Fabio Appetito vince il Premio Internazionale di Letteratura Alda Merini

Fabio Appetito vince il Premio Internazionale di Letteratura Alda Merini

23/09/2016 0 Di Marco Castaldi

Hits: 92

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2564 volte!

Il com­po­nente del trio Car­diopo­et­i­ca si è aggiu­di­ca­to il pri­mo pos­to nel­la sezione tesi e sag­gi sul­la poet­es­sa del Naviglio.

È Fabio Appeti­to il vinci­tore del­la 5^ edi­zione del Pre­mio Inter­nazionale di Let­ter­atu­ra Alda Meri­ni svoltosi lo scor­so 11 Set­tem­bre a Brunate (CO), paese natale del non­no di Alda. Il gio­vane corese si è aggiu­di­ca­to il pri­mo pre­mio nel­la sezione tesi e sag­gi. La sua opera, dal tito­lo “Alda Meri­ni: un man­i­comio di car­ta”, con la quale si è lau­re­ato alla facoltà di Let­tere e Filosofia alla Sapien­za – Uni­ver­sità di Roma, è sta­ta elet­ta da una giuria com­pos­ta da per­son­al­ità come Pietro Berra, Chiara Milani e Luisel­la Veroli, la biografa uffi­ciale di Alda che ha pre­mi­a­to lo scrit­tore di Cori.

I giu­rati han­no con­sid­er­a­to il testo di Fabio Appeti­to un lavoro fine, in cui l’autore ha saputo sapi­en­te­mente accostare l’esperienza man­i­co­mi­ale del­la poet­es­sa milanese alla Div­ina Com­me­dia. L’autore sot­to­lin­ea anche il cor­ag­gio di Alda Meri­ni nel fare let­ter­atu­ra invece che sem­plice nar­ra­ti­va. Una let­ter­atu­ra che, come quel­la di Natalia Gins­burg, Louis Fer­di­nand Céline, Anne Sex­ton dis­tur­ba, inqui­eta, sug­gerisce inter­rog­a­tivi. Inoltre, fon­da­men­tale per Fabio Appeti­to è sta­ta la conoscen­za del­la Famiglia Pier­ri che gli ha dato la pos­si­bil­ità di far luce su alcu­ni aspet­ti inedi­ti sia del­la vita pri­va­ta di Alda che rel­a­tivi alla sua opera “L’altra ver­ità. Diario di una diversa”.

Questo riconosci­men­to è un altro pres­ti­gioso tra­guar­do per il trio Car­diopo­et­i­ca for­ma­to da Fabio Appeti­to, Mar­i­ano Macale (già vinci­tore del Pre­mio De André) e Mar­co De Cave. Una realtà impor­tante, la loro, fat­ta di tan­ti prog­et­ti e col­lab­o­razioni come quel­la con Radio Bul­lets, una web radio fon­da­ta da gior­nal­iste di fama inter­nazionale come Bar­bara Schi­avul­li e Alessia Ceran­to­la. Attual­mente stan­no por­tan­do in giro per l’Italia due spet­ta­coli teatrali: “Tutte le vite negli occhi” (read­ing) e “Ci chia­marono tut­ti Alda”, monol­o­go su Alda Meri­ni scrit­to dal­lo stes­so Fabio Appeti­to, diret­to da Tito Vit­tori e recita­to da Gia­da Vil­lano­va e Loret­ta Del­la Vecchia.

I prossi­mi appun­ta­men­ti saran­no il 1° Otto­bre al Teatro del Bor­go di Firen­ze e il 2 Otto­bre pres­so il Teatro Bologni­ni di Pis­toia, dove saran­no per­al­tro accom­pa­g­nati da Mar­cel­lo De Domini­cis Band e Mas­si­mo Giun­ti­ni, stori­co col­lab­o­ra­tore dei Mod­e­na City Ram­blers, Vini­cio Capos­sela e Pao­la Tur­ci, nonché Fabio Percibal­li. Tut­ti gli even­ti pos­sono essere segui­ti sul­la pag­i­na Face­book di Car­diopo­et­i­ca, segui­ta da oltre 40mila fan, e sul sito Cardiopoetica.com

Mar­co Castaldi

Addet­to Stam­pa & OLMR