Presentata alle scuole di Roma l’offerta didattica 2016/2017

Presentata alle scuole di Roma l’offerta didattica 2016/2017

20/09/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 4096 volte!

scuole-museoCampi­doglio, Sala del­la Pro­to­mote­ca

Presentata alle scuole di Roma l’offerta didattica 2016/2017

ROMA DIDATTICA

Una pro­pos­ta ric­ca, arti­co­la­ta, sug­ges­ti­va e, anche, diver­tente. Musei e non solo… dai gran­di cap­ola­vori del­la sto­ria uni­ver­sale alle tes­ti­mo­ni­anze artis­tiche e cul­tur­ali meno note, dis­sem­i­nate sul ter­ri­to­rio o con­ser­vate nei musei, fino alle mostre in cor­so e ai lab­o­ra­tori ludi­co-sci­en­tifi­ci. 

 Il pro­gram­ma di attiv­ità e inizia­tive che com­pon­gono l’offer­ta didat­ti­ca per l’anno sco­las­ti­co 2016/17, pro­pos­to da Roma Cap­i­tale, Asses­so­ra­to alla Cresci­ta cul­tur­ale — Sovrin­ten­den­za Capi­toli­na ai Beni Cul­tur­ali, dall’Assessorato alla Per­sona, Scuo­la e Comu­nità Sol­i­dale e dall’Isti­tuzione Sis­tema delle Bib­lioteche Cen­tri Cul­tur­ali, con i servizi muse­ali di Zètema Prog­et­to Cul­tura,  è sta­to oggi pres­so la Sala del­la Pro­to­mote­ca in Campi­doglio.

Han­no parte­ci­pa­to

il Sovrin­ten­dente Capi­toli­no ai Beni Cul­tur­ali CLAUDIO PARISI PRESICCE; il Com­mis­sario per la ges­tione provvi­so­ria dell’Istituzione “Sis­tema delle Bib­lioteche Cen­tri Cul­tur­ali” PAOLA GAGLIANONE; l’Assessore alla Per­sona, Scuo­la e Comu­nità sol­i­dale LAURA BALDASSARRE; l’Assessore alla Cresci­ta cul­tur­ale LUCA BERGAMO

laboratorio-marco-aurelioL’invito a sco­prire il cal­en­dario di incon­tri e lab­o­ra­tori per le scuole e il prog­et­to infor­ma­ti­vo per docen­ti “Edu­care alle mostre, edu­care alla cit­tà” è riv­olto a diri­gen­ti sco­las­ti­ci, coor­di­na­tori didat­ti­ci, docen­ti e rap­p­re­sen­tan­ti d’Istituto e di classe di tutte le scuole di ogni ordine e gra­do.

Al ter­mine del­l’in­con­tro sarà pos­si­bile parte­ci­pare a una visi­ta gui­da­ta ai Fori Impe­ri­ali, aper­ti in esclu­si­va.

Rin­no­vare la tradizione, raf­forzare le attiv­ità con una sem­pre cres­cente sin­er­gia tra l’istituzione e il mon­do del­la scuo­la, incre­mentare l’interazione tra realtà muse­ali e ter­ri­to­rio: questi gli ele­men­ti che carat­ter­iz­zano l’offerta didat­ti­ca del­la Sovrin­ten­den­za Capi­toli­na. Una tradizione educa­ti­va che dal­la fine degli anni ’70 è sta­ta inno­va­ta e svilup­pa­ta in relazione alle nuove esi­gen­ze del pub­bli­co sco­las­ti­co, forte del­la gra­tu­ità dell’offerta, dell’attenzione ai con­tenu­ti sci­en­tifi­ci e alle modal­ità di lin­guag­gio in modo da avvic­inare in maniera piacev­ole, ma con­sapev­ole, bam­bi­ni e ragazzi alla conoscen­za del pat­ri­mo­nio, e favorire la cresci­ta cul­tur­ale e indi­vid­uale: conoscere per crescere e parte­ci­pare.

Ma quali sono i temi e gli obi­et­tivi delle inizia­tive didat­tiche? 

Sti­mo­lare e appro­fondire la conoscen­za dell’arte e del­la sto­ria mil­lenar­ia di Roma, anche attra­ver­so la mes­sa in rete delle infor­mazioni riguardan­ti i diver­si aspet­ti del pat­ri­mo­nio; fre­quentare i musei e i luoghi dell’arte e diventare con­sapevoli del­la bellez­za com­p­lessa del­la cit­tà, dal cen­tro alla per­ife­ria.

