ANZIO: IL PORTO DELLE NEBBIE. Una rapina annunciata

ANZIO: IL PORTO DELLE NEBBIE. Una rapina annunciata

03/08/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1708 volte!

anzio lido delle sireneANZIO: IL PORTO DELLE NEBBIE. Una rapina annunciata

Finalmente se ne è parlato nel consiglio Comunale del 01/08/2016

Un por­to prog­et­ta­to dal pri­va­to sec­on­do i pro­pri inter­es­si  (un por­to “mari­na” pri­va­to ) ma real­iz­za­to con i sol­di  pub­bli­ci cioè dei cit­ta­di­ni di Anzio: questo è il ris­chio che si pro­fi­la dietro l’operazione che va sot­to il nome di “inver­sione di crono programma”.

In realtà si trat­ta,  come già denun­ci­a­to,  di un nuo­vo prog­et­to redat­to dal­la Maredil  s..r.l.  a che tito­lo e a spese di chi non è dato sapere : scom­paiono le opere acces­sorie di inter­esse pub­bli­co, viene stra­volto ogni cri­te­rio urban­is­ti­co e di via­bil­ità, non si definisce la cop­er­tu­ra eco­nom­i­ca dell’opera.

Per ammis­sione del­lo stes­so sin­da­co il rap­por­to con il pri­va­to è quan­tomeno poco chiaro né sono chiari gli svilup­pi futuri di tut­ta la vicenda.
L’u­ni­ca cosa che è apparsa evi­dente è che si sta gio­can­do una par­ti­ta sul­la pelle dei cit­ta­di­ni di Anzio tenu­ti fino ad oggi all’oscuro delle spregiu­di­cate oper­azioni finanziarie che sono alla base del “nuo­vo” prog­et­to e delle sua fattibilità.
E’ appar­so evi­dente, e con­fer­ma­to dal sin­da­co, che ad oggi non ci sono sol­di per la real­iz­zazione del­l’­opera  che dovreb­bero essere reper­i­ti attra­ver­so fan­tomati­ci Fon­di di Inves­ti­men­to, frut­to di oper­azioni finanziarie quan­tomeno ardite,che fini­ran­no per river­sare sul comune di Anzio tut­ti gli oneri men­tre al pri­va­to andreb­bero tut­ti i benefici.
SI E’ REGALATO IL PORTO AD UN PRIVATO SENZA ALCUN TORNACONTO PER ANZIO CON IL RISCHIO CHE TALI OPERAZIONI POTREBBERO PORTARE AL TRACOLLO DELLE GIA’ TRABALLANTI FINANZE COMUNALI .

Purtrop­po serve a poco sot­to­lin­eare che ave­va­mo ragione quan­do denun­ci­ava­mo questi rischi fin dal­l’inizio del­l’­op­er­azione porto.

Tutte le forze sane del­la cit­tà si mobil­iti­no, TUTTA LA SINISTRA UNITA met­ta in cam­po ogni azione polit­i­ca e di sen­si­bi­liz­zazione dell’opinione pub­bli­ca per obbli­gare l’Amministrazione Comu­nale e la Capo d’Anzio a ren­dere pub­bli­ca ogni oper­azione finanziaria in essere o pro­gram­ma­ta a com­in­cia­re dai fan­tomati­ci fon­di di inves­ti­men­to di cui si è par­la­to in c.c. e da cui dovreb­bero derivare le risorse eco­nomiche per real­iz­zare l’opera.

Ad oggi sem­bra di trovar­si di fronte a scat­ole cine­si vuote che non offrono alcu­na garanzia le cui con­seguen­ze neg­a­tive si riverser­an­no sul Comune .

Abbi­amo il dovere, dopo l’esperienza del P.R.G. , di impedire una ulte­ri­ore rap­ina del nos­tro territorio.

Tut­tavia per come si va delin­e­an­do la vicen­da è facile ipo­tiz­zare che se ne vedran­no anco­ra delle belle!!!
Soprat­tut­to se sarà nec­es­sario un voto del Con­siglio Comu­nale per avviare le oper­azioni finanziarie accennate.!!!!!!!!!!
In tal caso faran­no bene i con­siglieri a stu­di­are  atten­ta­mente le carte (come ricor­da sem­pre il sin­da­co!!) e capire tutte le impli­cazioni anche di carat­tere per­son­ale che quel­l’even­tuale voto potrà comportare…!!

Asso­ci­azione “Sin­is­tra sen­za Aggettivi”

Enzo Tosel­li