3 e 4 dicembre LAV in piazza a favore della legge contro gli animali nei circhi

3 e 4 dicembre LAV in piazza a favore della legge contro gli animali nei circhi

02/12/2016 0 Di puntoacapo

Hits: 33

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 3072 volte!

imageLAV IN PIAZZA ANCHE A ROMA SABATO 3 E DOMENICA 4 DICEMBRE PER SOSTENERE IL DISEGNO DI LEGGE CHE PREVEDE LA GRADUALE DISMISSIONE DEGLI ANIMALI NEI CIRCHI. 

APPOGGIA LA NOSTRA CAMPAGNA PER FAR FARE ALLA LEGGE SUI CIRCHI “UN BEL PASSO AVANTI”, E DIVENTA ANCHE TU PARTE DEL CAMBIAMENTO

Dopo la cam­pagna del­lo scor­so anno “Al cir­co con ani­mali non dare­mo un euro”, a dicem­bre la LAV tornerà in piaz­za con una grande mobil­i­tazione per sostenere il Dis­eg­no di Legge del Gov­er­no sul­la dis­ci­plina del­lo spet­ta­co­loche prevede la grad­uale dis­mis­sione degli ani­mali nei circhi, il cui esame inizia giovedì 3 novem­bre in Com­mis­sione Cul­tura al Sen­a­to

Il 3 e 4 dicem­bre sare­mo nelle prin­ci­pali cit­tà d’Italia con una petizione dal mes­sag­gio chiaro e sem­plice, “UN BEL PASSO AVANTI”: la fine dell’utilizzo degli ani­mali in tut­ti i circhi ital­iani. Sono sem­pre di più i Pae­si, in Europa e nel mon­do, che han­no già vieta­to o pos­to serie lim­i­tazioni all’utilizzo degli ani­mali nei circhi e negli spet­ta­coli (18 gli sta­ti Mem­bri dell’UE che lo han­no ban­di­to, in modo totale o parziale). 

A Roma puoi fir­mare pres­so i tavoli LAV allesti­ti in.

Saba­to 3 dicem­bre :

  • Via Tus­colana ango­lo Via Mar­co Ful­vio Nobiliore

          Dalle 9.30 alle 19.00

  • Largo di Torre Argenti­na lato Feltrinelli 

          Dalle 10.00 alle 19.30

Domeni­ca 4 dicem­bre:

  • Viale Gugliel­mo Mar­coni fronte Feltrinelli 

          Dalle 9.30 alle 19.00

  • Piaz­za Cola Di Rien­zo ango­lo via M.A. Colonna 

            Dalle 10.00 alle 19.30Anche in Italia il ven­to sta cam­bian­do: il Rap­por­to Eurispes 2016 riv­ela che il numero di chi vor­rebbe abolire la prat­i­ca di uti­liz­zare ani­mali nei circhi è aumen­ta­to dal 68,3% al 71,4% in un solo anno, seg­no di una cres­cente sen­si­bil­ità del pub­bli­co e di una mag­giore infor­mazione sulle con­dizioni degli ani­mali nei circhi. Tut­to questo è sen­za dub­bio il risul­ta­to di molte inchi­este e cam­pagne di sen­si­bi­liz­zazione con­dotte dalle asso­ci­azioni ani­mal­iste, LAV in prim­is, sup­por­t­ate anche dal­la recente posizione assun­ta dal­la Fed­er­azione dei Vet­eri­nari Europei (FVE) — che attra­ver­so ogget­tive e qual­ifi­cate argo­men­tazioni sci­en­ti­fiche, ha chiesto “di proibire l’utilizzo di mam­miferi esoti­ci nei circhi in quan­to non vi è affat­to la pos­si­bil­ità che le loro esi­gen­ze fisi­o­logiche, men­tali e sociali, pos­sano essere adeguata­mente sod­dis­fat­te” — nonché dalle numerose con­danne a cari­co di circhi, dis­poste dai Tri­bunali nel cor­so degli ulti­mi anni.

Soltan­to nel 2016 sono sta­ti ben cinque i casi di circhi con­dan­nati in vari gra­di di giudizio, per reati che van­no dal­la deten­zione di ani­mali incom­pat­i­bile con le loro nat­u­rali neces­sità, al mal­trat­ta­men­to. Queste con­danne, insieme ai recen­ti ori­en­ta­men­ti dell’opinione pub­bli­ca, rap­p­re­sen­tano seg­nali inequiv­o­ca­bili di un nuo­vo cor­so nel­la giurispru­den­za e di una muta­ta con­dizione cul­tur­ale, cui le Isti­tuzioni stan­no mostran­do di vol­er attribuire sig­ni­fi­ca­to, intro­ducen­do pro­poste di mod­i­fi­ca delle leg­gi vigen­ti. Il Dis­eg­no di Legge di rifor­ma del set­tore del­lo spet­ta­co­lo, infat­ti, nel­la sua for­mu­lazione iniziale include­va anche una dis­po­sizione per la pro­gres­si­va chiusura dei circhi con ani­mali. Ques­ta dis­po­sizione allo sta­to attuale è sta­ta stral­ci­a­ta dal testo del DDL, ma il Gov­er­no ha pre­an­nun­ci­a­to di vol­er man­tenere la natu­ra di col­le­ga­to, anche per le dis­po­sizioni stralciate.

Noi chiedi­amo che questo impeg­no ven­ga man­tenu­to e:

1. che ven­ga adot­ta­ta una nuo­va nor­ma nazionale che preve­da la grad­uale elim­i­nazione dell’utilizzo degli ani­mali nei circhi;

2. la garanzia che gli ani­mali attual­mente uti­liz­za­ti nei circhi siano ricol­lo­cati in strut­ture autor­iz­zate con final­ità di Cen­tri di recu­pero, in gra­do di garan­tirne il miglior man­ten­i­men­to, sen­za alcun uti­liz­zo in spettacoli;

3. il sosteg­no alle attiv­ità circensi real­iz­zate sen­za l’uso di animali.

Lo sce­nario nazionale e quel­lo inter­nazionale sono decisa­mente favorevoli alla fine del cir­co con ani­mali, un obi­et­ti­vo perse­gui­to da tem­po, che oggi può final­mente real­iz­zarsi. Diven­ta anche tu parte del 

cam­bi­a­men­to, sostieni la nos­tra cam­pagna per un cir­co sen­za ani­mali: ti aspet­ti­amo saba­to 3 e domeni­ca 4 dicem­bre nelle prin­ci­pali cit­tà d’Italia. Sco­pri tutte le piazze su www.lav.it

 

LAV di Roma

Uffi­cio Stam­pa LAV - Tel. 06.4461325 – www.lav.it

ufficiostampa.lavroma@gmail.com