MARINO SU RAI TRE: Diretta televisiva sul mosaico rinvenuto a S. Maria delle Mole

MARINO SU RAI TRE: Diretta televisiva sul mosaico rinvenuto a S. Maria delle Mole

01/12/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2965 volte!

foto-sindaco-rai-3MARINO SU RAI TRE

Diret­ta tele­vi­si­va sul mosaico rin­venu­to a S. Maria delle Mole

Sta­mat­ti­na tra le 7,30 e le 8,00 su RAI TRE all’interno del­la Rubri­ca BUONGIORNO REGIONE si è tenu­ta la diret­ta tele­vi­si­va incen­tra­ta sul recente impor­tante ritrova­men­to arche­o­logi­co nelle imme­di­ate vic­i­nanze dell’Appia Anti­ca.

Nel  sito sono state rin­venute numerose strut­ture murarie e pavi­men­ti in mosaico, prob­a­bili par­ti di una vil­la di epoca romana (II sec. d.C.).

Il ritrova­men­to è avvenu­to in segui­to a scavi effet­tuati dall’ENEL per la posa dei cavi di fibra otti­ca su viale del­la Repub­bli­ca nei pres­si del­la stazione fer­roviaria di S. Maria delle Mole nel ter­ri­to­rio di Mari­no — Appia Anti­ca.

Lo sca­vo, pro­tet­to da apposi­ta recinzione  e tute­la­to dal­la Soprint­en­den­za Arche­o­log­i­ca del Lazio,  è attual­mente vis­i­bile per un trat­to di cir­ca 35 metri di lunghez­za per 2 metri e mez­zo di larghez­za.

Nel cor­so del col­lega­men­to tele­vi­si­vo, cura­to dal gior­nal­ista Francesco Rosi­tano, si sono alter­nate le voci delle isti­tuzioni (Comune di Mari­no e Soprint­en­den­za) e dei cit­ta­di­ni res­i­den­ti nel­la zona rap­p­re­sen­tati dal Comi­ta­to di Quartiere locale.

foto-raiNel­lo speci­fi­co la dott.ssa Michaela Angle del­la Soprint­en­den­za ha illus­tra­to le carat­ter­is­tiche del ritrova­men­to det­taglian­done la natu­ra e le notevoli prob­lem­atiche col­le­gate alla sua con­ser­vazione e fruizione.

Per il Comi­ta­to di quartiere è inter­venu­to Anto­nio Calcagni che ha ril­e­va­to la volon­tà di pro­cedere alla val­oriz­zazione del sito medi­ante una strut­tura che lo ren­da vis­i­bile in loco. Per far ciò i cit­ta­di­ni sono pron­ti a fare la loro parte anche attra­ver­so una  sot­to­scrizione pub­bli­ca e pro­po­nen­do altre pos­si­bil­ità come il 5 x 1000 oppure l’accesso ai fon­di ART BONUS. Pur con­sapevoli che i costi sono alti e i tem­pi lunghi chiedono all’amministrazione comu­nale di per­cor­rere tutte le strade pos­si­bili per la ricer­ca dei finanzi­a­men­ti nec­es­sari.

Da parte sua il Sin­da­co Car­lo Col­iz­za, pre­sente insieme all’Assessore ai Lavori Pub­bli­ci Adol­fo Tam­maro, ha con­corda­to con la Soprint­en­den­za i prossi­mi pas­si che preve­dono a breve la mes­sa in sicurez­za del sito con la sua chiusura per pro­tegger­lo da erbe infes­tanti ed infil­trazioni di acqua e la creazione di cartel­loni esplica­tivi. Saran­no inoltre fat­te riprese aeree ad alta definizione per la doc­u­men­tazione del sito.

L’amministrazione comu­nale appog­gia quan­to pro­pos­to dai cit­ta­di­ni di S. Maria delle Mole allo scopo di val­oriz­zare non soltan­to il sito ogget­to del ritrova­men­to, ma anche tutte le ric­chezze arche­o­logiche pre­sen­ti nel­la zona  e desidera ringraziare l’ENEL per i costi già sostenu­ti e pro­prio ad ENEL ver­rà richiesto in prim­is se vor­rà diventare spon­sor del man­ten­i­men­to vis­i­bile di questo sito.

Pri­ma del­la defin­i­ti­va mes­sa in sicurez­za  è sta­to con­cor­da­ta tra Comune e Soprint­en­den­za la real­iz­zazione di un even­to pub­bli­co nel quale ver­rà illus­tra­ta a tut­ti i cit­ta­di­ni la valen­za sci­en­tifi­ca e cul­tur­ale del ritrova­men­to e pre­sen­ta­to lo sta­to dell’arte dei lavori.

Il servizio, com­ple­to di ulte­ri­ori inter­viste fat­te al Diret­tore del Museo civi­co “U. Mas­troian­ni” dr. Alessan­dro Bedet­ti e ai cit­ta­di­ni pre­sen­ti, andrà in onda anche sul TGR Lazio delle 14,00 o delle 19,30.

Con­di­vi­di:
error14
fb-share-icon0
Tweet 20
fb-share-icon20