Food and Wine Management lungo la Strada del Vino della provincia di Latina

Food and Wine Management lungo la Strada del Vino della provincia di Latina

05/02/2017 0 Di Marco Castaldi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1772 volte!

La visi­ta dei parte­ci­pan­ti al Mas­ter 24Ore Busi­ness School alle aziende vitivini­cole pon­tine ha inau­gu­ra­to la part­ner­ship tra l’Ente di for­mazione e aggior­na­men­to pro­fes­sion­ale del Gruppo24ore e l’Associazione che opera per la pro­mozione e la val­oriz­zazione in chi­ave tur­is­ti­ca delle risorse enogas­tro­nomiche del ter­ri­to­rio pon­ti­no attra­ver­so la rete delle sue can­tine e pro­dut­tori vini­coli.

Ven­erdì 3 Feb­braio, i parte­ci­pan­ti al Mas­ter “Food and Wine Man­age­ment” del­la Busi­ness School il Sole 24 Ore han­no vis­i­ta­to le aziende del­la Stra­da del Vino del­la provin­cia di Lati­na: Can­ti­na Sant’Andrea (B.go Vodice, Sabau­dia); Casale del Giglio (April­ia); Cincin­na­to (Cori); Dona­to Gian­giro­la­mi (B.go Mon­tel­lo, Lati­na); La Valle dell’Usignolo (Ser­mon­e­ta Sca­lo); Mar­co Carpineti (Cori); Pietra Pin­ta (Cori); Vil­la Gian­na (Sabau­dia).

La visi­ta mira­va a fornire ai mas­ter­iz­zan­di una conoscen­za appro­fon­di­ta dei sis­te­mi pro­dut­tivi imple­men­tati dalle imp­rese vitivini­cole pon­tine per il con­segui­men­to degli obi­et­tivi strate­gi­ci. Sul pos­to sono sta­ti illus­trati i pro­ces­si oper­a­tivi che com­pon­gono il ciclo di trasfor­mazione e descritte le fun­zion­al­ità degli assets di pro­duzione. Focus anche sulle strate­gie di busi­ness e di posizion­a­men­to sul mer­ca­to inter­nazionale.

L’inaugurata part­ner­ship tra la 24Ore Busi­ness School e la Stra­da del Vino del­la provin­cia di Lati­na nasce dall’esigenza dei viti­coltori pon­ti­ni di avvic­i­nar­si ai futuri pro­fes­sion­isti del Food&Wine e dal­la volon­tà degli esper­ti di conoscere più fon­do il ter­ri­to­rio pon­ti­no, dalle poten­zial­ità anco­ra inespresse, nel­la con­vinzione che il set­tore vini­co­lo pos­sa agire da traino per favorire lo svilup­po e la cresci­ta di tut­to il tes­su­to impren­di­to­ri­ale.

I dati sul prodot­to ven­du­to in Italia e all’estero, e i numerosi riconosci­men­ti con­se­gui­ti negli ulti­mi anni, dimostra­no una buona affer­mazione nel mon­do dei vini del­la provin­cia di Lati­na. Quegli stes­si numeri e i trend las­ciano anche intravvedere ampi mar­gi­ni di espan­sione e con­sol­i­da­men­to per la viti­coltura e l’intera econo­mia locale. Per sfrut­tar­li a pieno occorre lavo­rare mag­gior­mente sul­la riconosci­bil­ità del­la cul­tura ter­ri­to­ri­ale.

Mar­co Castal­di

Addet­to Stam­pa & OLMR

Con­di­vi­di:
error0