Confagricoltura Roma, Vincenzino Rota eletto presidente. Pieno sostegno dalla Gotto d’Oro

Confagricoltura Roma, Vincenzino Rota eletto presidente. Pieno sostegno dalla Gotto d’Oro

20/10/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 4811 volte!

imgConfa­gri­coltura Roma, Vin­cen­zi­no Rota elet­to pres­i­dente. Pieno sosteg­no dal­la Got­to d’Oro

Lui­gi Capor­ic­ci: “La sua gui­da sarà fon­da­men­tale e pros­per­osa per l’in­tera orga­niz­zazione di rap­p­re­sen­tan­za e tutela dell’impresa agri­co­la di Roma”

ROMA — Vin­cen­zi­no Rota è il nuo­vo pres­i­dente di Confa­gri­coltura Roma elet­to all’u­na­nim­ità e per accla­mazione. Rota suben­tra a Clau­dio Destro pres­i­dente dimis­sion­ario.

“La Got­to D’Oro è lieta di porg­ere al neo pres­i­dente Rota il pieno sosteg­no e i migliori auguri — dichiara il pres­i­dente del­la stor­i­ca Can­ti­na e con­sigliere di Confa­gri­coltura Roma Lui­gi Capor­ic­ci — siamo sicuri che la sua gui­da sarà fon­da­men­tale e pros­per­osa per l’in­tera orga­niz­zazione di rap­p­re­sen­tan­za e tutela dell’impresa agri­co­la di Roma”.

Chi è Confa­gri­coltura? Riconosce nel­l’im­pren­di­tore agri­co­lo il pro­tag­o­nista del­la pro­duzione e persegue lo svilup­po eco­nom­i­co, tec­no­logi­co e sociale del­l’a­gri­coltura e delle imp­rese agri­cole. La pre­sen­za di Confa­gri­coltura nel ter­ri­to­rio nazionale si con­cretiz­za, in modo cap­il­lare, attra­ver­so le Fed­er­azioni region­ali (19), le Unioni provin­ciali (95), gli uffi­ci zona e le del­egazioni comu­nali (2.143), nonché attra­ver­so le Fed­er­azioni di cat­e­go­ria (cui fan­no capo i sin­da­cati provin­ciali di cat­e­go­ria) e le Fed­er­azioni di prodot­to (che inquad­ra­no le cor­rispon­den­ti sezioni region­ali di prodot­to). La sede è a Roma, nel­lo stori­co Palaz­zo Del­la Valle. E’ anche pre­sente a Brux­elles, con un pro­prio uffi­cio di rap­p­re­sen­tan­za, e in altri Pae­si dell’Unione Euro­pea. La Con­fed­er­azione cura anche le prob­lem­atiche dei gio­vani impren­di­tori agri­coli, delle donne impren­ditri­ci in agri­coltura e degli agri­coltori anziani rap­p­re­sen­tati, al pro­prio inter­no, rispet­ti­va­mente dall’Associazione Nazionale dei Gio­vani Agri­coltori – ANGA – , da Confa­gri­coltura Don­na e dal Sin­da­ca­to Nazionale Pen­sion­ati.

Confa­gri­coltura rag­grup­pa:

Imp­rese agri­cole assun­tri­ci di man­od­opera: 145.200;

Imp­rese agri­cole diret­to colti­va­tri­ci – lavo­ra­tori autono­mi: 222.000;

Altre imp­rese (con­toterzisti, manuten­zione del verde, conce­den­ti a mez­zadria e colo­nia, soc­ci­dan­ti): 301.000;

Per un totale che rap­p­re­sen­ta oltre il 45% del val­ore totale del­la pro­duzione lor­da vendibile agro­fore­stale (47 mil­iar­di di euro com­p­lessivi) e del suo val­ore aggiun­to (27 mil­iar­di di euro) e che copre cir­ca il 38,5% (5 mil­ioni di ettari) del­la SAU — super­fi­cie agri­co­la uti­liz­za­ta (13 mil­ioni di ettari). I datori di lavoro asso­ciati a Confa­gri­coltura rap­p­re­sen­tano i due terzi del totale delle imp­rese del com­par­to e assumono oltre 500 mila lavo­ra­tori. Confa­gri­coltura è rap­p­re­sen­ta­ta nel CNEL e pres­so tutte le prin­ci­pali sedi isti­tuzion­ali, nazion­ali ed inter­nazion­ali, diret­ta­mente col­le­gate all’agricoltura o che abbiano, comunque, atti­nen­za con essa. E’ parte atti­va di tavoli di con­cer­tazione fra par­ti sociali e Gov­er­no. Stip­u­la con­trat­ti col­let­tivi nazion­ali per operai, imp­ie­gati, diri­gen­ti agri­coli oltre al Con­trat­to Col­let­ti­vo Nazionale di Lavoro per i dipen­den­ti delle imp­rese del verde.

Fa parte del COPA — Comi­ta­to delle orga­niz­zazioni agri­cole europee, del GEOPA — Coor­di­na­men­to europeo delle orga­niz­zazioni dato­ri­ali — e del CES — Comi­ta­to eco­nom­i­co e sociale europeo.