Marino: apre la nuova sede di Costruiamo il Decentramento

Marino: apre la nuova sede di Costruiamo il Decentramento

25/10/2016 1 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 3079 volte!

img_3430Nuo­va sede per il movi­men­to civi­co mari­nese “Costru­iamo il Decen­tra­men­to” che ieri, 19 otto­bre, ha inau­gu­ra­to i locali di via Net­tunense 125 in zona Castel­luc­cia, dopo aver svolto la sua attiv­ità nei quartieri cit­ta­di­ni di San­ta Maria delle Mole e Frat­toc­chie.

Un momen­to impor­tante per un grup­po di lavoro fonda­to “dal­la gente per la gente” nel 2003 con proposi­ti quali “parte­ci­pazione, pre­sen­za, con­di­vi­sione, oper­a­tiv­ità al servizio del­la comu­nità”.
Oltre 150 le per­sone inter­venute. Tra loro tan­ti i sem­pli­ci cit­ta­di­ni, diverse le rap­p­re­sen­tanze politiche locali e non, come i con­siglieri region­ali Adri­ano Palozzi (Forza Italia) e Luca Mal­cot­ti (Cuori Ital­iani) e i coor­di­na­tori locali Mas­si­mo Prinzi (MCD), Remo Pisani (FI), Gian­fran­co Bar­toloni (Mari­no Futu­ra), Alessan­dra Pap­pa­dia (Idee Nuove) e Mar­co Coman­di­ni (IDV).
Da tut­ti attes­tazioni di sti­ma al coor­di­na­tore del movi­men­to civi­co, Ste­fano Cec­chi, per i tra­guar­di rag­giun­ti in 13 anni di attiv­ità.
Costru­iamo il Decen­tra­men­to, lo ricor­diamo, ha vis­to rap­p­re­sen­tanze sig­ni­fica­tive in Con­siglio Comu­nale con lo stes­so Cec­chi (asses­sore, pres­i­dente del­l’As­sise, con­sigliere e, nelle ultime ammin­is­tra­tive, can­dida­to sin­da­co per la coal­izione di cen­trode­stra L’Of­fic­i­na delle Idee con 5676 voti e quin­di di dirit­to in Con­siglio) e con Cinzia Lapun­z­i­na (asses­sore, oggi con­sigliere di oppo­sizione).
“Risul­tati che non si sareb­bero rag­giun­ti sen­za la volon­tà di tut­ti di essere uni­ti e il deside­rio di fare bene per la cit­tà” ha det­to Cec­chi, sot­to­lin­e­an­do come a liv­el­lo locale ma anche nazionale, sia molto raro che un movi­men­to civi­co abbia la capac­ità di pros­eguire nel tem­po con sem­pre rin­no­va­ta ener­gia e deter­mi­nazione come invece accade per Costru­iamo il Decen­tra­men­to.
“Un risul­ta­to rag­giun­to solo in nome del­l’u­nità” ha aggiun­to, aus­pi­can­do come l’e­sem­pio del pic­co­lo grup­po civi­co mari­nese, pos­sa essere di moni­to e spun­to per le gran­di realtà politiche e civiche nazion­ali.
“La nos­tra forza sono pre­sen­za e col­lab­o­razione- ha aggiun­to il coor­di­na­tore, sot­to­lin­e­an­do come l’at­ten­zione al ter­ri­to­rio, in fun­zione del prog­et­to avvi­a­to nel 2003, non deb­ba mai venire meno.
“Soprat­tut­to ora che il nos­tro con­trib­u­to e’ dai banchi del­l’op­po­sizione”.
In occa­sione del­l’in­au­gu­razione del­la nuo­va sede, scelta in fun­zione di una razion­al­iz­zazione dei costi ma anche di una mag­giore conoscen­za e con­tat­to con il ter­ri­to­rio dopo la pre­sen­za a San­ta Maria delle Mole è Frat­toc­chie, è sta­to pre­sen­ta­to il nuo­vo sim­bo­lo del movi­men­to civi­co che andrà ad accom­pa­g­narne le future attiv­ità.