Inaugurato l’Anno del Gallo degli Sbandieratori dei Rioni di Cori

Inaugurato l’Anno del Gallo degli Sbandieratori dei Rioni di Cori

03/02/2017 0 Di Marco Castaldi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2056 volte!

Al Capo­dan­no cinese di Hong Kong gli Alfieri core­si han­no pre­sen­ta­to nuove esi­bizioni e core­ografie, tra cui una mar­cia che fonde le orig­i­ni rinasci­men­tali del folk­lore del­la bandiera con le musiche tradizion­ali del­la Cina.

Un bag­no di fol­la ha accolto e poi salu­ta­to gli Sbandier­a­tori dei Rioni di Cori nel cor­so del­la 20^ edi­zione del Capo­dan­no Cinese ad Hong Kong, uno dei 10 even­ti più gran­di del piane­ta, che con­ta numeri da capogiro: una parte­ci­pazione di oltre 10 mil­ioni di per­sone; un’organizzazione con un migli­aio di addet­ti in organ­i­co; più di 100 grup­pi prove­ni­en­ti da tut­ta la Cina e un’altra deci­na da tut­to il mon­do. Così l’Ufficio del Tur­is­mo di Hong Kong e Cathai Air­lines han­no dato lus­tro alla metropoli cinese con uno degli appun­ta­men­ti più atte­si dell’anno. Numerosi anche gli ital­iani che han­no avvi­c­i­na­to ed incon­tra­to gli Alfieri di Cori.

I maestri nell’arte del maneg­giar l’insegna han­no inau­gu­ra­to l’Anno del Gal­lo con nuove esi­bizioni e core­ografie ancor più spet­ta­co­lari, tra cui una mar­cia molto orig­i­nale costru­i­ta pen­san­do al folk­lore rinasci­men­tale del­la bandiera, ma anche come omag­gio alle musiche cine­si, che ben si è incas­to­na­ta nel­la para­ta mon­u­men­tale che ha sfi­la­to per le vie del­la City. Cir­ca 4 km di car­ri gigan­teschi, com­pag­nie di ani­mazione, intrat­ten­i­men­ti col­let­tivi, for­mazioni folk­loriche che han­no riem­pi­to Nathan Road e altri cro­ce­via del­la cap­i­tale degli affari del sud est asi­ati­co.

Gli Ambas­ci­a­tori del­la scuo­la corese di sbandiera­men­to han­no por­ta­to gli osse­qui del­la Cit­tà d’Arte all’ammin­is­trazione cit­tad­i­na, all’Uffi­cio del Tur­is­mo e al capo del cer­i­mo­ni­ale del Capo­dan­no Cinese, ospi­ti in pres­ti­giose cene di gala, aut­en­tiche vetrine inter­nazion­ali dove pro­muo­vere le bellezze, le eccel­len­ze e le tipic­ità del ter­ri­to­rio lep­ino e laziale. Gran finale all’Hong Kong Well Wish­ing Fes­ti­val, con il tradizionale lan­cio sug­li alberi di man­dari­ni con alle­gati bigli­et­ti­ni sui quali è espres­so un deside­rio per il nuo­vo anno: più in alto si fer­ma, mag­giore è la prob­a­bil­ità che si real­izzi.

Mar­co Castal­di

Addet­to Stam­pa & OLMR