Confessioni di uno scrittore. Giovanni Del Giaccio a Cori con ‘Sangue sporco’

Confessioni di uno scrittore. Giovanni Del Giaccio a Cori con ‘Sangue sporco’

17/01/2017 0 Di Marco Castaldi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2255 volte!

Domeni­ca 22 Gen­naio, alle ore 17:30, pres­so la Bib­liote­ca civi­ca ‘Elio Fil­ip­po Accroc­ca’, il gior­nal­ista pon­ti­no de Il Mes­sag­gero par­lerà del­la sua inchi­es­ta in giro per l’italia tra trasfu­sioni, errori e malasanità.

Pri­mo appun­ta­men­to del 2017 da non perdere con le ‘Con­fes­sioni di uno scrit­tore’, la rasseg­na let­ter­aria orga­niz­za­ta dall’Associazione cul­tur­ale ‘Arca­dia’ e dal Comune di Cori pres­so la Bib­liote­ca civi­ca ‘Elio Fil­ip­po Accroc­ca’. L’iniziativa, ormai roda­ta, offre la pos­si­bil­ità di ascoltare dal­la voce degli autori le sto­rie e i per­cor­si che si nascon­dono dietro ogni loro opera. 

Il nuo­vo ciclo ver­rà inau­gu­ra­to domeni­ca 22 Gen­naio, alle ore 17:30, da Gio­van­ni Del Giac­cio, gior­nal­ista pro­fes­sion­ista pon­ti­no, redat­tore de Il Mes­sag­gero, autore del libro inchi­es­ta “Sangue sporco. Trasfu­sioni, errori e malasan­ità”, pub­bli­ca­to da Giu­bilei Reg­nani edi­tore. Ver­rà anche proi­et­ta­to il trail­er del doc­u­men­tario “The blood­gate”, ispi­ra­to al libro e prodot­to da His­tor­i­ca Edizioni.

Quel­lo di Del Giac­cio è un viag­gio da nord a sud dell’Italia, tra le migli­a­ia di per­sone malate di epatite C, Hiv, Aids, infet­tate da trasfu­sioni di sangue o per errori commes­si negli ospedali. Ques­tioni liq­ui­date come malasan­ità, quan­do in cer­ti casi si rasen­ta una specie di accani­men­to. Come quel­lo del Min­is­tero del­la Salute, che nor­mal­mente non risponde e quan­do lo fa pro­va a negare l’evidenza.

Attra­ver­so alcu­ni casi sim­bol­i­ci, come lo scan­da­lo degli emod­erivati, si rac­con­ta un fenom­e­no che non “fa” notizia. Almeno fino al prossi­mo deces­so o alla sen­ten­za del­la Corte euro­pea dei dirit­ti del­l’uo­mo che con­dan­na l’I­talia a ris­ar­cire con 10 mil­ioni di euro i malati o i loro famil­iari vit­time delle infezioni, pri­ma, e delle lun­gag­gi­ni di pro­ces­si e ris­arci­men­ti, poi.

Un testo uni­co nel suo genere in cui l’autore inda­ga con rig­ore gior­nal­is­ti­co uno scan­da­lo del­la san­ità nazionale non suf­fi­cien­te­mente trat­ta­to e conosci­u­to. Una ricer­ca appro­fon­di­ta real­iz­za­ta “sul cam­po” inter­vi­s­tan­do decine di per­sone, rac­con­tan­do la sto­ria di famiglie dis­trutte da errori medici appar­ente­mente banali e avvenu­ti per super­fi­cial­ità e sufficienza.

Mar­co Castaldi

Addet­to Stam­pa & OLMR