Agricoltura, in arrivo 100 milioni di euro dalla Banca Popolare del Lazio

Agricoltura, in arrivo 100 milioni di euro dalla Banca Popolare del Lazio

22/12/2016 0 Di Fabio Ciarla

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 8623 volte!

 

MILANO FINANZA PREMIA ANCORA L’ISTITUTO CON SEDE A VELLETRI COMECREATORE DI VALOREPOSIZIONANDOLO AL PRIMO POSTO NEL LAZIO E AL NONO A LIVELLO NAZIONALE

DOMENICA 8 GENNAIO SI TORNA IN ASSEMBLEA PER LE MODIFICHE ALLO STATUTO E INTANTO SI DONANO OLTRE 40.000 EURO AL COMUNE DI ACCUMOLI

VELLETRI (RM), 22 dicem­bre 2016 – La Ban­ca Popo­lare del Lazio chi­ude il 2016 prog­et­tan­do una nuo­va iniezione di fidu­cia nel set­tore pri­mario, è sta­to rin­no­va­to infat­ti il pla­fond di cred­i­to, ammon­tante a 100 mil­ioni di Euro, già pre­vis­to nel 2016 e qua­si total­mente imp­ie­ga­to dalle aziende agroal­i­men­ta­ri attive nelle province di Roma, Viter­bo, Lati­na e Frosi­none.

È sta­to inoltre sot­to­scrit­to l’accordo con ISMEA (Isti­tu­to di Servizi per il Mer­ca­to Agri­co­lo Ali­menta­re) per il “Fon­do Cred­i­to” des­ti­na­to alle imp­rese agri­cole, com­ple­tan­do l’offerta di finanzi­a­men­ti ris­er­vati al set­tore pri­mario. Tale stru­men­to per­me­t­terà di dare cor­so alle erogazioni di finanzi­a­men­ti a con­dizioni agevolate e con la garanzia pri­maria di ISMEA appun­to, nei ter­mi­ni e nelle modal­ità del­la Con­ven­zione stip­u­la­ta dal­lo stes­so Isti­tu­to e l’Associazione Ban­car­ia Ital­iana. La Ban­ca Popo­lare del Lazio, ha ader­i­to all’iniziativa per miglio­rare l’accesso al cred­i­to e sostenere gli inves­ti­men­ti delle imp­rese del set­tore, in par­ti­co­lare in con­comi­tan­za con la real­iz­zazione delle opere co-finanzi­ate dai Pro­gram­mi di Svilup­po Rurale (PSR).

Una chiusura di anno davvero inten­sa per l’istituto di cred­i­to fonda­to nel 1904, che ha rice­vu­to in questi giorni anche l’ennesimo attes­ta­to da MF che ha dif­fu­so i risul­tati del pro­prio “Atlante delle Banche Leader 2016”, real­iz­za­to sul­la scor­ta dei dati di bilan­cio 2015 di tutte le banche ital­iane. La Ban­ca Popo­lare del Lazio figu­ra al 9° pos­to a liv­el­lo nazionale tra le “gran­di” e soprat­tut­to pri­ma asso­lu­ta nel Lazio. In entram­bi i casi ad essere val­u­ta­ta è sta­ta la capac­ità di pro­durre red­di­to, ovvero – sec­on­do la dizione speci­fi­ca di MF – in qual­ità di “cre­atori di val­ore”.

Ma il 2017 si aprirà presto, domeni­ca 8 gen­naio, con un’importante Assem­blea Stra­or­di­nar­ia dei soci, chia­ma­ta a val­utare alcune mod­i­fiche statu­tarie pre­dis­poste al fine di ren­dere più mod­er­no l’istituto e proi­et­tar­lo così ver­so nuovi tra­guar­di. Sen­za dimen­ti­care però i val­ori che sono alla base del­la Ban­ca fin dal­la fon­dazione, tra questi sicu­ra­mente la mutu­al­ità — oggi più ampia­mente defini­bile “sol­i­da­ri­età” – mes­sa in opera per le feste natal­izie 2016 in occa­sione delle quali l’Istituto ha deciso di non effet­tuare alcun rega­lo, des­ti­nan­do invece i fon­di pre­visti alla ricostruzione del Comune di Accu­moli. Giovedì 22 dicem­bre alle 18 nel­la sede del­la Ban­ca Popo­lare del Lazio a Vel­letri ci sarà la cer­i­mo­nia di con­seg­na dei fon­di rac­colti, oltre 40.000 Euro, al sin­da­co del cen­tro dura­mente col­pi­to dal ter­re­mo­to di ques­ta estate.

Con­di­vi­di:
error0