M5S MARINO: SODDISFATTI DELLA NUOVA MODALITA’ DI SELEZIONE DEGLI SCRUTATORI

M5S MARINO: SODDISFATTI DELLA NUOVA MODALITADI SELEZIONE DEGLI SCRUTATORI

17/11/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1561 volte!

14/04/2008 ELEZIONI POLITICHE 2008 SI VUOTA UN'URNA DOPO LA CHIUSURA DI UN SEGGIO SCHEDE ELETTORALI © MIMMO CHIANURA / AGF

14/04/2008 ELEZIONI POLITICHE 2008 SI VUOTA UNURNA DOPO LA CHIUSURA DI UN SEGGIO SCHEDE ELETTORALI © MIMMO CHIANURA / AGF

M5S MARINO: SODDISFATTI DELLA NUOVA MODALITADI SELEZIONE DEGLI SCRUTATORI

Lo scor­so 14 Novem­bre 2016, alle ore 17:00, si è riu­ni­ta la com­mis­sione elet­torale per decidere la nom­i­na degli scru­ta­tori in occa­sione del­la prossi­ma tor­na­ta ref­er­en­daria del 4 dicem­bre 2016.

La com­mis­sione elet­torale, pre­siedu­ta dal Sin­da­co Avv. Car­lo Col­iz­za , alla pre­sen­za dei mem­bri  con­siglieri di mag­gio­ran­za Val­ter Petri­ni e Flavio Sil­vestre, e del con­sigliere in rap­p­re­sen­tan­za dell’ oppo­sizione  Avv. Remo Pisani, ha por­ta­to avan­ti il proces­so di svol­ta rispet­to al pas­sato, già inizia­to con l’approvazione del Dis­ci­pli­nare in sede di pri­ma sedu­ta — il mese scor­so.
Per la pri­ma vol­ta nel­la sto­ria del nos­tro Comune, dopo aver esam­i­na­to le domande per­venute dai can­di­dati  alla nom­i­na di scru­ta­tori, selezionati sec­on­do cri­teri di vul­ner­a­bil­ità sociale, si è pro­ce­du­to al sorteg­gio per l’individuazione degli scru­ta­tori man­can­ti.

Siamo fieri di aver por­ta­to l’opposizione a con­di­videre il nos­tro prin­ci­pio di gius­tizia sociale, in un ambito in cui vigevano in pas­sato logiche di selezione che, per usare un eufemis­mo, non rispec­chi­a­vano i prin­cipi di trasparen­za che dovreb­bero carat­ter­iz­zare un sis­tema demo­c­ra­ti­co. Siamo con­tenti di aver con­di­vi­so, con la parte destra del­lo schiera­men­to di oppo­sizione, una scelta “di sin­is­tra”: a dimostrazione del fat­to che “un’idea non è né di destra né di sin­is­tra, un’idea può essere solo buona o cat­ti­va”, parafrasan­do Gian­rober­to Casa­leg­gio.  
Era­no pre­sen­ti alla riu­nione anche alcu­ni cit­ta­di­ni  — vista la con­vo­cazione in sedu­ta pub­bli­ca del­la Com­mis­sione — che han­no avu­to modo di man­i­festare la loro approvazione ver­so il nuo­vo cri­te­rio di selezione, sot­to­lin­e­an­do alcune stor­ture che la prece­dente metodolo­gia di nom­i­na “ad per­son­am” ave­va gen­er­a­to anche nei loro con­fron­ti. 
Cer­ti di aver fat­to il nos­tro dovere, tan­to dove­va­mo… per resti­tuire alla cit­tad­i­nan­za un min­i­mo di equi­tà, in una sede in cui più volte in pas­sato era sta­ta sac­ri­fi­ca­ta. Siamo solo all’inizio…

M5S Mari­no