L’assemblea straordinaria della Banca Popolare del Lazio approva le modifiche allo Statuto

L’assemblea straordinaria della Banca Popolare del Lazio approva le modifiche allo Statuto

11/01/2017 0 Di Fabio Ciarla

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1779 volte!

 

Vel­letri, 11 gen­naio 2017 – L’assemblea stra­or­di­nar­ia del­la Ban­ca Popo­lare del Lazio ha approva­to, nel­la sedu­ta di domeni­ca 8 gen­naio, le mod­i­fiche statu­tarie pro­poste dall’Organo Ammin­is­tra­ti­vo dell’Istituto. La votazione dei soci, che ha dato il via lib­era a larga mag­gio­ran­za, è avvenu­ta in un’unica soluzione per il nuo­vo testo riguardante nel com­p­lesso cinque arti­coli del­lo Statu­to.

L’assemblea, oltre alle mod­i­fi­cazioni statu­tarie pro­poste dall’Organo Ammin­is­tra­ti­vo e riguardan­ti la “gov­er­nance” dell’Azienda, ha delib­er­a­to favorevol­mente anche in mer­i­to ad altre due pro­poste di inte­grazione di arti­coli del­lo Statu­to, pre­sen­tate da alcu­ni dei Soci parte­ci­pan­ti. Mod­i­fiche, queste ultime, che potran­no essere appor­tate solo dopo for­male ver­i­fi­ca del­la Ban­ca d’Italia.

Anche in una gior­na­ta di fred­do inten­so, già alle ore 9 si era rag­giun­to il “quo­rum cos­ti­tu­ti­vo” nec­es­sario, con­sen­ten­do al Pres­i­dente di dare cor­so all’apertura dei lavori. Dopo cir­ca due ore l’assemblea, parte­ci­pa­ta da oltre 1.200 votan­ti, ave­va già ascolta­to gli inter­ven­ti di alcu­ni soci ed affronta­to e delib­er­a­to le modal­ità del­la votazione. Alle 12.30, infine, è sta­ta dichiara­ta chiusa la sedu­ta assem­bleare con delib­era pos­i­ti­va delle mod­i­fiche statu­tarie pro­poste.

Una gior­na­ta pien­amente pos­i­ti­va per la Ban­ca Popo­lare del Lazio, che ha con­fer­ma­to la solid­ità e la coe­sione degli Ammin­is­tra­tori e del­la base sociale, con­clusa con un arrived­er­ci alla prossi­ma assem­blea, pre­vista nel mese di aprile 2017, per l’approvazione del Bilan­cio 2016.

Con­di­vi­di:
error0