Genzano: Impianto a biomasse, l’Amministrazione Gabbarini non era favorevole

Genzano: Impianto a biomasse, l’Amministrazione Gabbarini non era favorevole

08/11/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1223 volte!

Flavio Gabbarini

Flavio Gab­bari­ni

Gen­zano: Impianto a bio­masse, l’Amministrazione Gab­bari­ni con­cluse il pro­ced­i­men­to con parere non favorev­ole

Inop­por­tuno e scor­ret­to l’attacco politi­co del M5S. Da noi imme­di­a­ta con­ver­gen­za sul tema nell’interesse del­la cit­tà e dei cit­ta­di­ni”

 Dopo la votazione unanime in Con­siglio comu­nale di un ordine del giorno volto a rego­la­mentare la pro­duzione di ener­gia sul nos­tro ter­ri­to­rio e a con­trastare la dif­fu­sione di impianti pre­dis­posti alla chiusura del ciclo dei rifiu­ti tramite com­bus­tione, il Movi­men­to 5 stelle tor­na ad attac­care il Par­ti­to demo­c­ra­ti­co di Gen­zano e la prece­dente Ammin­is­trazione comu­nale uti­liz­zan­do soltan­to pretesti, smen­ti­ti facil­mente dalle doc­u­men­tazioni uffi­ciali prodotte dal Comune di Gen­zano di Roma. Pri­ma fra tutte la Deter­mi­nazione n. 324 del 28/04/2016 con la quale il Diri­gente dell’Area Ammin­is­tra­ti­va, a con­clu­sione del­la Con­feren­za di servizi indet­ta pro­prio dal Comune di Gen­zano per l’acquisizione di pareri da parte di altri Enti e isti­tuzioni pub­bliche (Asl, Cit­tà Met­ro­pol­i­tana di Roma Cap­i­tale, Regione Lazio, Coman­do provin­ciale dei Vig­ili del Fuo­co), ha deter­mi­na­to la con­clu­sione del pro­ced­i­men­to con parere non favorev­ole.

Tro­vi­amo asso­lu­ta­mente inop­por­tuno e scor­ret­to l’attacco politi­co da parte del par­ti­to di mag­gio­ran­za, soprat­tut­to alla luce del fat­to che il nos­tro grup­po con­sil­iare ha imme­di­ata­mente espres­so la pro­pria disponi­bil­ità ad una con­ver­gen­za sul tema, ponen­do in pri­mo piano l’interesse del­la cit­tà e dei cit­ta­di­ni. Abbi­amo prodot­to e pre­sen­ta­to nel­la riu­nione dei Capi­grup­po un Ordine del giorno che impeg­nasse il Sin­da­co e la Giun­ta comu­nale a rego­la­mentare l’insediamento di impianti di com­bus­tione, ad adottare un Piano ener­geti­co comu­nale, miglio­rare ulte­ri­or­mente la rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta e pro­muo­vere azioni vir­tu­ose per il miglio­ra­men­to del­la qual­ità del­la vita, Odg che non è sta­to dis­cus­so in Con­siglio comu­nale per­ché si è ritenu­to oppor­tuno e doveroso con­cor­dare una lin­ea comune con le altre forze di gov­er­no in una delib­era che recepisse anche le posizioni del Pd. 

Questo è quel­lo che il Par­ti­to demo­c­ra­ti­co di Gen­zano ha fat­to, nell’interesse del­la comu­nità. E nell’interesse del­la comu­nità, del ter­ri­to­rio e del­la salute pub­bli­ca dei cit­ta­di­ni, teni­amo a rib­adir­lo, si è sem­pre mossa l’Amministrazione gui­da­ta da Flavio Gab­bari­ni: in pri­ma lin­ea nel­la battaglia con­tro la costruzione dell’inceneritore di Ron­cigliano e nei con­fron­ti del­la soci­età di Cer­roni, che gestisce la stes­sa dis­car­i­ca, oltre ad un impeg­no con­cre­to per la riduzione dei rifiu­ti da smaltire in dis­car­i­ca, con la rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta che è arriva­ta a sfio­rare il 70% al ter­mine del manda­to. Ques­ta è sta­ta la lin­ea del­la prece­dente Ammin­is­trazione comu­nale, ques­ta è la lin­ea che con­tin­uer­e­mo a seguire come Grup­po con­sil­iare del Pd, al fian­co dei cit­ta­di­ni nell’interesse del­la col­let­tiv­ità. Ci si addi­ta di non aver infor­ma­to la cit­tad­i­nan­za: su ques­ta vicen­da la nos­tra Ammin­is­trazione ha par­la­to con gli atti, bloc­can­do di fat­to la mes­sa in fun­zione dell’impianto”.

Con­di­vi­di:
error0