Coprogettare per un nuovo welfare

Coprogettare per un nuovo welfare

21/07/2016 0 Di Alessio Colacchi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2538 volte!

La Regione Lazio, il 21 luglio pres­so la sala Tir­reno dei pro­pri uffi­ci, ha ded­i­ca­to una gior­na­ta al tema del­la co-prog­et­tazione nel III set­tore. gra­zie all’ impeg­no pro­fu­so dall’ asses­sore Rita Visi­ni e dal­la diri­gente d’area dr.sarà Tiziana Biol­gh­i­ni, si sta sper­i­men­tan­do un nuo­vo modo di pro­gram­mare gli inter­ven­ti nel mon­do del sociale, gra­zie al raf­forza­men­to di net­work ter­ri­to­ri­ali, che vedono pro­tag­o­nisti non solo gli oper­a­tori ma anche la soci­età civile e le famiglie ben­e­fi­cia­rie degli inter­ven­ti.

“Dal parte­nar­i­a­to pub­bli­co /privato alla co-prog­et­tazione per un nuo­vo wel­fare gen­er­a­ti­vo e di comu­nità”: un tito­lo che rac­chi­ude la vision che accom­pa­gna ques­ta lenta rifor­ma del III set­tore, che è anda­ta a razion­al­iz­zare in prim­is le modal­ità attra­ver­so le quali si pen­sano gli inter­ven­ti, al fine di risol­vere i prob­le­mi con azioni più mirate e con­crete.

Tante le espe­rien­ze por­tate sul cam­po tramite gli inter­ven­ti degli oper­a­tori e degli ammin­is­tra­tori locali inter­venu­ti.

Clau­dio Tosi del CESV ha pun­ta­to l’at­ten­zione sul ruo­lo gio­ca­to dal servizio civile in questo con­testo, coin­vol­gen­do i gio­vani in un serio per­cor­so di cit­tad­i­nan­za atti­va; argo­men­to ripreso dal­l’am­min­is­tra­trice di ASAP, agen­zia regionale pro­tag­o­nista del­la val­oriz­zazione del Servizio Civile, dr.ssa Giusi Mic­coli, che ha sot­to­lin­eato il lavoro por­ta­to avan­ti in questi anni, soprat­tut­to gra­zie a una piattafor­ma quale il sito del Servizio Civile Regionale, che vede coin­volti sem­pre più ragazzi nell’ elab­o­razione dei con­tenu­ti.

Alessio Colac­chi