Parte il nuovo appalto per il trasporto pubblico nelle città di Cerveteri e Ladispoli

Parte il nuovo appalto per il trasporto pubblico nelle città di Cerveteri e Ladispoli

02/12/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1629 volte!

Pian della Carlotta CerveteriParte il nuo­vo appal­to per il trasporto pub­bli­co nelle cit­tà di Cervet­eri e Ladis­poli

Dal 1 dicem­bre il suben­tro del nuo­vo gestore. Da metà dicem­bre saran­no attive 13 nuove auto­li­nee

 

 

Avver­rà domani, giovedì 1 dicem­bre, la con­seg­na del servizio al nuo­vo gestore del Trasporto Pub­bli­co Locale nei Comu­ni di Cervet­eri e Ladis­poli. Il servizio sarà real­iz­za­to in maniera inte­gra­ta tra i due Comu­ni, con la creazione di nuove auto­li­nee di col­lega­men­to tra le due cit­tà e con le rispet­tive Frazioni. Il nuo­vo gestore sarà la ATI cos­ti­tui­ta dalle aziende Sea­tur Spa e SABAutoservizi.

 

Nelle prossime ore si pro­ced­erà alla imma­tri­co­lazione dei nuovi auto­bus, che saran­no ben 15 e che viag­ger­an­no su 13 auto­li­nee urbane e interur­bane. Il val­ore dell’appalto ammon­ta a 14.445.171,50 euro + IVA, al net­to del rib­as­so d’asta del 4,10%. I mezzi per­cor­reran­no su tutte le auto­li­nee ben 1.022.800 km, ai quali si aggiunge l’offerta, emer­sa in fase di gara, di ulte­ri­ori 165.112 km/annui mes­si a dis­po­sizione gra­tui­ta dei due Comu­ni, per un totale com­p­lessi­vo di 1.187.912,30 km per­cor­si ogni anno.

 

Nuovi mezzi, quin­di, ma anche nuove linee e nuove fer­mate. La ristrut­turazione delle auto­li­nee, però, non avver­rà pri­ma del­la metà di dicem­bre, per per­me­t­tere al nuo­vo gestore di rodare il servizio e dis­tribuire alla cit­tad­i­nan­za i nuovi orari. Le Ammin­is­trazioni Comu­nali di Cervet­eri e Ladis­poli, per tramite dei rispet­tivi Del­e­gati al Trasporto Pub­bli­co, Andrea Mundu­la e Pier­lu­cio Lati­ni, han­no garan­ti­to che, da con­trat­to, il per­son­ale imp­ie­ga­to nei prece­den­ti appalti sarà inte­gra­to dal nuo­vo gestore.

 

Oltre alla ristrut­turazione delle linee, che pre­mierà i col­lega­men­ti con le Stazioni Fer­roviarie, con i Servizi San­i­tari e con le Frazioni dei due Comu­ni, è pre­vista dal nuo­vo appal­to una serie di servizi aggiun­tivi come il Numero Verde e la APP per smart­phone per avere sot­to con­trol­lo l’arrivo dei bus, l’ubicazione di una serie di bigli­et­terie auto­matiche e la posa di nuove pen­si­line e paline per l’attesa dei bus.

Con­di­vi­di:
error0