Grottaferrata: La Città al Governo nega accordo col PD

Grottaferrata: La Città al Governo nega accordo col PD

31/10/2016 0 Di federico

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2510 volte!

logo-la-cittaalgoverno-1

LA CITTAAL GOVERNO E L’IMMEDIATO FUTURO”: questo il Comu­ni­ca­to Stam­pa diram­a­to dal­la rap­p­re­sen­tan­za polit­i­ca a qualche set­ti­mana di dis­tan­za dal­la cadu­ta del­l’Am­min­is­trazione Fontana. Lo schiera­men­to guida­to nel­l’ul­ti­ma con­sil­iatu­ra da Rita Con­soli guar­da alle prossime elezioni di giug­no trac­cian­do la pro­pria stra­da, negan­do, ameno per ora, qual­si­asi tipo di accor­do con altre coal­izioni politiche. 

Durante la pri­ma assem­blea dei soci tenu­tasi dopo la cadu­ta del­la Giun­ta Fontana — recita il CS — , La Cit­tà al Gov­er­no ha deciso di sgom­brare il cam­po dalle ipote­si già da qual­cuno azzar­date, più o meno artata­mente, sui social e sul­la stam­pa locale che la vedreb­bero pos­si­bile allea­ta del PD. Questo non sarà quin­di un argo­men­to, per i prossi­mi mesi che ci porter­an­no alla cam­pagna elet­torale e al voto nel giug­no 2017. L’assem­blea, in modo unanime, ha chiara­mente espres­so la volon­tà di non ricer­care alleanze o accor­di di alcun genere con i par­ti­ti fino al ter­mine delle elezioni, anche mem­o­re di quan­to accadu­to in pas­sato, dove gli schiera­men­ti che han­no pro­pos­to improb­a­bili con­viven­ze tra Liste Civiche e Par­ti­ti han­no mis­era­mente fal­li­to. Esem­plare è quan­to è accadu­to negli ulti­mi 7 anni! I soci con­tin­u­ano a riconoscer­si nei meto­di e negli obi­et­tivi del nos­tro movi­men­to. La Cit­tà al Gov­er­no con­tin­uerà quin­di a lavo­rare col­le­ga­ta diret­ta­mente con i cit­ta­di­ni, le asso­ci­azioni e i movi­men­ti civi­ci locali, in un dial­o­go costante, moti­va­to e costrut­ti­vo, nel sol­co trac­cia­to nei suoi cir­ca tre anni di vita, in cui ha pro­pos­to un nuo­vo mod­el­lo di parte­ci­pazione, fat­to di con­fron­to e di lib­era espres­sione tra per­sone con espe­rien­ze e per­cor­si anche diver­si, ma uni­ti nel­l’o­bi­et­ti­vo di “ammin­is­trare in modo vir­tu­oso” Grotta­fer­ra­ta. L’at­tiv­ità del­la Cit­tà al Gov­er­no è una vera e pro­pria palestra di “democrazia sostanziale”, dove non si arri­va per appren­dere una lin­ea polit­i­ca, ma per con­tribuire a crearne una nel modo più con­di­vi­so pos­si­bile. Con­tin­uer­e­mo ad oper­are, con il mod­el­lo già atti­vo dei tavoli di lavoro riguardan­ti tut­ti gli argo­men­ti su cui vertono le com­pe­ten­ze comu­nali. In queste sedi, oltre che nell’ambito di incon­tri mirati su argo­men­ti speci­fi­ci, La Cit­tà al Gov­er­no ela­bor­erà, come sem­pre, le pro­prie pro­poste insieme ai Grotta­fer­rate­si. La battaglia per la rinasci­ta del paese pros­egue da parte nos­tra, men­tre più o meno per tut­ti gli altri è in cor­so la “dis­cus­sione” sui nomi dei can­di­dati e degli asses­sori. Andi­amo avan­ti con grande impeg­no a lavo­rare per Grotta­fer­ra­ta. Per davvero!”

Con­di­vi­di: