AMA-TRICIANA COL CUORE: iniziativa di solidarietà a Cori per la ricostruzione delle aree terremotate

AMA-TRICIANA COL CUORE: iniziativa di solidarietà a Cori per la ricostruzione delle aree terremotate

13/09/2016 0 Di Marco Castaldi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1956 volte!

Appun­ta­men­to ven­erdì 16 Set­tem­bre, dalle ore 20:30, pres­so le strut­ture ader­en­ti alla man­i­fes­tazione. Con 5 € sarà pos­si­bile acquistare un piat­to di Ama­tri­ciana e un bic­chiere di vino per con­tribuire a sostenere le popo­lazioni delle zone col­pite dal ter­re­mo­to del 24 Agosto. 

Un’AMA-TRICIANA COL CUORE per con­tin­uare a sostenere la ricostruzione delle zone col­pite dal ter­re­mo­to. Ven­erdì 16 Set­tem­bre i cit­ta­di­ni di Cori e Giu­lianel­lo, e non solo, sono chia­mati a parte­ci­pare ad un altro momen­to di sol­i­da­ri­età. Dalle ore 20:30 potran­no acquistare un piat­to di Ama­tri­ciana e un bic­chiere di vino a 5 euro nelle strut­ture ader­en­ti: i cen­tri anziani ‘Argen­to Vivo’ e ‘Il Ponte’; le Tav­erne di Por­ta Nin­fi­na, Por­ta Romana e Por­ta Sign­i­na; lo stand del­la Pro­tezione Civile di Cori a piaz­za Signina.

La pro­pos­ta è nata in seno alla riu­nione del 1° Set­tem­bre con­vo­ca­ta dall’Amministrazione comu­nale di Cori e dal Coman­do del­la Polizia Locale di Cori, dove era­no pre­sen­ti tan­ti rap­p­re­sen­tan­ti asso­ci­azion­is­ti­ci locali, al fine di coor­dinare e ren­dere più inci­sive le varie azioni di sup­por­to alle popo­lazioni ter­re­mo­tate: ad esse sarà devo­lu­to l’intero incas­so delle ven­dite, moti­vo in più per i core­si e i giu­liane­si di dimostrare anco­ra una vol­ta la loro generosità.

In realtà sono set­ti­mane ormai che in tut­to il paese è in atto la gara sol­i­dale. Le asso­ci­azioni del ter­ri­to­rio han­no sposato in mas­sa l’iniziativa, dimostran­do uno stra­or­di­nario spir­i­to uman­i­tario. Sono loro che stan­no orga­niz­zan­do in gran parte la man­i­fes­tazione, dal­la logis­ti­ca al reper­i­men­to delle materie prime; dalle pre­ven­dite, che stan­no galop­pan­do, alla pro­mozione, sia tradizionale che con il tam­bu­rel­lante tam-tam sui social.

Il 4 Set­tem­bre inoltre, la Pro­tezione Civile di Cori ha trasporta­to ad Accu­moli il sec­on­do cari­co di don­azioni affi­date agli Sbandier­a­tori del Leone Ram­pante di Cori, facen­do segui­to alla pri­ma con­seg­na del 28 Agos­to di quelle messe insieme nelle 48 ore prece­den­ti dall’Assessorato alle Politiche Sociali e dai Servizi Sociali del Comune di Cori nei due pun­ti depos­i­to allesti­ti pres­so l’aula con­sil­iare del Munici­pio e la Del­egazione comu­nale di Giulianello.

Il cen­tro lep­ino è sta­to tra i pri­mi ad atti­var­si subito dopo il sis­ma del 24 Agos­to: già poche ore più tar­di la Pro­tezione Civile di Cori e il Coman­dante del­la Polizia Locale di Cori era­no ad Accu­moli nel pieno del­la fase di emer­gen­za, impeg­nati nelle attiv­ità di ricer­ca e sup­por­to, a prestare i pri­mi soc­cor­si ed alle­stire il cam­po base. Anche la Sezione Avis di Cori si è pronta­mente mobil­i­ta­ta, orga­niz­zan­do il 26 Agos­to la rac­col­ta stra­or­di­nar­ia di 26 sac­che di sangue.

Mar­co Castaldi

Addet­to Stam­pa & OLMR