Terzo settore e interesse generale, idee e proposte per l’attuazione della riforma

Terzo settore e interesse generale, idee e proposte per l’attuazione della riforma

08/02/2017 0 Di Alessio Colacchi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 3425 volte!

La Fon­dazione Cit­tad­i­nan­za Atti­va (FONDACA), nata nel 2001 quale osser­va­to­rio dei cam­bi­a­men­ti e delle trasfor­mazioni in cor­so nei mod­erni sis­te­mi demo­c­ra­ti­ci, si è riu­ni­ta mart­edì 7 feb­braio, pres­so l’Is­ti­tu­to Lui­gi Stur­zo di Roma, per dis­cutere del­la rifor­ma in cor­so che andrà a cam­biare la cor­nice in cui opera l’u­ni­ver­so mon­do del ter­zo set­tore.
Il Pres­i­dente Gio­van­ni Moro ha pre­sen­ta­to il doc­u­men­to elab­o­ra­to dal­la Fon­dazione “La rifor­ma del ter­zo set­tore e le attiv­ità di inter­esse gen­erale. Una pro­pos­ta metodolog­i­ca”, stru­men­to con il quale ha invi­ta­to la platea inter­venu­ta a riflet­tere sui pun­ti salien­ti del­la rifor­ma e sulle esi­gen­ze che carat­ter­iz­zano questo var­ie­ga­to mon­do, com­pos­to da una vas­ta platea di attori.
Pre­sen­za polit­i­ca ril­e­vante quel­la del Sot­toseg­re­tario al Min­is­tero del Lavoro e delle Politiche Sociali on. Lui­gi Bob­ba, il quale ha ripor­ta­to l’at­ten­zione su quel­li che sono sta­ti i risul­tati ottenu­ti e quelle che sono le attiv­ità in cor­so di svol­gi­men­to, riguar­do la Legge 106/2016.
Innanz­i­tut­to il Servizio Civile Uni­ver­sale, il cui Decre­to Attua­ti­vo, dopo l’e­same par­la­mentare, deve essere ripor­ta­to in dis­cus­sione al Con­siglio dei Min­istri, per il vaglio finale, che dovrebbe giun­gere ven­erdì.
Tra gli altri Decreti Attua­tivi, a uno sta­to avan­za­to è lo Statu­to del­la Fon­dazione Italia sociale, men­tre il Cordice del Ter­zo set­tore sarà pron­to entro la fine del mese.
L’on. Bob­ba ha cer­ca­to di ras­si­cu­rare la platea che l’in­tero iter dovrà con­clud­er­si entro il 30 giug­no, per­tan­to si ritiene fiducioso che, allo sta­to attuale dei lavori, si giungerà presto a com­ple­ta­men­to di questo impor­tante lavoro leg­isla­ti­vo.
Alessio Colac­chi

Con­di­vi­di: