A Pomezia la raccolta differenziata raggiunge il 65%: meno tasse nel 2017

A Pomezia la raccolta differenziata raggiunge il 65%: meno tasse nel 2017

02/12/2016 1 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2405 volte!

tuttofare-a-pomeziaA Pomezia la rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta rag­giunge il 65%: tas­sa sui rifiu­ti in calo anche nel 2017. 
Il Sin­da­co: “Pomezia è il comune sopra i 50mila abi­tan­ti  più vir­tu­oso del Lazio”

Approvate ieri in Con­siglio comu­nale le aliquote del­la tas­sa sui rifiu­ti (TARI). Per il ter­zo anno con­sec­u­ti­vo la tas­sa con­tin­ua a scen­dere, sia per la parte fis­sa che per quel­la vari­abile, gra­zie all’estensione del­la rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta in tut­to il ter­ri­to­rio comu­nale e quin­di alla riduzione dei costi del con­fer­i­men­to in dis­car­i­ca.

“Anche per il 2017 la TARI diminuirà per i cit­ta­di­ni di Pomezia – spie­ga l’Assessore Loren­zo Sbizzera —  La riduzione riguar­da sia la parte fis­sa che quel­la vari­abile del trib­u­to, per un risparmio che va dal 7 al 10%, e inter­es­sa sia le uten­ze domes­tiche che quelle non domes­tiche. Una riduzione impor­tante che è lega­ta sal­da­mente all’estensione del­la rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta por­ta a por­ta in tut­to il ter­ri­to­rio: nel 2017 il Comune risparmierà cir­ca 600mila euro per il con­fer­i­men­to dei rifiu­ti in dis­car­i­ca, un risparmio che ci con­sente di ridurre notevol­mente la tas­sa per la cit­tad­i­nan­za”.

Alcu­ni esem­pi:

SINGLE in un appar­ta­men­to di 50mq

  PARTE FISSA PARTE VARIABILE TOTALE
2016 44 euro 49,83 euro 93,83 euro
2017 41 euro 44,93 euro 85,93 euro
      - 8,4%

FAMIGLIA di 4 per­sone in un appar­ta­men­to di 100mq

  PARTE FISSA PARTE VARIABILE TOTALE
2016 113 euro 149,50 euro 262,50 euro
2017 104 euro 134,80 euro 238,80 euro
      - 9%

“Pomezia ha rag­giun­to l’obiettivo del 65% di rifiu­ti dif­feren­ziati – aggiunge il Sin­da­co Fabio Fuc­ci – Siamo il Comune sopra i 50mila abi­tan­ti più vir­tu­oso del Lazio in mate­ria di ges­tione dei rifiu­ti e si vede: la Cit­tà è più puli­ta e i cit­ta­di­ni pagano meno tasse. Nel 2017 la TARI vedrà una riduzione del 7–10% per tut­ti, famiglie e aziende: un risul­ta­to eccezionale che dimostra con i fat­ti la bon­tà del lavoro por­ta­to avan­ti in questi anni. Pomezia oggi spende molto meno per con­ferire i rifiu­ti indif­feren­ziati in dis­car­i­ca e rica­va molto di più dal­la ven­di­ta dei rifiu­ti dif­feren­ziati come la car­ta. Questo gra­zie ai cit­ta­di­ni che seguono la rac­col­ta por­ta a por­ta e che pos­sono vedere conc­re­ta­mente i risul­tati sul­la bol­let­ta TARI”.

La tas­sa sui rifiu­ti, così come gli altri trib­u­ti locali, può essere mon­i­tora­ta e gesti­ta autono­ma­mente da cias­cun cit­tadi­no con il PORTALE AL CITTADINO PER I TRIBUTI LOCALI, un servizio on line atti­vo 24 ore su 24 (http://v5.portaleperilcittadino.it/Home/Index?idcodiceservizio=G811 ).

Tutte le infor­mazioni sul Con­siglio di mart­edì 29 novem­bre sono disponi­bili al link: http://www.comune.pomezia.rm.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/4338