CONVOCATO IL PRIMO CONGRESSO DEL NUOVO PCI A MARINO

CONVOCATO IL PRIMO CONGRESSO DEL NUOVO PCI A MARINO

22/09/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2155 volte!

Maurizio Aversa

Mau­r­izio Aver­sa

CONVOCATO IL PRIMO CONGRESSO DEL NUOVO PCI A MARINO

Alla fine del­lo scor­so giug­no , a mar­gine dell’Assemblea di Ricostruzione del PCI, Mau­ro Albore­si, il pri­mo, nuo­vo, seg­re­tario elet­to ha com­men­ta­to così: “Con la scelta di ricreare il Pci abbi­amo inte­so col­mare un vuo­to di rap­p­re­sen­tan­za per il mon­do del lavoro e un’alternativa alle politiche di una cul­tura liberista imper­ante a cui si ispi­ra la troi­ka e il gov­er­no Ren­zi che altro non fa che dare con­ti­nu­ità a ques­ta polit­i­ca e, per cer­ti ver­si, spinger­si anco­ra oltre”.

Purtrop­po, per il Paese e per la stra­grande mag­gio­ran­za dei cit­ta­di­ni, i fat­ti che coin­vol­go­no l’Italia a liv­el­lo inter­nazionale, europeo, e all’interno stes­so del­la nazione, con­fer­mano il duro giudizio che dob­bi­amo dare al ruo­lo del Gov­er­no Ren­zi e del PD.

Così come, la fase polit­i­ca attuale e lo sta­to del­la lot­ta tra lavo­ra­tori, e pre­cari, e non lavoro, con­tro il padrona­to – a com­in­cia­re dal­la bar­barie delle mor­ti sul lavoro – sta a con­fer­mare che solo con la rin­no­va­ta pre­sen­za di un sogget­to politi­co forte di ispi­razione delle idee comu­niste può arginare, con­trastare e inver­tire lo sta­to attuale delle cose. Ricom­in­cian­do a lottare – politi­ca­mente, social­mente e sin­da­cal­mente — ridan­do vita ad una forte unità a Sin­is­tra.                                                                                                   Per questo le battaglie che sti­amo con­ducen­do sono pri­or­i­tari­a­mente quel­la del­la dife­sa dei lavo­ra­tori; del­la dife­sa del­la Cos­ti­tuzione repub­bli­cana antifascista; del­la pre­sen­za dell’autonomia polit­i­ca del PCI su tut­to il ter­ri­to­rio nazionale e, nelle forme pos­si­bili, inclusa quel­la elet­torale. Per questo parte­cip­i­amo atti­va­mente agli impeg­ni per la pace, difend­en­do vit­time e dis­ere­dati costret­ti dalle guerre eco­nomiche e mil­i­tari alla fuga – 65 mil­ioni cir­ca, ha ricorda­to Papa Francesco. Per questo ci bat­ti­amo per l’uscita dall’Euro e la prospet­ti­va di una Europa dei popoli e non delle banche e dei gran­di grup­pi finanziari inter­nazion­ali. Per questo siamo net­ti con l’impegno per il NO al voto da dare alla pro­pos­ta delle mod­i­fiche cos­ti­tuzion­ali; per questo siamo net­ti col giudizio neg­a­ti­vo cir­ca la pro­pos­ta polit­i­ca pop­ulis­ti­ca gen­erale che viene dal M5S; per questo man­te­ni­amo vivo l’appello a com­pag­ni e com­pagne, sia che abbiano vis­to la loro pre­sen­za che il loro sosteg­no al PD o a forze deboli del­la Sin­is­tra, per richia­mar­li ad una nuo­va unità e paro­la d’ordine sem­plice ed effi­cace: Più PCI, meno PD!

Sul­la lin­ea chiara di pro­pos­ta polit­i­ca e di lot­ta qui espos­ta, i comu­nisti mari­ne­si vi invi­tano, con la “for­mu­la aper­ta” a cui anche even­tu­ali nuovi iscrit­ti pos­sono parte­ci­pare, aderen­do al PCI, al Con­gres­so con­vo­ca­to per

SABATO 24 SETTEMBRE, ALLE ORE 17.00, PRESSO LO SPAZIO ESPOSITIVO DEL Bar­Mameli (vici­no Coop) A S. MARIA DELLE MOLE

Ordine dei lavori:

1. Dibat­ti­to e approvazione lin­ea polit­i­ca del PCI;

2. Elezione organ­is­mi diri­gen­ti;

3. Varie ed even­tu­ali.

Sono pre­viste le relazioni del Seg­re­tario, Mau­r­izio Aver­sa, del Tesoriere Ste­fano Ender­le; ed un inter­ven­to di Luca Bat­tisti, del­la Seg­rete­ria Nazionale del PCI.

I cit­ta­di­ni, gli elet­tori e le forze politiche e sociali demo­c­ra­tiche e antifas­ciste sono invi­tati a parte­ci­pare. Si ricor­da che ci si può iscri­vere a ridos­so e durante lo svol­gi­men­to del con­gres­so stes­so. (Si rac­co­man­da la pun­tu­al­ità).

Con­di­vi­di:
error14
fb-share-icon0
Tweet 20
fb-share-icon20