Dunque, non solo conoscere e appren­dere ma, soprat­tut­to, impara­re a crescere e a parte­ci­pare alla vita cul­tur­ale del­la cit­tà.

laboratorio-sculturaLE CARATTERISTICHE DELL’OFFERTA DIDATTICA 2016–2017 

o      Oltre 200 pro­poste arti­co­late per ogni tipo di scuo­la, sui musei arche­o­logi­ci, d’arte e sci­en­tifi­ci e sul ter­ri­to­rio per ren­dere fruibile a chi­unque la let­tura di un pat­ri­mo­nio cul­tur­ale, immen­so e var­ie­ga­to, come quel­lo del­la cit­tà di Roma.

o      Con­sul­tazione on line del cat­a­l­o­go per ricer­care facil­mente le attiv­ità, selezio­nan­do tipolo­gia, musei, siti del ter­ri­to­rio. Ogni attiv­ità è accom­pa­g­na­ta dal­la rel­a­ti­va sche­da didat­ti­ca.

o      Prog­et­ti spe­ciali per offrire ai docen­ti ulte­ri­ori attiv­ità di sup­por­to.

o      Una serie di pro­poste mul­ti­dis­ci­pli­nari — nate dal lavoro “in rete” tra isti­tuzioni diverse: museo/territorio, bib­lioteche, archiv­io.

EDUCARE ALLE MOSTRE, EDUCARE ALLA CITTÀ. PROGETTO PER I DOCENTI

Servizio informativo/formativo gra­tu­ito des­ti­na­to ai docen­ti, giun­to quest’anno alla 6^ edi­zione. Sec­on­do una for­mu­la sper­i­men­ta­ta che garan­tisce l’alto pro­fi­lo educa­ti­vo e for­ma­ti­vo del programma,direttori di museo, cura­tori di museo e stu­diosi offriran­no ai docen­ti appro­fondi­men­ti sui temi del­la cul­tura e dell’arte e sulle più impor­tan­ti mostre in cor­so.

 Una scelta ampia e ragion­a­ta per indi­vid­uare gli appro­fondi­men­ti più rispon­den­ti alla ricadu­ta didat­ti­ca in classe. Nel pro­gram­ma sono volu­ta­mente mesco­lati e inte­grati saperi uman­is­ti­ci e sci­en­tifi­ci, in modo da fornire, come in un grande lab­o­ra­to­rio con­di­vi­so, dati ed espe­rien­ze da tradurre in prog­et­ti didat­ti­ci.

  • Cir­ca 70 incon­tri con vis­ite gui­date alle mostre (LA SPINA di Bor­go ai Musei Capi­toli­ni; Piacere, Ettore Sco­la al Museo Bilot­ti; Picas­so images all’Ara Pacis, MINUTE VISIONI al Museo Napoleon­i­co; Arturo Dazzi 1881/1966 a Vil­la Tor­lonia; Made in Roma ai Mer­cati di Tra­iano, e altre anco­ra), appro­fondi­men­ti rel­a­tivi alle collezioni (dal­la Cen­trale Mon­temar­ti­ni al Museo Bar­rac­co, al Museo di Roma, al Museo di Zoolo­gia, alla Pina­cote­ca Capi­toli­na) e alla sto­ria del­la cit­tà, per una diver­sa let­tura di Roma. 

scuola-capitoliniDi par­ti­co­lare inter­esse gli inter­ven­ti sul Cimitero Acat­toli­co a Tes­tac­cio, sul Mat­ta­toio, sulle fonti audio­vi­sive dell’Istituto Luce per la sto­ria del­la cit­tà, sulle vicende dei quartieri del­la Roma con­tem­po­ranea, sull’uso e la definizione del verde pub­bli­co dall’Ottocento alla con­tem­po­raneità.

  • Diverse incur­sioni su argo­men­ti inter­dis­ci­pli­narigra­zie alla sin­er­gia con altre isti­tuzioni, come le Bib­lioteche di Roma, l’Archivio Stori­co Capi­toli­no, la Bib­liote­ca di Sto­ria mod­er­na e con­tem­po­ranea, l’Accademia di Belle Arti, il Dipar­ti­men­to di Architet­tura di Roma Tre, l’Istituto Luce Cinecit­tà, i dipar­ti­men­ti di Sto­ria e di Sto­ria dell’Arte dell’Università “Sapien­za” e la Soci­età Ital­iana delle Storiche.
  • Due focus par­ti­co­lari sono ded­i­cati con una serie di incon­tri alla sto­ria delle donne e alla sto­ria del­la scien­za. In par­ti­co­lare“EDUCARE ALLA CITTÀ: I LUOGHI E I TEMI DELLA SCIENZA”, pros­egue il ciclo, inizia­to lo scor­so anno, per una visi­ta vir­tuale lun­go una ‘Roma sci­en­tifi­ca’ non sem­pre imme­di­ata­mente vis­i­bile. Attra­ver­so otto incon­tri saran­no mes­si in luce luoghi, noti o sconosciu­ti al grande pub­bli­co, in cui si è svol­ta una parte impor­tante del­la sto­ria del­la scien­za nazionale e inter­nazionale, in par­ti­co­lare nell’ambito del­la san­ità dall’età mod­er­na alla con­tem­po­raneità.

Gli incon­tri, curati da Fed­er­i­ca Favi­no e tenu­ti da docen­ti uni­ver­si­tari, saran­no ospi­tati a rotazione pres­so l’Archivio Stori­co Capi­toli­no e la Bib­liote­ca di Sto­ria Mod­er­na e Con­tem­po­ranea.

