Le cose possibili. Martina Germani Riccardi a Giulianello di Cori con la sua opera prima

Le cose possibili. Martina Germani Riccardi a Giulianello di Cori con la sua opera prima

15/12/2016 0 Di Marco Castaldi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1884 volte!

Domeni­ca 18 Dicem­bre, alle ore 18:00, negli spazi del­la Sala Let­tura ‘Gian­lu­ca Canale’ di Giu­lianel­lo, appun­ta­men­to con la gio­vane autrice che can­ta la sor­pre­sa dell’essere, del sen­tire, del­lo stare insieme alle cose del mon­do.

Domeni­ca 18 Dicem­bre, alle ore 18:00, negli spazi del­la Sala Let­tura ‘Gian­lu­ca Canale’ di Giu­lianel­lo, su inizia­ti­va dell’Asso­ci­azione socio-cul­tur­ale ‘La Stazione’, Mar­ti­na Ger­mani Ric­car­di pre­sen­terà il suo libro d’esordio ‘Le cose pos­si­bili’, real­iz­za­to gra­zie ad una cam­pagna di crowd­fund­ing – rac­col­ta col­let­ti­va di fon­di —  orga­niz­za­ta da Inter­no Poe­sia Edi­tore in col­lab­o­razione con Pro­duzioni dal Bas­so.

Dal­la pre­fazione di Vale­rio Grutt, diret­tore del Cen­tro di Poe­sia Con­tem­po­ranea dell’Università di Bologna: “Questo è un libro sel­vag­gio per­ché aut­en­ti­co, è un atto di fede, fede nell’amore che non las­cia in pace. È una bel­la opera pri­ma, sono fon­da­men­ta piantate lì dove potrà nascere una grande cit­tà. Questo libro è una nave che risale dalle pro­fon­dità, e bril­la nel­la luce del sole. E si fa guardare.”

Mar­ti­na Ger­mani Ric­car­di, classe 1988, orig­i­nar­ia di Arte­na (RM), è un’antropologa lau­re­a­ta all’Università Sapien­za di Roma. Le sue poe­sie sono state ospi­tate da Inter­no Poe­sia e dal blog Oggiab­bi­amo­capi­toche. È inclusa nell’antologia del Pre­mio Sirmione Lugana 2015. Cura la direzione artis­ti­ca del Live Arte­na — Fes­ti­val delle Arti.

Inter­no Poe­sia Edi­tore, prog­et­to edi­to­ri­ale nato in Puglia ad Aprile 2014, è tra i prin­ci­pali siti let­ter­ari per la pro­mozione e divul­gazione del­la poe­sia: con­tem­po­ranea, del ‘900, edi­ta e inedi­ta, ital­iana e straniera. Pro­duzioni dal Bas­so invece è una delle più impor­tan­ti piattaforme ital­iane di crowd­fund­ing, fon­da­ta nel 2005, tra le prime in Europa.

Mar­co Castal­di

Addet­to Stam­pa & OLMR

Con­di­vi­di:
error0
fb-share-icon0
Tweet 20
fb-share-icon20