Ritrovare l’uomo e le sue cose. Cori omaggia i maestri Francesco Porcari e Cesare Chiominto

Ritrovare l’uomo e le sue cose. Cori omaggia i maestri Francesco Porcari e Cesare Chiominto

30/09/2016 0 Di Marco Castaldi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1428 volte!

Domeni­ca 2 Otto­bre, alle ore 10:00, si chi­ude la mostra di dip­in­ti di Francesco Por­cari con una passeg­gia­ta gui­da­ta tra arte e arche­olo­gia per il cen­tro stori­co di Cori monte, che si con­clud­erà ‘Da Chec­co’ con un ricor­do del Poeta Cesare Chiom­into.

Il 2 Otto­bre si chi­ude la mostra di Francesco Por­cari ‘Ritrovare l’uomo e le sue cose’. Dip­in­ti coi quali il mae­stro con­tin­ua a rac­con­tare il suo ter­ri­to­rio e le sue gen­ti, con le trasfor­mazioni con­tem­po­ra­nee in atto. Pen­nel­late che esp­ri­mono nos­tal­gia per una rural­ità che sem­bra smar­ri­ta e allo stes­so tem­po fidu­cia che quel mon­do di val­ori sem­pli­ci ma sostanziali non sia per­du­to per sem­pre.

Dopo l’inaugurazione del 18 Set­tem­bre, a cui han­no fat­to da cor­nice gli Stori­ci Sbandier­a­tori delle Con­trade, con il con­veg­no a mar­gine al quale sono inter­venu­ti il Sin­da­co Tom­ma­so Con­ti, Domeni­co Palom­bi, Gabriel­la Coluc­ci, Gior­gio Chiom­into e Irene Barat­ta, in questi giorni a Palazzet­to Luciani vi è sta­to un via vai di tan­ti che han­no volu­to ren­dere omag­gio all’artista corese, e sono già oltre un centi­naio le preno­tazioni per l’ultima gior­na­ta di aper­tu­ra al pub­bli­co che si con­clud­erà con un trib­u­to all’illustre poeta di Cori Cesare Chiom­into.

Por­cari infat­ti ha ded­i­ca­to ques­ta mostra al grande ami­co Cesare Chiom­into, con il quale ha con­di­vi­so rif­les­sioni, tem­atiche e per­son­ag­gi che ritro­vi­amo sia nei quadri di Por­cari che nei testi di Chiom­into. Entram­bi, con un diver­so lin­guag­gio artis­ti­co, han­no rap­p­re­sen­ta­to la cul­tura mil­lenar­ia del loro paese, espres­sa nelle per­sone umili e nelle pic­cole cose di ogni giorno.

Domeni­ca alle ore 10:00, da piaz­za Sant’Oliva par­tirà la passeg­gia­ta gui­da­ta tra arte e arche­olo­gia per il cen­tro stori­co di Cori monte, a cura dell’Arcadia, tra le tele di Por­cari, esposte anche nel­la sala con­sil­iare del Munici­pio e nel­la Par­roc­chia SS. Pietro e Pao­lo, e le orig­i­nar­ie tes­ti­mo­ni­anze mon­u­men­tali del­la parte alta del­la cit­tà d’Arte.

Da Chec­co’, oste­ria fre­quen­ta­ta da Francesco e Cesare, ci sarà il ricor­do di Chiom­into. La figlia Ele­na Chiom­into leg­gerà alcune sue poe­sie in dialet­to corese. Saba­to si chi­ud­erà anche la mostra fotografi­ca di Piero Man­cioc­chi ‘L’artista nel suo stu­dio’ nel­la sala del tem­pio romano di S.Oliva, il cui rica­va­to andrà a finanziare i prog­et­ti di CorArte per il restau­ro delle antiche opere d’arte.

Mar­co Castal­di

Addet­to Stam­pa & OLMR

Con­di­vi­di:
error0