 PROGRAMMA VISITE E LABORATORI PER TUTTE LE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO

Il cat­a­l­o­go di pro­poste didat­tiche gra­tu­ite (la gra­tu­ità è ded­i­ca­ta alle scuole di Roma e Cit­tà Met­ro­pol­i­tana fino a esauri­men­to dei posti disponi­bili) offre modal­ità e stru­men­ti di comu­ni­cazione pun­tual­mente diver­si­fi­cati per fasce d’età, con vis­ite alle mostre, per­cor­si muse­ali gui­dati, passeg­giate botaniche, lab­o­ra­tori, incon­tri sci­en­tifi­ci, ludi­ciGli argo­men­ti spaziano dall’archeologia all’età con­tem­po­ranea, dall’architettura alla sto­ria, dal­la scien­za alle tradizioni popo­lari, dall’arte appli­ca­ta alla botan­i­ca, dal­la fotografia all’astronomia.

IN DETTAGLIO:

Incon­tri al museo e in cit­tà. Tra gli altri: “Le mac­chine e gli dei” alla Cen­trale Mon­temar­ti­ni; “La sto­ria del­la famiglia Tor­lonia” a Vil­la Tor­lonia; “La figu­ra di Augus­to, dal mito alle orig­i­ni dell’Impero” alMuseo dell’Ara Pacis; “Il viag­gio nel tem­po attra­ver­so le opere e gli ogget­ti” del Museo Napoleon­i­co; “ Roma museo dif­fu­so. Itin­er­ari alla scop­er­ta del­la cit­tà anti­ca, del­la cit­tà mod­er­na, delle ville nobil­iari, dei gia­r­di­ni e delle passeg­giate pub­bliche”.

Tan­ti lab­o­ra­tori per osser­vare, manipo­lare e creare, per vivere l’archeologia e l’arte oltre la mostra e attra­ver­so l’opera, pun­tan­do sul binomio apprendimento/gioco. Fra i tan­ti, la nuo­va pro­pos­ta pres­so i Musei Capi­toli­ni “Una gior­na­ta tri­on­fale nell’antica Roma” e anco­ra: “Le stat­ue a fumet­ti”; “Tro­va  Romo­lo e il suo corre­do”; “Costrut­tori e ricostrut­tori”; “Gerogli­fi­ci e cunei”, “Il pic­co­lo erbario al gia­rdi­no del Lago”, “Vi rac­con­to l’Impero di Tra­iano”, “Ado­lescen­za in rot­ta. Le isole di Moravia e Morante” e molto altro…

Un pro­gram­ma ric­chissi­mo al Museo Civi­co di Zoolo­gia per­me­t­terà a bam­bi­ni e ragazzi di conoscere e sper­i­menta­re la natu­ra.

MACRODIDATTICA pro­pone tra l’altro inizia­tive lab­o­ra­to­ri­ali legate alle mostre tem­po­ra­nee sui Lin­guag­gi del con­tem­po­ra­neo.

Inoltre, diver­si prog­et­ti spe­ciali, da svol­gere nell’arco di una mat­ti­na: alle scuole sec­on­darie sono ded­i­cati per­cor­si tem­ati­ci per una let­tura del­la cit­tà nel­la sto­ria, con­cepi­ti come cicli crono­logi­ci, arti­co­lati in per­cor­si tra museo e ter­ri­to­rio. “Roma anti­ca”, “Roma medievale”, “Roma mod­er­na”, “Roma nell’800” e “Roma nel ‘900”: sto­ria e memo­ria si disp­ie­gano come un libro di immag­i­ni, percezioni ed emozioni sui temi affrontati in classe.

 Anco­ra, Tra luoghi e carte per­me­tte di avvic­i­nar­si alla sto­ria del­la cit­tà e alla ricer­ca d’archivio attra­ver­so itin­er­ari inte­grati tra ter­ri­to­rio e Archiv­io Capi­toli­no.

Leg­gere la cit­tà pro­pone un doppio appun­ta­men­to con il museo e la bib­liote­ca: una mat­ti­na­ta alla scop­er­ta del

museo o del ter­ri­to­rio e una sos­ta in bib­liote­ca per ritrovare gli argo­men­ti del­la visi­ta attra­ver­so la let­tura.

Per i più pic­coli infine è ripro­pos­to in via sper­i­men­tale il prog­et­to Apelet­tura: la Bib­liote­ca va al Museo, che per­me­t­terà di far conoscere e nar­rare ai più pic­coli il Campi­doglio, i Mer­cati di Tra­iano, Piaz­za Navona.

Attiv­ità speci­fiche sono ded­i­cate alle numerose mostre in pro­gram­ma, in par­ti­co­lare vis­ite e lab­o­ra­tori alla mostra Picas­so images, all’Ara Pacis (14 otto­bre 2016).

Il cal­en­dario delle attiv­ità ed even­tu­ali aggior­na­men­ti sono con­sulta­bili on line agli ind­i­rizzi

scuole.museiincomuneroma.it

 www.sovraintendenzaroma.it — www.museiincomuneroma.it

Con­di­vi­di:
error0
fb-share-icon0
Tweet 20
fb-share-icon20