AMA-TRICIANA COL CUORE a Cori: raccolti 5.206 euro per le popolazioni terremotate. Si replica sabato 24 Settembre.

AMA-TRICIANA COL CUORE a Cori: raccolti 5.206 euro per le popolazioni terremotate. Si replica sabato 24 Settembre.

17/09/2016 0 Di Marco Castaldi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1079 volte!

La som­ma ver­rà deposi­ta­ta su un con­to cor­rente, di cui sarà reso noto ogni movi­men­to in entra­ta ed in usci­ta. Una del­egazione si recherà ad Accu­moli per rac­cogliere le esi­gen­ze pri­marie degli accu­mole­si. La lista delle pri­or­ità ver­rà poi sti­la­ta tenen­do con­to anche del­la volon­tà del popo­lo di Face­book. Nuo­vo appun­ta­men­to saba­to prossi­mo a piaz­za Sign­i­na.

Ammon­ta a 5.206 euro l’incasso com­p­lessi­vo dell’AMA-TRICIANA COL CUORE, l’iniziativa sol­i­dale che si è svol­ta a Cori e Giu­lianel­lo ven­erdì sera per con­tin­uare a sostenere la ricostruzione delle zone col­pite dal ter­re­mo­to. In centi­na­ia si sono dati appun­ta­men­to per un piat­to di Ama­tri­ciana e un bic­chiere di vino nelle strut­ture ader­en­ti: i cen­tri anziani ‘Argen­to Vivo’ e ‘Il Ponte’; le Tav­erne di Por­ta Nin­fi­na, Por­ta Romana e Por­ta Sign­i­na; l’Accampamento.

La som­ma ver­rà deposi­ta­ta su un con­to cor­rente, di cui sarà reso noto ogni movi­men­to in entra­ta e in usci­ta, garan­ten­done la ges­tione traspar­ente e la parte­ci­pazione, anche social, dei cit­ta­di­ni. Affinché questi sol­di vengano uti­liz­za­ti in tem­pi rapi­di, dove e per quel­lo che ser­vono effet­ti­va­mente, una del­egazione si recherà ad Accu­moli per rac­cogliere le esi­gen­ze pri­marie degli accu­mole­si. La lista delle pri­or­ità ver­rà poi sti­la­ta anche in base alla volon­tà del popo­lo di Face­book.

L’appello e l’impegno alla sol­i­da­ri­età non finis­cono qui, come annun­ci­a­to dagli hastag #Cori­non­sifer­mae #insieme­si­fadip­iù, solo per citarne alcu­ni. Tem­po per­me­t­ten­do, saba­to 24 Set­tem­bre, dalle ore 20.00, a piaz­za Sign­i­na, pres­so lo stand del­la Pro­tezione Civile di Cori, con 5 euro si potrà anco­ra una vol­ta con­tribuire per le popo­lazioni ter­re­mo­tate degu­s­tan­do la tipi­ca pas­ta ama­tri­ciana e il vino dona­to dalle can­tine Cincin­na­to, Mar­co Carpineti e Pietra Pin­ta.

La man­i­fes­tazione, patro­ci­na­ta dal Comune di Cori, di con­cer­to tra Ammin­is­trazione comu­nale e Coman­do di Polizia Locale, è sta­ta carat­ter­iz­za­ta, oltre che dall’immancabile gen­erosità popo­lare, nonos­tante le con­dizioni metere­o­logiche avverse, da una stra­or­di­nar­ia mobil­i­tazione dell’associazionismo del ter­ri­to­rio che ne ha per­me­s­so la real­iz­zazione, met­ten­do a dis­po­sizione i locali e le materie prime, cuci­nan­do e ser­ven­do ai tavoli.

La cit­tà, con le sue isti­tuzioni, asso­ci­azioni e cit­tad­i­nan­za si era­no già date da fare nelle scorse set­ti­mane. Pre­sen­ti ad Accu­moli subito dopo le scosse del 24 Agos­to per prestare i pri­mi soc­cor­si e alle­stire il cam­po base, dal paese sono sta­ti poi trasportati al cen­tro reati­no due carichi di don­azioni in generi di pri­ma neces­sità, a cui si aggiun­gono le 26 sac­che di sangue rac­colte dal­la sezione Avis di Cori.

Mar­co Castal­di

Addet­to Stam­pa & OLMR