A Cori “Ballo n’ coppo o Tamburo: Tammurriata”

A Cori “Ballo n’ coppo o Tamburo: Tammurriata”

22/12/2016 0 Di Marco Castaldi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2387 volte!

Lunedì 26 Dicem­bre stage – spet­ta­co­lo tenu­to da Mar­ile­na Grag­naniel­lo al Palazzet­to Luciani, dalle 11:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 17:00. Parte­ci­pazione gra­tui­ta.

Lunedì 26 Dicem­bre Mar­ile­na Grag­naniel­lo ter­rà a Cori uno stage — spet­ta­co­lo a parte­ci­pazione gra­tui­ta sul­la Tam­mur­ri­a­ta. L’appuntamento per tut­ti è a Palazzet­to Luciani, dalle 11:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 17:00. L’iniziativa è orga­niz­za­ta dalle asso­ci­azioni cul­tur­ali ‘Tres Lusores’ e ‘Fes­ti­val del­la Col­li­na’, con il con­trib­u­to del­la Ban­ca di Cred­i­to Coop­er­a­ti­vo di Roma – Agen­zia di Cori – e DEL PRETE Servizi Ambi­en­tali, patro­ci­na­ta dal Comune di Cori e dal­la Pro Loco Cori.

Il sem­i­nario si com­pone di una parte teor­i­ca ed una prat­i­ca, molto utile anche a col­oro che vor­ran­no smaltire le calo­rie in ecces­so accu­mu­late nelle fes­tiv­ità. I parte­ci­pan­ti potran­no appren­dere le gen­er­al­ità dell’uso del tam­buro nei diver­si stile­mi e i pas­si fon­da­men­tali ad esso accom­pa­g­nati. Tra le altre cose saran­no ascoltate in un breve film/documentario le tes­ti­mo­ni­anze orali degli anziani can­tori sug­li ulti­mi “Alberi di Can­to” del­la tradizione cam­pana.

La Tam­mur­ri­a­ta, ossia “Bal­lo n’coppo o Tam­buro” (Suono, Can­to e Bal­lo sul Tam­buro), è una for­ma core­uti­co-musi­cale apparte­nente a vaste zone del ter­ri­to­rio cam­pano e ha come suo par­a­dig­ma un com­p­lesso ed arti­co­la­to tes­su­to di cul­ture e tradizioni popo­lari. Essa rap­p­re­sen­ta, nonos­tante le repen­tine trasfor­mazioni degli ulti­mi anni, la più viva espres­sione popo­lare del cul­to mar­i­ano e, forse, la cerniera di scor­ri­men­to di una inten­sa rit­u­al­ità diacron­i­ca: pre­cris­tiana e cris­tiana.

Nel­la sua mag­i­ca trilo­gia di suono, can­to e bal­lo la Tam­mur­ri­a­ta pre­sen­ta forme e carat­ter­is­tiche molto diverse a sec­on­da dell’area geografi­ca di apparte­nen­za; si delin­eano, così, veri e pro­pri stile­mi come quel­lo dell’agro-nocerino – sar­nese, del­la terzig­nese, del­la giuglianese, del­la pimon­tese, del­la maiorese e via dicen­do. Il cor­so sarà tenu­to da una for­ma­trice esper­ta, musicista dal­la voce pas­sion­ale e con la Tam­muri­a­ta nel sangue.

Mar­ile­na Grag­naniel­lo nasce a Napoli e vive a Scafati (SA), dove è viva la tradizione del­la tam­mur­ri­a­ta. Lau­re­a­ta in Scien­ze Sociali, apprende sin da pic­co­la la musi­ca e la dan­za del­la sua ter­ra diret­ta­mente dagli anziani. L’interesse per altri popoli la por­ta a viag­gia­re molto. Ha fat­to parte del grup­po “A Paran­za d’O’ Lione” lavo­ran­do con i gran­di artisti del­la musi­ca popo­lare. Oggi divul­ga le tradizioni popo­lari, col­lab­o­ra con grup­pi di musi­ca popo­lare, è docente alla scuo­la di Scafati.

Mar­co Castal­di

Addet­to Stam­pa & OLMR

Con­di­vi­di:
error0
fb-share-icon0
Tweet 20
fb-share-icon20