ti­co e cre­ati­vo sul­la manipo­lazione del­la car­tapes­ta per bam­bi­ni delle clas­si III, IV e V ele­men­tari final­iz­za­to alla creazione del­la pro­pria maschera di Carnevale per­son­al­iz­za­ta.

In occa­sione del Carnevale, il 14 e il 21 Feb­braio, dalle ore 16:30 alle 18:00, pres­so la Bib­liote­ca civi­ca ‘Elio Fil­ip­po Accroc­ca’, il Con­siglio dei Gio­vani di Cori e Giu­lianel­lo ripro­pone il lab­o­ra­to­rio didat­ti­co e cre­ati­vo sul­la manipo­lazione del­la car­tapes­ta riv­olto ai bam­bi­ni delle clas­si III, IV e V del­la scuo­la pri­maria, che si con­clud­erà con la creazione di cias­cuno del­la pro­pria maschera per­son­al­iz­za­ta. Più di una venti­na i ‘mas­tri mascherai’ pre­sen­ti al pri­mo incon­tro del 7 Feb­braio.

Con loro i nuovi parte­ci­pan­ti si cimenter­an­no nel­la riscop­er­ta di ques­ta anti­ca arte e for­ma arti­gianale, seguen­do uno schema di lavoro sim­i­le all’originario. Dopo l’ideazione del sogget­to, si dis­eg­na il bozzet­to del­la maschera su un foglio di car­ta, che poi viene ritaglia­to. Suc­ces­si­va­mente si pro­duce lo scheletro del­la maschera uti­liz­zan­do un pal­lon­ci­no. La car­tapes­ta ess­ic­ca­ta viene infine ador­na­ta di par­ti­co­lari (naso, soprac­ciglia, rilievi vari), col­orata e muni­ta di sup­por­ti.

L’iniziativa vuole far conoscere ai gio­vani la lun­ga e rino­ma­ta tradizione dei car­tapes­tai ital­iani, che già nel Cinque­cen­to real­iz­za­vano in car­ta strac­cia e col­lante stat­ue per lo più a carat­tere sacro. Negli appun­ta­men­ti in pro­gram­ma a Palaz­zo Pros­peri Buzi si appren­der­an­no le nozioni essen­ziali per real­iz­zare a casa, con le pro­prie mani, delle pic­cole opere, attra­ver­so una tec­ni­ca eco­nom­i­ca ed eco­log­i­ca, che fa uso di fogli di gior­nali rici­clati e col­la vinil­i­ca.

Facile da model­lare, la car­tapes­ta las­cia ampio spazio alla cre­ativ­ità, dan­do vita a dei man­u­fat­ti leg­geri ma resisten­ti. Le maschere di Carnevale in Italia rap­p­re­sen­tano un clas­si­co del mestiere, tutt’ora apprez­zate in tut­to il mon­do, e sono par­ti­co­lar­mente indi­cate per dare libero sfo­go alla fan­ta­sia, oltre che per fes­teggia­re questo par­ti­co­lare peri­o­do dell’anno. I per­son­ag­gi dei car­toon sono andati per la mag­giore fino­ra, ma in Vico­lo Macari si atten­dono anche altre idee.i ricivlati e col­la vinil­i­ca. ente  pro­pria

Mar­co Castal­di

Addet­to Stam­pa & OLMR

Con­di­vi­di:
error0