“La Città al Governo” al lavoro per Grottaferrata

La Città al Governo” al lavoro per Grottaferrata

03/11/2016 0 Di federico

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2403 volte!

cittalgovernoDall’Ufficio Comu­ni­cazione del sodal­izio politi­co criptense rice­vi­amo e pub­blichi­amo.

Dopo aver sgom­bra­to il cam­po sul­la ques­tione alleanze, aven­do chiar­i­to che l’assemblea de La Cit­tà al Gov­er­no ha deciso all’unanimità di non pren­dere in con­sid­er­azione alcun accor­do con i par­ti­ti, sino alla fine delle elezioni, affron­ti­amo un altro argo­men­to: le riven­di­cazioni, sulle azioni con­dotte in con­siglio comu­nale e i temi affrontati, per il bene del­la cit­tà.
Il com­mis­sario prefet­tizio, dopo aver con­vo­ca­to le forze politiche e i movi­men­ti che era­no pre­sen­ti in con­siglio comu­nale e le asso­ci­azioni pre­sen­ti sul ter­ri­to­rio, ha inizia­to ad oper­are. Un pri­mo atto è sta­to quel­lo di richiedere che le scuole vengano ria­perte solo a segui­to di una ver­i­fi­ca strut­turale degli edi­fi­ci. Da riven­di­cazioni di mer­i­ti vari­a­mente apparse forse è bene chiarire che ci sono temi che non apparten­gono a questo o quel movi­men­to, a questo o quel par­ti­to e, per essere più chiari, ricor­diamo che nell’ultima sedu­ta del Con­siglio Comu­nale sono sta­ti pre­sen­tati una serie di atti, di cui il com­mis­sario dovrà tenere con­to, tra cui un inter­pel­lan­za de La Cit­tà al Gov­er­no avente ad ogget­to: “Con­dizioni strut­turali e Ver­i­fi­ca Sis­mi­ca … degli edi­fi­ci di com­pe­ten­za e pro­pri­età comu­nale”, pro­prio con rifer­i­men­to, tra gli altri, agli edi­fi­ci sco­las­ti­ci. Abbi­amo richiesto se le strut­ture edifi­cate, ampli­ate o
mod­ifi­cate prece­den­te­mente al 2003, rispon­dano alle vigen­ti norme in mer­i­to alla Vul­ner­a­bil­ità sis­mi­ca, se siano pre­visti inter­ven­ti di adegua­men­to sis­mi­co e se siano in cor­so richi­este di finanzi­a­men­to pres­so la Regione Lazio per la prog­et­tazione e l’esecuzione di opere di adegua­men­to sis­mi­co per i medes­i­mi edi­fi­ci. Non aven­do, come det­to, l’esclusiva su argo­men­ti cosi del­i­cati, occorre pre­cis­are che anche un con­sigliere del PD ha affronta­to il tema, pro­po­nen­do al con­siglio comu­nale l’approvazione di una mozione di anal­o­go tenore.
Vis­to che ci siamo, anticip­i­amo che molti altri temi sono sta­ti rap­p­re­sen­tati al com­mis­sario, al quale abbi­amo con­seg­na­to una det­tagli­a­ta e cor­posa relazione in cui sono elen­cati gli inter­ven­ti ritenu­ti pri­or­i­tari, come ad esem­pio un piano di inter­ven­to sul­la manuten­zione stradale e la manuten­zione del­la seg­nalet­i­ca oriz­zon­tale. Abbi­amo altresì ram­men­ta­to tutte le azioni con­dotte da La Cit­tà al Gov­er­no durante ques­ta ulti­ma con­sil­iatu­ra: la strate­gia rifiu­ti zero, l’attenzione alla real­iz­zazione dell’ecocentro, la sal­va­guardia del ter­ri­to­rio, la ges­tione degli impianti sportivi comu­nali, il PUA del Tus­co­lo, il Tra­iano e tan­ti altri. Una men­zione al com­mis­sario è sta­ta fat­ta anche per quei provved­i­men­ti deliberati in con­siglio ma mai attuati.

Poca dem­a­gogia e molti fat­ti, noi sti­amo già lavo­ran­do e in novem­bre sono pre­visti due even­ti di sicuro inter­esse per la cit­tad­i­nan­za, riguarder­an­no le rif­les­sioni per il rilan­cio del­la Fiera e le strate­gie per difend­er­si dal­la vio­len­za sulle donne, i prossi­mi 10 e 19 novem­bre.