Assemblea della CNESC

Assemblea della CNESC

29/09/2016 0 Di Alessio Colacchi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1720 volte!

Si è tenu­ta il 28 set­tem­bre l’assem­blea del­la CNESC, Con­fed­er­azione Nazionale degli Enti di Servizio Civile, che ha vis­to l’ade­sione all’im­por­tante con­fed­er­azione da parte del Comi­ta­to Ital­iano del­l’U­nicef.

Sul tavo­lo del­la dis­cus­sione il tema del­la Legge 106/2016, riguardante la rifor­ma del III set­tore.

Sono giunte parole di plau­so da parte del Pres­i­dente Licio Palazz­i­ni sia ver­so il testo del­la rifor­ma che ver­so l’im­peg­no del gov­er­no ital­iano nel­la pro­mozione del Servizio Civile Europeo, inser­i­to nella’agenda del ver­tice Italia-Fran­cia-Ger­ma­nia di Ven­totene.

Con­tin­ua a destare forte pre­oc­cu­pazione al tem­po stes­so il ritar­do nel­la pre­sen­tazione del Decre­to Leg­isla­ti­vo rel­a­ti­vo al Servizio Civile Uni­ver­sale, in man­can­za del quale resterebbe inat­tua­to l’ar­ti­co­lo 8 del­la rifor­ma, nonchè la dotazione finanziaria per il Servizio Civile, fer­ma per il 2017 a €115.000.000,00. Con queste risorse nel 2017, paven­ta­to come l’an­no del 100.000 gio­vani in Servizio Civile, di volon­tari ne par­tireb­bero poco più del­la metà di quest’an­no, che sono sta­ti 35.000.

Una prospet­ti­va che non vogliamo nem­meno pren­dere in con­sid­er­azione, conoscen­do gli sforzi che il sot­toseg­re­tario Bob­ba  sta facen­do da tem­po per evitare questo sce­nario” con­clude il Pres­i­dente Palazz­i­ni.

Alessio Colac­chi

Con­di­vi­di: